10 attrazioni top-rated nella regione del Mar Morto, in Giordania

Il Mar Morto della Giordania è una delle principali attrazioni turistiche del paese, ma non si tratta solo di galleggiare nell'acqua stessa. Questa zona è ricca di cose da fare, dalle piacevoli attività di ammollo nelle sorgenti termali alle escursioni e nuotate piene di azione nelle acque del vasto canyon di Wadi Mujib.

Anche i viaggiatori con una mentalità storica non sono esclusi. La regione del Mar Morto è uno dei posti migliori da visitare in Giordania per i siti importanti della storia dell'Antico e del Nuovo Testamento.

Betania-Oltre-il-Giordania si trova all'estremità settentrionale del mare, e il luogo in cui Salome ha ballato per convincere Erode Antipa a portarle la testa di Giovanni Battista si trova al confine delle colline del mare. Nella parte meridionale del Mar Morto ci sono siti archeologici legati alla storia di Lot.

È un'area affascinante da esplorare e facilmente raggiungibile come gita di un giorno da Amman o dalla città di Madaba.

Potresti fare un buon giro, scegliendo tre siti (compresa una sosta per galleggiare nel mare stesso) da visitare lungo il percorso in un tour di un giorno con autista. La maggior parte dei tassisti sia a Madaba che ad Amman sono felici di citare i prezzi per farlo, e la maggior parte degli hotel ha autisti consigliati e può organizzare completamente i viaggi nel Mar Morto per te.

Scopri cosa c'è da vedere e da fare nella zona con il nostro elenco delle principali attrazioni della regione del Mar Morto.

1. Zona turistica del Mar Morto

Galleggiando nel Mar Morto della Giordania

L'area balneare della costa giordana del Mar Morto, con località termali a cinque stelle e complessi balneari con accesso diurno, si trova nella parte settentrionale del mare.

A soli 60 chilometri a sud-ovest di Amman, è facilmente raggiungibile dalla capitale o da Madaba, che si trova a 40 chilometri a est.

Ci sono tre complessi di spiagge private lungo la riva, che offrono l'accesso al mare e alle loro strutture a pagamento. Correndo da nord a sud, i complessi sono Al-Wadi Resort, Amman Beach e O Beach.

Tutti e tre offrono strisce pulite di spiaggia di pietra e sabbia grigia con lettini, tavoli da picnic, ombrelloni e docce d'acqua dolce sulla spiaggia. I complessi dietro la spiaggia hanno tutti ristoranti e negozi di snack, piscine d'acqua dolce, negozi che vendono prodotti per la cura della pelle ricchi di minerali del Mar Morto, bagni puliti e spogliatoi.

I ristoranti dei complessi balneari del Mar Morto offrono un vasto pranzo a buffet e la maggior parte dei visitatori sceglie di acquistare l'accesso alla spiaggia dal buon rapporto qualità-prezzo più il biglietto d'ingresso al buffet. Se vuoi fermarti solo per un tuffo veloce, però, c'è un biglietto di accesso alla spiaggia leggermente più economico (che ti garantisce comunque l'accesso a tutte le altre strutture).

Nota che queste spiagge sono più frequentate il venerdì e il sabato (il fine settimana giordano), quindi se stai cercando un'esperienza da spiaggia più tranquilla, prova a programmare la tua visita per un altro giorno.

Ci sono anche diversi grandi resort termali raggruppati su questo tratto di costa se vuoi pernottare e concederti alcuni lussuosi trattamenti termali con una distinta qualità del Mar Morto.

Il fango ricco di minerali del Mar Morto è noto per le sue proprietà terapeutiche e i resort qui offrono tutti pacchetti rituali in camera e spa per una piacevole pausa dal viaggio.

2. Complesso panoramico del Mar Morto

Viste dal complesso panoramico del Mar Morto

Seduto su un crinale, con vista sul Mar Morto sottostante, questo complesso con una piattaforma di osservazione e un museo dedicato al Mar Morto è un'ottima sosta sulla strada da o verso la stessa costa del Mar Morto.

Il museo qui documenta la geologia del Mar Morto e l'importanza di questa zona attraverso la storia umana.

Per le migliori viste, che si estendono attraverso il mare fino alle colline dai colori scuri di Israele e dei Territori Palestinesi, prova a venire qui la mattina presto. Nel corso della giornata, la sponda occidentale del Mar Morto è spesso coperta dalla foschia.

Il viaggio di 30 chilometri qui da Madaba è anche una delle strade di accesso più drammatiche al Mar Morto, con la discesa che si snoda attraverso colline frastagliate, attraversate da strisce di wadi (valli). Questa è anche la strada di accesso alle sorgenti termali di Hammamat Ma'in.

3. Betania-oltre-il-Giordania

Chiesa di San Giovanni Battista a Betania-Oltre il Giordano

Situato a 19 chilometri a nord della punta settentrionale del Mar Morto, questo sito archeologico e religioso è uno dei luoghi di pellegrinaggio più importanti e significativi per i visitatori cristiani in Giordania.

La maggior parte degli studiosi ritiene che questo sia il luogo in cui Gesù fu battezzato da Giovanni Battista. Durante il tour in Terra Santa di Papa Giovanni Paolo II nel 2000, l'affermazione del sito è stata ufficialmente santificata da lui.

Sfregando fino al confine con Israele e i Territori Palestinesi, i lavori archeologici per portare alla luce le rovine qui sono iniziati solo a metà degli anni '90 dopo che l'accordo di pace della Giordania con Israele è stato firmato e le mine antiuomo dell'area potrebbero essere sgomberate.

Le rovine rinvenute qui rivelano un complesso di pellegrinaggio di epoca bizantina, con le fondamenta di chiese e stagni battesimali che affermano che i primi cristiani credevano che questa fosse la Betania dove Gesù fu battezzato.

Le prime fondamenta di una chiesa scoperta qui risalgono al 3° secolo, rendendola una delle più antiche del mondo.

Proprio accanto al fiume Giordano (che al giorno d'oggi è poco più di uno stretto ruscello) si trova la moderna Chiesa greco-ortodossa di San Giovanni Battista. Una piattaforma sulla riva del fiume qui viene utilizzata per i pellegrini che vogliono essere battezzati nel Giordano.

Per i visitatori non religiosi, la piattaforma qui è dove puoi scattare foto proprio al confine, poiché la sponda opposta del fiume (a un paio di metri di distanza) è Israele.

4. Hammamat Ma'in

Hammamat Ma'in

Le sorgenti termali di Hammamat Ma'in sono nascoste tra alte colline aride, all'interno della lussureggiante valle di Wadi Zarqa Ma'in.

Qui, cascate fumanti sgorgano dalle scogliere in piscine dove le persone si immergono nell'acqua calda e ricca di minerali.

Ci sono una varietà di piscine pubbliche separate per genere per la balneazione. Le piscine interne sono essenziali e un po' istituzionali, quindi è meglio evitarle se sei qui per immergerti nell'atmosfera e fare il bagno.

L'opzione migliore è la piscina per famiglie all'aperto (i gruppi di soli uomini non possono entrare), con la sua piccola cascata che si tuffa nell'acqua fumante.

Per una lussuosa esperienza di Hammamat Ma'in, però, dirigiti verso il resort. Oltre a fornire uno dei migliori soggiorni termali in stile rifugio della Giordania, il Ma'in Hot Spring Resort offre pass giornalieri per i visitatori occasionali, che ti danno accesso alle loro strutture termali e alle piscine termali private alimentate a cascata.

5. Mukawir

Vista sul Mar Morto da Mukawir

I resti di Mukawir (Machaerus) giacciono sparsi in cima a una vetta alta 700 metri che si affaccia sul Mar Morto.

Conosciuto principalmente come il luogo in cui Salomè danzò per Erode Antipa e dove poi fece decapitare San Giovanni Battista, Mukawir era un tempo un castello fortificato costruito da Erode il Grande.

Le rovine sono in realtà piuttosto sparse e per lo più solo fondamenta. La maggior parte delle persone viene qui di più per le viste sorprendenti sulle colline increspate, fino al Mar Morto, dal sito.

Le rovine più facili da decifrare qui sono le mura difensive e la sagoma di uno stabilimento balneare, mentre si dice che l'area della piattaforma in loco con colonne rialzate sia il luogo della danza di Salomè.

Da Mukawir, sono 17 chilometri sulla strada più diretta che scende alle rive del Mar Morto. Il sito è facilmente incluso in una gita di un giorno nel Mar Morto.

6. Wadi Mujib

wadi mujib

Celebrato come il parco nazionale più basso del mondo e ufficialmente conosciuto come Riserva della Biosfera di Wadi Mujib, Wadi Mujib è un'imponente area di canyon che taglia le montagne desertiche della Giordania, aprendosi sul Mar Morto.

L'area di attività principale di Wadi Mujib è l'area del Mar Morto, dove le imponenti pareti della gola color rosa sono più strette. Dall'ingresso qui, i viaggiatori avventurosi possono prendere parte a una serie di escursioni sul bagnato che esplorano il canyon.

Le attività qui si svolgono principalmente durante i mesi estivi, quando l'acqua è al minimo (il Wadi è chiuso ai visitatori in determinate stagioni e dopo forti piogge a causa di condizioni pericolose).

Quando sono aperte, le escursioni qui implicano sempre bagnarsi fradici mentre si nuota attraverso il canyon interno e, alla fine del sentiero principale, ci si tuffa su una piccola cascata in una piscina sottostante. Sono molto divertenti per gli amanti dell'adrenalina, ma non sono adatti a chi non è sicuro dell'acqua.

Il corso superiore del canyon può essere visto vicino alla cittadina di Dhiban lungo la King's Highway.

7. Sodoma e Gomorra

La moglie di Lot saccheggia

Seguendo l'autostrada del Mar Morto a sud dall'ingresso di Wadi Mujib, arriverai alla formazione rocciosa del pilastro della moglie di Lot.

Ci sono buone viste dei depositi di sale sulla costa dall'area di parcheggio qui, quindi è un luogo popolare da visitare per le fotografie.

Per vedere il sito archeologico identificato come Sodoma e Gomorra da alcuni biblisti, continua a guidare verso sud e prendi la deviazione principale a est, che porta al castello di Kerak.

A pochi chilometri su questa strada a tornanti si trova il raro sito di Bab Ad-Dhraa, un tempo città fortificata dell'età del bronzo e poi improvvisamente abbandonata.

Gli archeologi che hanno lavorato agli scavi qui datano l'insediamento del sito dal 3200 a.C. circa al 1900 a.C.

8. Penisola di Lisan

Depositi di sale nella parte meridionale del Mar Morto

La parte meridionale del Mar Morto della Giordania è il luogo in cui ha sede l'industria del potassio. Mentre guidi, puoi vedere le pozze di evaporazione dove vengono estratti cloruro di potassio, calcio e bromo dall'acqua del Mar Morto.

Ci sono vari posti lungo la costa qui dove puoi avere una buona vista dei giacimenti di sale.

Sul lato orientale della strada, i piccoli insediamenti sono circondati da fertili terreni agricoli dove si coltivano pomodori e banane.

Se continui a guidare verso sud lungo l'autostrada del Mar Morto, fino all'estremità meridionale del mare, arriverai al bivio per Tafilah, che si collega alla sezione meridionale della King's Highway e termina a Petra.

9. Monastero rupestre di Lot

Monastero della Grotta di Lot

Seduto appena fuori dall'autostrada del Mar Morto, a 48 chilometri a sud di Wadi Mujib, si trova il piccolo sito archeologico noto come Grotta di Lot.

È qui che alcuni studiosi della Bibbia credono che Lot e le sue figlie vissero dopo che Dio distrusse Sodoma e Gomorra.

Una passerella a gradini si snoda su per la collina fino al sito, con una bella vista sulla campagna circostante lungo il percorso.

Prima (o dopo) di salire al sito, fai un salto al Museo del punto più basso della Terra, dove sono esposti manufatti, inclusi frammenti di mosaico e ceramiche, rinvenuti dal sito e da altri siti archeologici vicini come Bab Ad-Dhraa .

Una volta su per la collina nel sito stesso, le rovine principali qui, costruite di fronte alla grotta, sono di un complesso chiesa-monastero di epoca bizantina molto più giovane. Secondo le iscrizioni qui ritrovate, la chiesa era dedicata a Lot, a testimonianza che in epoca bizantina si credeva che questa grotta fosse il luogo dove soggiornarono Lot e la sua famiglia.

Tra le rovine della chiesa si trovano alcuni frammenti ben conservati di pavimentazione a mosaico, nonché i resti di un serbatoio.

10. Riserva naturale di Feynan

Tramonto alla riserva naturale di Feynan

L'autostrada del Mar Morto, una volta superata l'estremità meridionale del Mar Morto, è delimitata dai desolati paesaggi desertici del Wadi Arabah.

Dirigendosi in questo modo, a circa 60 chilometri a sud dalla grotta di Lot, si raggiunge il bivio per Feynan, accessibile solo con 4WD.

Questa zona desertica comprende la parte più bassa della Riserva della Biosfera di Wadi Dana , che alla sua altezza massima si trova a circa 1.700 metri, con accesso al villaggio di Dana dalla King's Highway, e qui, in mezzo al deserto, si trova sotto il livello del mare.

Il Feynan Eco-lodge qui organizza una serie di attività all'interno dell'area desertica, comprese le escursioni alle miniere di rame utilizzate nell'età del ferro e nell'era romana e il canyoning. È anche l'unico posto dove stare nella zona. Una notte a Feynan è un'esperienza in sé, poiché l'eco-lodge non utilizza l'elettricità.

Da Feynan, c'è un famoso e incredibilmente bello sentiero escursionistico di un giorno lungo il Wadi Dana fino al villaggio di Dana.