11 attrazioni turistiche di prim'ordine a Salvador

Capitale dello stato di Bahia e la più grande città del nord-est del Brasile, Salvador è stata la prima città della colonia del Brasile. Fondata nel 1549, la città primitiva sorgeva su una rupe a cui si accedeva solo da ripidi sentieri che salivano dal porto, quasi direttamente sotto la grande baia chiamata Baía de Todos os Santos.

Oggi, questo centro storico è ancora pieno di edifici coloniali del XVII e XVIII secolo che gli sono valsi la designazione del patrimonio mondiale dell'UNESCO . È qui che troverai le chiese e i monasteri più belli di Salvador, che sono tra le sue principali attrazioni turistiche.

Salvador fu capitale del Brasile fino al 1763, quando le successe Rio de Janeiro, e per tre secoli fu il porto principale per gli schiavi provenienti dall'Africa. Le persone di origine africana costituiscono ancora la maggioranza della popolazione e l'influenza africana è evidente nella musica, nei festival e nella cucina di Salvador, nonché nei gruppi religiosi come Candomblé e Umbanda.

Per trovare i posti migliori da visitare in questa città storica, consulta il nostro elenco delle principali attrazioni di Salvador.

Vedi anche: Dove alloggiare a Salvador

Nota: alcune attività potrebbero essere temporaneamente chiuse a causa di recenti problemi di salute e sicurezza a livello globale.

1. Pelourinho

Pelourinho

La Cidade Alta (Città Alta) di Salvador , che era il centro governativo e residenziale quando la città era la capitale della colonia del Brasile, si trova su una scarpata a 85 metri sopra la costa. Nel suo cuore, nel quartiere noto come Pelourinho, si trova il più bel complesso di edifici coloniali del XVII e XVIII secolo dell'America Latina, così eccezionale da essere stato dichiarato patrimonio mondiale dell'UNESCO .

In Rua Gregório de Matos si trovano il Museu da Cidade (Museo della città), con figure Candomblé a grandezza naturale usate nelle danze cerimoniali, e il Museo Abelardo Rodrigues, contenente arte sacra e arte popolare, ospitato in un palazzo del 1701.

Sempre nel quartiere del Pelourinho si trova la Casa do Benin , dedicata alla cultura dell'antico regno del Benin (oggi Nigeria meridionale), da cui la maggior parte degli schiavi veniva spedita a Bahia.

2. San Francisco

San Francisco

In una città nota per le sue chiese straordinariamente decorate, São Francisco si distingue come la più riccamente decorata, i suoi interni sono inondati di intagli in legno ricoperti d'oro. La doratura dell'altare maggiore è così ricca che ci sono voluti due anni per completarla.

La chiesa mescola stili manieristi e barocchi e fu costruita tra il 1708 e il 1750. Il soffitto è dipinto con scene e temi associati alla Vergine Maria e il coro combina elaborati intagli in legno con immagini azulejo (piastrelle). Anche le pareti dell'adiacente chiostro quadrato sono rivestite con splendidi quadri in piastrelle portoghesi.

Direttamente accanto alla chiesa del convento si trova l'imponente facciata scolpita dell'Igreja da Terceira Ordem de Sao Francisco, chiesa del Terz'Ordine Francescano. Statue di santi e angeli e altre decorazioni scultoree che ricoprono la facciata della chiesa, insieme alla sontuosa decorazione degli interni, superano il barocco portoghese e italiano, ricordando lo stile churrigueresco spagnolo così popolare nel Messico coloniale.

Indirizzo: Cruzeiro de São Francisco, Salvador, Bahia

3. Ascensore Lacerda (Ascensore per Città Alta)

Ascensore Lacerda (Ascensore per Città Alta)

Le città alta e bassa sono collegate da strade ripide e da numerosi ascensori, tra cui il Plano Inclinado de Gonçalves (una funicolare) e l'Elevador Lacerda, un drammatico ascensore indipendente che è diventato un punto di riferimento di Salvador.

Costruito nel 1930, l'ascensore Art Deco collega Praça Cairu nella zona del porto con Praça Tomé de Souza nel centro storico. Dalla terrazza formata dalla piazza superiore, Praça Tomé de Souza, si gode una splendida vista sulla città bassa e sul porto.

Su Praça Tomé de Souza si trovano numerosi edifici del XVII secolo, tra cui il suggestivo Palácio Rio Branco bianco, uno dei palazzi più storici del Brasile e un tempo sede del governo bahiano.

Indirizzo: Praca Tomé de Souza, Salvador, Bahia

4.Cattedrale

Cattedrale | Rosino / foto modificata

Sul Terreiro de Jesus, adiacente a Praça da Sé , si trova la cattedrale, originariamente la chiesa dell'ex Collegio dei Gesuiti, costruita tra il 1604 e il 1656. La facciata era rivestita di pietre portate dal Portogallo come zavorra, e l'interno era decorato in Stile barocco nel 18° secolo.

Le cappelle laterali della navata sono particolarmente interessanti per la varietà artistica delle pale d'altare, che vanno dalla fine del XVI secolo alla metà del XVIII secolo. La sacrestia è riccamente arredata e decorata in stile barocco, con formelle seicentesche (piastrelle pittoriche portoghesi) e pannelli del soffitto dipinti.

Un tempo, il seminario dei Gesuiti era il più grande del suo genere fuori Roma, ed è interessante visitare i suoi chiostri e quartieri. Sempre sul Terreiro de Jesus si trovano la chiesa di São Pedro dos Clérigos del 1709 e São Domingos de Gusmão , una chiesa domenicana del 1731 con una facciata rococò.

Indirizzo: Terreiro de Jesus, Salvador, Bahia

Mappa del Collegio dei Gesuiti (storica)

5. Igreja da Ordem Terceira do Carmo (Chiesa Carmelitana)

Igreja da Ordem Terceira do Carmo (Chiesa Carmelitana) | Copyright della foto: Stillman Rogers Photography

La chiesa carmelitana originale in questo sito fu costruita dal 1580 in poi, ma fu bruciata nel 1788 e ricostruita quarant'anni dopo. La sua architettura è classica barocca, con linee eleganti e campanili gemelli, ma è meglio conosciuta per la sua splendida sacrestia, una stanza quasi completamente rivestita d'oro.

Questo tesoro poco conosciuto ospita ora un museo di arte sacra, il più eccezionale dei quali è la scultura in legno di cedro Cristo in catene di Francisco Manuel das Chagas, noto come O Cabra, uno schiavo che divenne un notevole scultore nel XVIII secolo. La statua, scolpita nel 1710, è incastonata con più di 1.000 rubini, ciascuno dei quali rappresenta una goccia del sangue di Cristo.

Le caratteristiche architettoniche e decorative del grande e bellissimo convento adiacente alla chiesa sono state accuratamente conservate come hotel di lusso.

Indirizzo: Largo do Carmo, Salvador, Bahia

6. Igreja do Senhor do Bonfim

Igreja do Senhor do Bonfim

Una delle chiese più famose di Bahia'a è la Igreja do Senhor do Bonfim, costruita nel 1745-54. La sala degli ex voto della chiesa contiene migliaia di ex voto che rendono grazie al Senhor do Bonfim per i miracoli compiuti.

È anche teatro di un festival colorato. Alla fine di gennaio, un'enorme processione di persone si dirige da Nossa Senhora da Conceição da Praia alla chiesa del Senhor do Bonfim, dove lavano i gradini che portano all'ingresso. Il lunedì successivo a questo lavaggio, si celebra la Festa do Bonfim con cibi e bevande tipici locali, danze samba de roda ed esibizioni di capoeira, un'arte marziale brasiliana unica che combina acrobazie e danze.

Indirizzo: Praca Senhor do Bonfim, Salvador, Bahia

7. Lanterna da Barra

Veduta aerea del faro di Farol da Barra

A circa cinque chilometri dal centro della città, affacciato su una delle migliori spiagge di Salvador, il faro di Farol da Barra è un punto di riferimento storico, ma anche uno dei luoghi preferiti da visitare dalla gente del posto perché qui ci sono così tante cose da fare.

Non solo puoi salire in cima per ammirare la città e la Baia di Tutti i Santi, ma ci sono posti dove mangiare, ombrelloni e lettini in affitto e un forte con il Museo Nautico di Bahia .

Il museo è pieno di strumenti nautici, relitti di navi, mappe e modellini di navi; il forte stesso è il più antico edificio militare del Brasile , risalente al 1534.

Farol da Barra è il posto preferito dove andare a guardare il tramonto.

8. Spiagge

spiaggia di salvadoregno

Salvador si trova su una penisola che separa il grande porto naturale di Baía do Todos Santos (All Saints Bay) dall'Oceano Atlantico. Sia la baia che le coste dell'oceano sono fiancheggiate da spiagge di sabbia bianca dove la gente del posto va a rilassarsi, fare picnic, fare surf e nuotare. Le spiagge sul lato della baia sono protette e ideali per nuotare, mentre quelle in mare aperto offrono molte onde per i surfisti.

La più vicina al centro città è Porto da Barra , il sito del primo insediamento europeo di Bahia e un popolare ritrovo per la gente del posto, e Praia do Farol da Barra , che ha piscine rocciose vicino al faro e buone condizioni per il surf all'estremità.

In un quartiere vivace con molti ristoranti vicino alla spiaggia, Praia do Rio Vermelho è popolare. A sud della città ci sono tre isole costiere, di cui Tinharé e Boipeba hanno lunghe spiagge costeggiate da palme riparate dalle onde dell'Atlantico.

Praia do Farol de Itapoã , vicino alla bellissima Laguna di Abaté, ha enormi dune e ampie spiagge protette di sabbia bianca. Come ovunque, è consigliabile non lasciare nulla di valore incustodito sulla spiaggia.

Indirizzo: Largo do Pelourinho, Salvador, Bahia

9. Mercato di Modela e Baixa City (Città Bassa)

Modello di mercato

Alla base dell'Elevador Lacerda, il centro commerciale e degli affari di Salvador si estende lungo il porto, e ai piedi dell'ascensore si trova il Mercado Modela, un mercato affollato che è un luogo popolare da visitare sia per i turisti che per la gente del posto.

L'edificio, che è stato trasformato in un mercato, era l'originale Dogana del 1861, dove venivano alloggiati gli schiavi quando arrivavano a Salvador. Oggi è un vivace centro con ristoranti al piano superiore.

L'opinione è divisa se si tratti di una trappola per turisti ignari, a cui vengono quotati prezzi più alti rispetto alla gente del posto, o di un posto eccellente per vedere e acquistare opere d'arte e artigianato locale di buona qualità. Si prevede una contrattazione.

Sempre vicino all'ascensore si trova l'imponente chiesa barocca di Nossa Senhora da Conceição da Praia , costruita tra il 1739 e il 1765 di pedra de lioz, una pietra simile al marmo portata dal Portogallo come zavorra nei velieri che trasportavano i prodotti brasiliani in Europa. Il dipinto del soffitto della navata, realizzato da José Joaquim da Rocha nel 1773, è un capolavoro del trompe-l'oeil. Nella chiesa si trova un museo di arte sacra.

Diversi musei si trovano in questo quartiere, incluso il Museu de Arte de Bahia ; il Museo Carlos Costa Pinto che espone arredi e gioielli dei secoli XVII-XIX; e il Solar do Unhão, un edificio coloniale che ospita il Museo di Arte Moderna . Il Palácio da Aclamação , ex residenza del Governatore di Bahia, ha splendidi giardini e interni lussuosi aperti al pubblico come museo.

Indirizzo: Praça Visc. da Cayru, Commercio, Salvador

10. Chiesa di Nossa Senhora do Rosario dos Pretos

Chiesa di Nossa Senhora do Rosario dos Pretos

La costruzione di questa bella chiesa barocca iniziò nel 1704, quando il re del Portogallo cedette la terra all'Irmandade dos Homens Pretos (Fratellanza degli uomini neri). Poiché molti dei lavoratori erano schiavi e potevano lavorare solo di notte dopo che il loro lavoro regolare era terminato, l'edificio progredì lentamente per quasi un secolo.

Fu solo nel 1870 che furono iniziati addirittura la facciata (ora dipinta di azzurro cielo) e le torri. La chiesa era per la popolazione nera, sia schiavi che liberati, a cui non era permesso di adorare nelle altre chiese della città. All'interno troverai statue di santi neri del XVIII secolo e dietro la chiesa c'è un cimitero di schiavi.

11. Santa Teresa e il Museo di Arte Sacra

La chiesa di Santa Teresa fu costruita dal 1666 al 1697, sul modello della chiesa del Geso a Roma. L'attiguo ex convento dei Carmelitani Scalzi ospita oggi il Museo di Arte Sacra, con un'importante collezione di ritratti in creta, legno, avorio, pietra ollare e piombo dal XVII al XIX secolo.

Particolarmente impressionanti sono le figure scolpite e i reliquiari del monaco benedettino Agostinho da Piedade, in particolare il busto reliquiario di Santa Lucia del 1630 circa, uno dei primi esempi di ritratti d'argento in Brasile.

Il museo contiene anche opere del monaco scultore Agostinho de Jesus e dipinti della scuola di Cuzco e opere dei grandi pittori coloniali José Joaquim da Rocha, José Teófilo de Jesus e Ricardo do Pilar.

Indirizzo: Rua Sodré, Salvador, Bahia

Dove alloggiare a Salvador per visite turistiche

Consigliamo questi incantevoli hotel a Salvador vicino alle migliori attrazioni storiche della città:

  • Villa Bahia : Questo lussuoso boutique hotel vanta un'eccellente posizione nel centro storico di Largo do Cruzeiro de São Francisco. La struttura dispone di camere arredate individualmente, mobili antichi e una piscina all'aperto.
  • Pousada Bahia Pelô : Un boutique hotel proprio nel centro storico, questa struttura offre camere arredate individualmente e un'atmosfera amichevole e personale.
  • Wish Hotel da Bahia: In questo hotel di fascia media, puoi aspettarti di trovare un eccellente servizio clienti, due bellissime piscine, un centro fitness aperto 24 ore su 24 e una spa con servizi completi.
  • Bahiacafe Hotel: questo hotel economico è situato nel centro storico in un edificio in stile coloniale e presenta decorazioni colorate.

Mappa di Salvador – Attrazioni (storiche)