10 migliori attrazioni e cose da fare a Nazaret

Scritto da Jess Lee
Aggiornato 15 gennaio 2023

Nazareth (in ebraico, Nazerat; in arabo, En-Nasra) è la più grande città araba in Israele, con una popolazione mista di arabi cristiani e musulmani.

Questa città di chiese è un'importante attrazione turistica e luogo di pellegrinaggio per i cristiani di tutto il mondo, che credono che sia il luogo dell'Annunciazione, quando l'Arcangelo Gabriele annunciò la nascita di Gesù alla Vergine Maria.

Si pensa anche che sia il luogo in cui Gesù trascorse la sua adolescenza e, nel vicino villaggio di Cana, si crede che abbia compiuto il primo dei suoi miracoli.

Una delle cose da fare per la maggior parte dei turisti in città è visitare la Chiesa dell'Annunciazione. Dopo aver fatto il pieno di visite turistiche in chiesa, assicurati di trovare il tempo per passeggiare nel quartiere del mercato di Nazaret.

Dai un'occhiata ai posti migliori da visitare durante il tuo viaggio con il nostro elenco delle principali attrazioni turistiche e cose da fare a Nazaret.

1. Chiesa dell'Annunciazione

Chiesa dell'Annunciazione

Considerata una delle chiese più importanti dei tempi moderni in Israele e in cima alla lista delle cose da fare a Nazaret, l'attuale Chiesa dell'Annunciazione è stata costruita nel 1969. Tuttavia, le prove archeologiche mostrano che una chiesa si è seduta su questo sito sin dal almeno il 3° secolo d.C.

Durante il 4° secolo, l'imperatrice Elena (madre di Costantino il Grande, che governò il mondo bizantino dalla sua capitale nell'odierna Istanbul) fece costruire qui una seconda chiesa, che fu distrutta dai persiani nel 614 d.C.

I crociati costruirono in seguito una basilica a tre navate. Fu nuovamente raso al suolo, questa volta dal sultano Baibars.

Il sito rimase poi vuoto fino al 1730, quando i francescani ottennero il permesso di costruire una nuova chiesa, che fu demolita negli anni '50 per far posto alla chiesa che vedi oggi, progettata dall'architetto italiano Giovanni Muzio.

Costruita per rappresentare la storia di tutte le chiese che vi sono sorte, la pianta dell'odierna Chiesa dell'Annunciazione si basa sulla chiesa dei crociati, mentre le pareti laterali sono costruite sopra i frammenti superstiti delle mura più antiche, con l'estremità orientale scimmie della chiesa crociata incorporate nel progetto.

Nel pavimento della chiesa c'è una grande apertura ottagonale con vista del livello inferiore e delle strutture più antiche sottostanti: la Grotta dell'Annunciazione ei resti delle prime chiese del sito. Su quest'area, visibile anche dalla chiesa superiore, si trova la cupola.

Indirizzo: Via dell'Annunciazione, Centro Città

Nazaret – Mappa della Chiesa dell'Annunciazione (storica)

Nazaret – Mappa della Grotta dell'Annunciazione (storica)

2. Visita al Centro Internazionale Maria di Nazareth

Per completare le tue visite in chiesa con una certa comprensione dell'importanza di Nazaret nelle credenze cristiane, non perdere il Centro Internazionale Maria di Nazareth, di fronte alla Chiesa dell'Annunciazione.

Gestito dalla comunità cattolica Chemin Neuf, il centro offre uno spettacolo multimediale biblico e una serie di mostre cinematografiche che spiegano la vita di Maria e la sua rappresentazione sia nella Bibbia che nel Corano, nonché la storia del cristianesimo primitivo e della Chiesa orientale.

C'è anche un piccolo scavo archeologico in loco che mostra le fondamenta di una casa che risale al I secolo d.C. e un grande giardino ben curato con un piacevole ristorante che offre eccellenti viste su Nazaret.

Indirizzo: Via dell'Annunciazione, Centro Città

Sito ufficiale: http://il.chemin-neuf.org/en/

3. Chiesa di San Giuseppe

Chiesa di San Giuseppe

Accanto alla Chiesa dell'Annunciazione , all'interno dello stesso complesso, si trova la Chiesa di San Giuseppe, costruita nel 1914.

Il sito su cui sorge è tradizionalmente ritenuto dai credenti il ​​luogo in cui Giuseppe aveva un tempo il suo laboratorio di falegnameria.

San Giuseppe è piuttosto piccolo e semplice (soprattutto se hai già visitato la Chiesa dell'Annunciazione) a parte qualche moderna decorazione ad affresco raffigurante Giuseppe con Gesù e vetrate colorate.

Il motivo principale della visita è vedere il piano interrato, sotto la chiesa moderna, dove i lavori di scavo hanno portato alla luce una cisterna e una serie di pozzi di stoccaggio, databile agli inizi del I secolo d.C.

Indirizzo: Via dell'Annunciazione, Centro Città

4. Salita alla Chiesa Salesiana di Gesù Adolescente

Monastero Salesiano e Chiesa di Gesù Adolescente

Per una vista su Nazaret e la campagna circostante, prendi il sentiero a zigzag sul Monte della Partenza fino alla Chiesa Salesiana di Gesù Adolescente.

La chiesa fu costruita nel 1918 in stile neogotico dall'architetto francese Lucia Gauthier. Tradizionalmente si pensa che il sito sia il luogo in cui Gesù visse durante la sua giovinezza.

In origine gli edifici circostanti nel parco fungevano da orfanotrofio gestito dall'ordine salesiano cattolico di Nazaret. Oggi l'ordine religioso li usa come scuola professionale.

Ci sono regolarmente spettacoli di musica classica tenuti all'interno della chiesa la sera, quindi vale la pena controllare se c'è qualcosa in programma mentre sei in città.

Indirizzo: Via Salesiana, Nazaret

5. Chiesa della sinagoga

Chiesa della sinagoga

Rannicchiata nel quartiere del mercato di Nazaret si trova la Chiesa della Sinagoga , che appartiene alla comunità greco-cattolica melchita.

A sinistra della porta c'è una porta che conduce alla sinagoga , che si dice abbia frequentato Gesù da adolescente.

Nonostante questa credenza tradizionale, le prove archeologiche indicano che la sinagoga risale probabilmente al VI secolo d.C., al più presto.

La chiesa stessa fu costruita nel 1887 e presenta una cupola piuttosto grandiosa, affiancata da due campanili.

Ubicazione: quartiere del mercato, centro città

6. Chiesa di San Gabriele e Pozzo di Maria

Chiesa di San Gabriele e Pozzo di Maria | Seetheholyland.net / fotomodificato

La Chiesa di San Gabriele (conosciuta anche come Chiesa greco-ortodossa dell'Annunciazione) è uno dei due siti di Nazaret che si dice sia il luogo in cui ebbe luogo l'Annunciazione.

Fu costruito sopra la sorgente del villaggio, dove nella tradizione greco-ortodossa, l'Arcangelo Gabriele apparve per la prima volta a Maria. Nella cripta sotto la chiesa scorre ancora la sorgente.

La stessa chiesa superiore ha dei superbi affreschi che vale la pena visitare.

Se vuoi visitare l'altro contendente per il titolo del pozzo di Maria, dirigiti a sud attraverso Church Square fino alla piazza del pozzo di Maria, giustamente chiamata, che i seguaci della Chiesa ortodossa orientale ritengono essere il vero sito.

Indirizzo: Piazza della Chiesa, Centro Città

7. Fai il tour delle antiche terme

Questo stabilimento balneare di epoca romana, vicino a Mary's Well , è stato scoperto durante i lavori di ristrutturazione del negozio di souvenir che si trova sul sito.

Da allora i proprietari dei negozi hanno parzialmente scavato il sito e condotto tour informativi del sito per i visitatori.

Il tour dello stabilimento balneare comprende il caldarium (bagno turco), la fornace che un tempo riscaldava le terme e i tunnel di riscaldamento dell'ipocausto. Ci sono anche molte informazioni sui lavori di scavo finora eseguiti dai proprietari.

I resti dello stabilimento balneare risalgono al I secolo d.C., quindi è classificato come "Bagni di Gesù" . Anche se ovviamente non ci sono prove a sostegno di tale affermazione, è comunque un eccellente esempio di tipico stabilimento balneare di quell'epoca.

Indirizzo: Piazza della Chiesa, Centro Città

Sito ufficiale: www.nazarethbathhouse.org

8. Chiesa Mensa Christi

Chiesa Mensa Christi

La chiesa francescana Mensa Christi (Tavola di Cristo) a cupola nel centro del paese ha un interno piuttosto semplice ma contiene una lastra di pietra lunga 3,6 metri e larga tre metri che si ritiene abbia mangiato Cristo risorto con i suoi discepoli.

L'attuale chiesa, edificata sul luogo di una chiesa più antica, risale al 1861 e ha subito negli ultimi anni ampi lavori di ristrutturazione.

La chiesa è solitamente chiusa a chiave, ma il guardiano è normalmente in giro e puoi entrare chiedendo la chiave.

9. Gita di un giorno a Cana (Kafr Kanna)

Cana (Kafr Kanna)

Cana è uno dei due siti (l'altro è nel Libano meridionale) che contengono il titolo di essere il luogo in cui Gesù compì il suo primo miracolo: il cambio dell'acqua in vino.

Situata a circa otto chilometri a nord-est di Nazaret, è una città attraente per una gita di mezza giornata da Nazaret, con tre chiese che commemorano il miracolo che potrebbe – o meno – essersi verificato qui.

Nel centro di Cana c'è una chiesa francescana consacrata nel 1883. La tradizione locale vuole che la chiesa sia costruita sul luogo in cui avvenne il miracolo.

I visitatori di solito possono vedere qui un vecchio vaso che si dice sia uno dei sei vasi in cui è stata cambiata l'acqua.

Di fronte alla chiesa francescana si trova la chiesa greco-ortodossa piuttosto fatiscente, costruita nel 1556 sul sito di una precedente moschea. Anche qui ti verranno mostrate due giare di pietra, che si dice siano state coinvolte nel miracolo (anche se probabilmente non hanno più di 300 anni).

All'estremità nord di Cana si trova la Cappella Natanaele , anch'essa appartenente ai Francescani.

Fu edificato alla fine del XIX secolo in onore di Natanaele di Cana, che inizialmente era prevenuto nei confronti di Gesù ("Può venire qualcosa di buono da Nazaret?"), ma poi lo adorava come Figlio di Dio (Giovanni 1, 46-49) ed era presente anche quando il Cristo risorto apparve ai discepoli al Mar di Tiberiade (Gv 21,2).

10. Esplora la storia a Zippori

Zippori

I resti dell'antica Zippori (Sepphoris) sono un'eccellente gita di un giorno da Nazaret, a circa sette chilometri di distanza.

Gli scavi qui effettuati da archeologi americani hanno portato alla luce reperti dal periodo romano, quando la città era conosciuta come Diocaesarea, fino all'era delle Crociate.

I crociati costruirono qui un castello e una chiesa dedicati a Sant'Anna (madre della Vergine Maria) e l'esercito crociato si radunò a Zippori il 2 luglio 1187 prima della loro marcia verso Hittim, dove subirono una sconfitta annientata per mano di Saladino .

Passeggiando per il sito, avrai un'idea reale degli strati di insediamento qui, con la chiesa bizantina , un teatro romano e i resti del castello dei crociati le principali attrazioni.

A ovest si trovano i resti fatiscenti del vecchio condotto dell'acqua e le grandi cisterne conosciute come le "caverne dell'inferno". Se cammini verso il forte di epoca ottomana sulla collina, godrai di splendide viste panoramiche sull'intero sito.

Storia di Nazaret

Gli scavi dal 1955 in poi mostrano che il colle su cui sorgono la Chiesa dell'Annunciazione e la Chiesa di San Giuseppe fu abitato fin dai tempi dei patriarchi (II millennio aC).

Le casette del paese furono costruite sopra tombe del II millennio e camere sotterranee scavate nel tufo locale che erano state utilizzate nella prima metà del I millennio aC come magazzini.

Il nome di Nazaret compare per la prima volta nel Nuovo Testamento sul racconto dell'Annunciazione (Lc 1,26-33), e si dice che Gesù visse qui fino a dopo il suo battesimo da parte di Giovanni (Lc 3,21).

In epoca paleocristiana, la Grotta dell'Annunciazione divenne un luogo di pellegrinaggio molto venerato e l'attuale chiesa è la quinta edificata sul sito.

Uno dei primi luoghi di insediamento cristiano, Nazaret fu presa nel 614 d.C. dai Persiani, che insieme agli Ebrei la distrussero. Successivamente la popolazione cristiana diminuì.

Nel 629 d.C., tuttavia, Nazaret fu recuperata dai Bizantini, che si vendicarono distruggendo le case della popolazione ebraica. Il luogo non fu ricostruito fino al tempo di Tancredi, il crociato normanno che prese Nazaret nel 1099 e governò come principe di Galilea.

Nazaret subì un'ulteriore distruzione nel 1263 per mano di Baibars e dei suoi Mamelucchi. Da allora in poi, a nessun cristiano fu permesso di vivere nella città fino a quando il sovrano druso Fakhr ed-Din non revocò il divieto nel 1620.

La città si sviluppò nel XIX e XX secolo sotto il dominio ottomano e, successivamente, britannico. Nel 1948 Nazaret divenne parte di Israele e il nuovo insediamento ebraico di Nazareth Illit (Nazaret Alta), con una propria amministrazione, crebbe sulle colline sopra la città.

Mappa di Nazaret – Attrazioni (storiche)