11 attrazioni di prim'ordine sulla costa del Mar Nero, in Turchia

Per i paesaggi lussureggianti, la costa del Mar Nero è uno dei posti migliori da visitare in Turchia. Questa regione è un mondo a parte dal resto del paese, con i gruppi di villaggi che punteggiano la sua stretta costa delimitata dal mare da un lato e le montagne ondulate fittamente boscose dall'altro.

La strada tortuosa che si snoda lungo la costa è una delle più panoramiche del paese, rendendo il viaggio su strada attraverso questa regione una delle cose più popolari da fare.

L'attrazione turistica principale della regione è il Monastero di Sumela, ma le spiagge del Mar Nero, i graziosi borghi sul porto che vantano i resti di antiche fortificazioni e le lussureggianti colline coltivate a tè e i pascoli alpini a est forniscono più che sufficienti per l'itinerario di un'intera settimana.

Aiuta a pianificare il tuo viaggio con il nostro elenco delle principali attrazioni turistiche sulla costa del Mar Nero.

1. Visita il Monastero di Sumela

Monastero di Sumela

L'attrazione turistica più famosa della costa del Mar Nero è il Monastero di Sümela (nome ufficiale: Monastero della Vergine Maria), che sembra spuntare dalla scogliera a strapiombo che lo circonda.

A circa 70 chilometri a sud di Trabzon, Sümela ha una storia che risale al 4° secolo, quando arrivarono i monaci ateniesi Barnaba e Sofronio e fondarono qui una piccola chiesa.

Sümela fu un monastero attivo fino al 1923, quando i monaci furono rimossi con la forza nell'ambito dello scambio di popolazione Turchia-Grecia secondo le condizioni del Trattato di Losanna.

Monastero di Sumela

Ci sono affreschi favolosamente vivaci (sebbene tristemente deturpati) all'interno della cappella principale, e il labirinto di stanze e cappelle che compongono il resto del complesso ti danno una buona idea dell'austerità della vita religiosa nei secoli precedenti.

Forse il punto culminante più grande di una visita qui sono le viste dell'intero monastero, aggrappato alla parete rocciosa, sulla strada tortuosa fino all'ingresso.

Sito ufficiale: https://muze.gov.tr

2. Nuota e rilassati sulle spiagge del Mar Nero

Una spiaggia di sabbia dorata a Ordu

Non molti turisti stranieri si avventurano nel Mar Nero appositamente per una vacanza estiva in spiaggia, ma la gente del posto sa bene quando lo vede.

Mentre le spiagge del Mar Nero non possono essere paragonate ai luoghi caldi delle località balneari come Antalya e Bodrum, sono luoghi rilassanti per interrompere un viaggio lungo la costa.

Dirigendosi da ovest a est, Iğneada è un villaggio addormentato a soli 15 chilometri a sud del confine con la Bulgaria, proprio all'estremità occidentale della costa turca del Mar Nero.

Durante i mesi estivi, le belle spiagge di sabbia bianca che punteggiano il litorale circostante sono una grande calamita per i turisti locali, in particolare i residenti di Istanbul ed Edirne che cercano un fine settimana di fuga dal caldo della città.

Spiaggia vuota a Kiyikoy

Più vicino a Istanbul, Kiyiköy è un villaggio di pescatori che attira l'attenzione nei fine settimana estivi, quando i cittadini arrivano in massa per prendere il sole sulla spiaggia.

La distesa di sabbia qui è ricca di attrattive per famiglie, con lettini e ombrelloni per chi vuole semplicemente rilassarsi e pedalò a noleggio per il divertimento balneare. È un ottimo posto per assaggiare una fetta di turismo in stile locale, con i caffè sulla costa pieni zeppi di giovani turchi che sorseggiano il tè tra una nuotata e l'altra.

Circa a metà strada tra le due grandi città della regione, Samsun e Trabzon, la tranquilla Ordu è uno dei posti migliori per le spiagge del Mar Nero lungo la metà orientale della costa, con distese di sabbia appena a est ea ovest della città.

Ordu stessa occupa il sito dell'insediamento ionico di Kotyora e, sebbene tutti i segni di un grande passato siano scomparsi da tempo, Ordu conserva molto carattere, con un vecchio quartiere greco-ottomano pieno di case a graticcio che fiancheggiano vicoli stretti e un pittoresco , lungomare vecchio stile.

La spiaggia di Çaka è una delle migliori distese di sabbia nell'area di Ordu e in estate attrae molte famiglie locali per i picnic e per prendere il sole, anche se raramente è affollata, anche nel pieno della stagione delle vacanze a luglio e agosto.

3. Vedi l'altra Hagia Sophia a Trabzon

Trebisonda

La vivace Trabzon è una grande città portuale racchiusa dalle svettanti vette delle montagne del Ponto Orientale, che corrono lungo la costa.

Fu fondata forse già nell'VIII secolo a.C. da coloni greci e presto fiorì come parte della rotta commerciale delle carovane tra la Persia e il Mediterraneo.

La principale attrazione turistica è la Hagia Sophia di Trabzon, l'omonimo più piccolo di Hagia Sophia di Istanbul. La versione di Trabzon fu probabilmente costruita dall'imperatore Alessio Comneno subito dopo il suo arrivo a Trabzon da Costantinopoli (l'odierna Istanbul) nel 1204.

La chiesa fu trasformata in moschea durante l'era ottomana, divenne un museo negli anni '60 e successivamente riconvertita in moschea.

Si conserva l'originaria pianta cruciforme della chiesa con una navata fiancheggiata da navate laterali e un transetto affrescato.

Lungo la base del portale sud c'è un fregio raffigurante la storia di Adamo in uno stile che mostra una chiara influenza orientale. Nonostante il fatto che i dipinti murali siano gravemente deturpati, sono comunque belli.

Indirizzo: Zübeyde Hanım Caddesi, Trebisonda

Sistemazione: dove alloggiare a Trebisonda

Mappa di Trabzon – Attrazioni (storiche)

4. Gita di un giorno al paesaggio alpino di Uzungöl

Uzungol

Una delle destinazioni più popolari per gite di un giorno da Trabzon, i panorami alpini di Uzungöl sembrano essere stati strappati direttamente dall'Europa centrale.

Questo lago alpino e il suo villaggio sulla costa, incastonato tra ripidi pendii montuosi boscosi, è uno dei paesaggi più famosi della regione del Mar Nero.

Non c'è molto da fare qui se non godersi il panorama e poi rilassarsi in uno dei ristoranti e caffè sul lago, che nei fine settimana estivi sono pieni di commensali.

Le migliori viste panoramiche sul lago sono prese dall'alto sopra il villaggio. La maggior parte dei tour che portano a Uzungöl da Trabzon aggiungono soste in questi punti panoramici nell'itinerario.

Uzungöl si trova a 96 chilometri a sud-est di Trebisonda.

5. Passeggia nello storico porto di Amasra

Veduta aerea di Amasra

Di gran lunga la città portuale più bella della costa del Mar Nero, il centro storico di Amasra è pieno zeppo di case colorate stipate l'una vicino all'altra lungo strade strette che scendono verso il mare. È il sogno di un fotografo, con un sacco di potenziale per scene di strada.

La cittadella bizantina accanto al piccolo porto è la principale attrazione turistica, mentre il piccolo museo di Amasra su Dereoğlu Sokak ha alcune mostre ben allestite.

Amasra

Per la maggior parte dei visitatori, tuttavia, si tratta di nuotare, prendere il sole e immergersi nell'atmosfera della città vecchia.

Dal porticciolo partono barche per escursioni giornaliere di sole e mare che permettono di esplorare le calette circostanti.

Sistemazione: dove alloggiare ad Amasra

6. Ammira l'architettura ottomana di Sinop

Sinop

L'affascinante e cosmopolita Sinop è sia il punto più settentrionale della costa turca del Mar Nero, sia il porto meglio protetto.

Oggi è un luogo di poca importanza rispetto alla sua importanza nell'antichità, quando era una vivace città commerciale all'estremità settentrionale delle principali rotte carovaniere dalla Cappadocia e dalle terre dell'Eufrate.

Le strade della città, con alcune deliziose case ottomane sopravvissute, sono una delizia, mentre gli appassionati di storia si divertiranno a salire sulle fortificazioni della città vecchia con le loro viste panoramiche sul mare vicino al porto.

Anche il vecchio edificio della prigione di Sakarya Caddesi è un affascinante edificio storico da esplorare.

La provincia di Sinop offre ulteriori attrazioni storiche. In particolare, se sei interessato all'architettura dei caravanserragli, vale la pena deviare nell'entroterra fuori dall'autostrada costiera per fermarti a Durağan durante un viaggio su strada lungo la costa del Mar Nero.

Questa piccola cittadina piuttosto insignificante, 112 chilometri a sud di Sinop, ospita il Durak Han, un caravanserraglio selgiuchide costruito nel 1266 da Pervane Süleyman.

Il complesso fortificato presenta torri semicircolari ad ogni angolo, mentre le mura esterne sono rinforzate con ulteriori torri rettangolari. All'interno vanta un ampio cortile estivo circondato da camere a volta che conducono ad un salone invernale a triplo isolamento.

7. Dirigiti nella regione turca di coltivazione del tè da Rize

Piantagione di tè vicino a Rize

Rize è la capitale della regione turca di coltivazione del tè e ogni fan di una birra calda dovrebbe fermarsi qui. La città stessa è completamente moderna, circondata da lussureggianti piantagioni di tè verde.

Fai una gita al Tea Garden sopra la città, dove puoi sorseggiare il tuo tè ammirando splendide viste sulle dolci colline. Oltre ad essere la patria di una vasta gamma di piante da tè, il giardino ha una collezione di flora subtropicale.

rize

Altre belle viste panoramiche sono offerte dal castello di Rize (Rize Kalesi), che i genovesi costruirono durante l'era medievale, e qui c'è un altro rilassante giardino del tè.

I villaggi turchi per la coltivazione del tè si trovano a nord-ovest della città, nell'area di Çeçeva-Haremtepe. Fai un giro in auto attraverso la campagna collinare qui per goderti le lussureggianti viste verde smeraldo.

8. Immergiti nella metropolitana nella grotta di Karaca

Grotta di Karaka

Questa rete di grotte è una delle migliori e più accessibili della Turchia. Situato a 97 chilometri nell'entroterra di Trabzon, vicino alla cittadina di Torul, il sistema di caverne qui si estende per 107 metri di lunghezza ed è pieno di enormi stalagmiti e stalattiti che si sono formate in forme strane e inquietanti.

Passerelle ben tenute e un'illuminazione eccellente consentono ai visitatori di vedere da vicino le formazioni della grotta.

La grotta è anche conosciuta localmente per le sue proprietà benefiche, con la gente del posto che afferma che i livelli di ossigeno nella grotta sono benefici sia per chi soffre di asma che per chi soffre di altri problemi respiratori.

Anche in piena estate, porta un maglione. Diventa più freddo man mano che ti addentri nella caverna.

9. Passeggia nel centro storico di Inebolu

Una spiaggia rocciosa di Inebolu

Avendo conservato in gran parte il suo carattere storico, Inebolu è una tappa notturna preferita durante un viaggio su strada nel Mar Nero.

Questa città portuale nella regione occidentale del Mar Nero, a metà strada tra Amasra e Sinop, ospita un castello in rovina, un gran numero di tradizionali case ottomane in legno (molte fatiscenti in rovina) e molte belle case a schiera in stile vernacolare del Ponto con ardesia -tetti coperti.

Nell'antichità la città era conosciuta come Abonoteichus ma in epoca romana fu ribattezzata Ionopolis (da cui il nome moderno).

Vagare per i vicoli del centro storico è la cosa principale da fare qui, ma il litorale circostante offre anche piccoli tratti di spiaggia per chi vuole fare il bagno.

10.Sosta a Giresun

Giresun

Se sei un fan delle ciliegie, devi ringraziare Giresun per questo frutto. Fu da qui che il generale romano Lucullo assaggiò la sua prima ciliegia (il nome del paese deriva dalla parola greca che significa ciliegia) e riportò il frutto a Roma.

Giresun occupa il sito dell'antica Kerasous, fondata da Mileto nel VII secolo a.C.

Nonostante questa storia piuttosto lunga, non c'è molto da vedere, ma le rovine di un castello di epoca bizantina sopra la città offrono splendide viste sulla campagna circostante e il Museo Giresun su Atatürk Caddesi, al centro, ha un'eccellente collezione di reperti archeologici se stai passando.

11. Assapora la vita cittadina del Mar Nero a Samsun

Bellissimo cielo coperto di nuvole sopra Samsun

La più grande città del Mar Nero è incentrata sulla vivace industria. La pianura costiera circostante intorno a Samsun produce tabacco, cereali e cotone, che viene poi esportato dal trafficato porto della città.

Nonostante la sua lunga storia (il sito dell'antica Amisos, fondata dai Greci nel VII secolo aC si trova tre chilometri a nord-ovest), la città moderna non ha grandi quantità da offrire ai visitatori, ma vale la pena fermarsi qui per i musei.

Il Museo Archeologico di Samsun espone reperti dell'antica Amisos e il Museo Ghazi (situato nell'hotel dove soggiornò Atatürk) ricorda il ruolo di Samsun come punto di partenza per la Guerra d'Indipendenza turca nel 1919.

Mentre sei nel centro della città, ci sono anche alcune moschee interessanti da dare un'occhiata. Meritano una visita il Pazar Cami (Moschea del mercato) e Ulu Cami (Grande Moschea).

Mappa di Samsun – Attrazioni (storiche)