11 migliori attrazioni e cose da fare a Ronda

Arroccato su un altopiano che domina una scogliera a strapiombo, Ronda incarna il dramma dell'Andalusia. L'ambientazione è davvero spettacolare e la cultura (famosa per la corrida e i banditi) è altrettanto eccitante. Ernest Hemingway ambientò alcune scene del suo romanzo Per chi suona la campana a Ronda, immortalando l'aura speciale di questo luogo.

Il sito più sorprendente è il ponte Puente Nuevo, a cavallo del Tajo de Ronda, una gola profonda 100 metri classificata come Monumento Naturale dell'Andalusia. Un'altra delle principali attrazioni di Ronda è la Plaza de Toros, la seconda arena più antica della Spagna, ancora utilizzata per ospitare le corride.

I turisti rimarranno incantati anche dalle pittoresche strade antiche e dagli edifici imbiancati a calce di La Ciudad, l'antica città moresca. Il patrimonio esotico di Ronda è anche esposto al Museo dei Banditi e agli antichi bagni arabi lungo l'Arroyo de las Culebras (ruscello dei serpenti).

Scopri i posti migliori da visitare in questa città mozzafiato con il nostro elenco delle principali attrazioni e cose da fare a Ronda.

1. Nuovo ponte (Nuovo ponte)

Nuovo ponte

Il Puente Nuevo è il monumento più emblematico di Ronda. Costruito nel 1788, il ponte è un'opera di ingegneria e un capolavoro di muratura in pietra. Il ponte lungo 70 metri attraversa la gola del Tajo de Ronda nel punto più stretto e raggiunge un'altezza di 98 metri dal fondo del burrone.

Il ponte collega La Cuidad, la storica città moresca di Ronda, con El Mercadillo (quartiere del mercato), la parte "moderna" della città. Dal ponte, la vista sulla gola e sul Río Guadalevín è sbalorditiva.

I turisti possono anche avere una splendida vista del Puente Nuevo camminando lungo i sentieri all'interno del Tajo de Ronda. Il sentiero principale segue un percorso a zigzag (30 minuti a piedi) fino ai mulini inferiori. Un sentiero laterale sulla destra (20 minuti a piedi) percorre una piccola porta moresca, l'Arco Arabe, fino ai mulini superiori. Da entrambi i percorsi, gli escursionisti sono ricompensati con splendide viste sulle cascate e sul Puente Nuevo.

I viaggiatori avventurosi si divertiranno ad esplorare il Tajo de Ronda in un viaggio in buggy Ronda Gorge. Ai partecipanti vengono forniti passeggini 4×4 a guida autonoma per un'emozionante visita guidata di 15 miglia sul terreno accidentato del canyon; Sono inclusi rinfreschi e servizi fotografici.

Sistemazione: dove alloggiare a Ronda

2. Arena dei tori

Arena, Ronda

La seconda più antica arena della corrida in Spagna, la Plaza de Toros è una testimonianza vivente dell'usanza più famosa della regione. Ronda fu la dimora della dinastia dei matador Romero (Francisco, Juan e Pedro), che sviluppò le regole dell'odierna corrida nel XVIII e XIX secolo.

Questo sito è la principale attrazione turistica di El Mercadillo ed è stato immortalato da Hemingway nel suo romanzo La morte nel pomeriggio . Il quartiere Mercadillo è separato da La Cuidad (l'antica città moresca) dal canyon del Tajo de Ronda.

Costruita nel 1785, la Plaza de Toros è un'arena monumentale con un'arena di 66 metri quadrati e due ordini di gallerie ad arcate per gli spettatori a sedere. Le gallerie coperte sono caratterizzate da eleganti archi di colonne toscane e da palchi reali.

La Plaza de Toros non ospita più le corride, tranne una volta all'anno durante il festival Feria de Pedro Romana a settembre. Il festival (chiamato anche Feria Goyesca) comprende feste, una sfilata in costume, concerti di musica e fuochi d'artificio. Il momento clou del festival è una tradizionale corrida chiamata Corrida Goyesca in cui il matador indossa un costume decorato dell'era Goya (fine del XVIII secolo).

L'arena Plaza de Toros fa parte della Real Maestranza de Caballería (Scuola Reale di Cavalleria) ed è aperta al pubblico per visite tutto l'anno tutti i giorni. Il sito della Real Maestranza de Caballería comprende l'arena, il Museo Taurino (Museo della corrida), una scuola di equitazione, la collezione di imbracature e livree reali, un negozio di articoli da regalo e una caffetteria.

Indirizzo: Real Maestranza de Caballería, Calle Virgen de la Paz, Ronda

Sito ufficiale: http://www.rmcr.org/es/english.html

3. Bagni arabi (bagni moreschi)

Bagni arabi (bagni moreschi)

Tesoro nascosto di Ronda, questi bagni termali dal XIII al XV secolo sono considerati i bagni moreschi meglio conservati in Spagna. I Baños Arabes si trovano vicino al Puente Viejo nel Barrio de San Miguel, appena fuori La Cuidad.

Le terme furono costruite lungo l'Arroyo de las Culebras (torrente dei serpenti), una sorgente d'acqua sorgiva, che ha una ruota idraulica di epoca moresca perfettamente conservata.

Simile alle antiche terme romane, il complesso dispone di bagni freddi, caldi e caldi (l'impianto di riscaldamento era interamente idraulico). Tuttavia, l'architettura esemplifica il design moresco con una sala centrale e altre due sezioni separate dai caratteristici archi a ferro di cavallo in stile islamico. Il soffitto con volta a botte presenta bellissimi lucernari a forma di stella.

Le terme non sono più in uso, ma il sito è aperto al pubblico per le visite.

Indirizzo: via Molino de Alarcón, Ronda

4. Alameda del Tajo

Vista dal ponte di osservazione, Alameda del Tajo

Bellissimo parco pubblico del XIX secolo, l'Alameda del Tajo si trova accanto a Plaza de Toros e si affaccia sulla gola del Tajo de Ronda. Pieno di pini imponenti, questo parco lussureggiante e spazioso offre un luogo ombreggiato accogliente dove rilassarsi nelle giornate calde.

Molte famiglie locali fanno la passeggiata serale ( paseo ) in questo parco lungo i tranquilli viali alberati. Uno stagno delle anatre aggiunge all'ambiente tranquillo. Alcune aree del parco offrono magnifiche viste panoramiche sui paesaggi di Ronda.

L'Alameda del Tajo è vicino a due hotel degni di nota. L'Hotel Catalonia Reina Victoria a quattro stelle si trova vicino alla sporgenza dell'altopiano in Calle Jerez.

A soli cinque minuti a piedi dal parco si trova il Parador de Ronda in Plaza España. Questo elegante hotel a quattro stelle vanta viste spettacolari sul canyon del Tajo de Ronda, oltre a meravigliosi servizi: una piscina all'aperto, giardini, servizi di portineria e due ristoranti gourmet.

5. La casa del re moresco

La casa del re moresco

La Casa del Rey Moro è un palazzo del 18° secolo costruito sul sito di una miniera d'acqua moresca del 14° secolo. Nonostante il suo nome, che si traduce in "Casa del re moresco", il palazzo era in realtà la residenza dell'aristocratica famiglia Salvatierra e successivamente della duchessa di Parcent che ristrutturarono l'edificio in stile neo-mudéjar.

Per trovare i giardini, prendi la rampa di scale decorata con ceramiche. Uno spazio esterno mozzafiato su tre livelli, i giardini sono stati progettati nel 1912 dal paesaggista francese Jean Claude Nicolas Forestier.

Dai tre giardini terrazzati, i visitatori possono ammirare ampie vedute del meraviglioso paesaggio naturale di Ronda. I giardini presentano anche fontane zampillanti e rilassanti corsi d'acqua simili ai giardini dell'Alhambra. Fiori colorati e stagni pieni di ninfee aggiungono bellezza.

Una rampa di 200 gradini scende dai giardini attraverso la roccia fino al fiume Guadalevin in fondo alla gola di El Tajo.

Attualmente la Casa del Rey Moro è in fase di ristrutturazione e non è aperta al pubblico. Tuttavia, i giardini sono aperti ai visitatori tutto l'anno; l'ingresso richiede una tassa di ammissione.

Indirizzo: Calle Cuesta de Santo Domingo, Ronda

6. Museo Archeologico Comunale

Museo Archeologico Comunale | Dr Bob Hall / foto modificata

Il Museo Archeologico Comunale (Museo Archeologico Comunale) è ospitato nel Palacio de Mondaragón. Risalente al XIV secolo, questo splendido palazzo fonde elementi architettonici mudéjar e rinascimentali.

Il museo stesso contiene reperti che abbracciano la preistoria fino all'epoca romana, concentrandosi sulle scoperte fatte nella regione. Le sezioni preistoriche esplorano la vita dei cacciatori-raccoglitori delle caverne, nonché le prime innovazioni delle prime società, dalla terracotta alla metallurgia.

C'è anche una sezione dedicata ai primi stati iberici e alle successive influenze romane, che mostra molti dei reperti archeologici realizzati nelle vicine Acinipo e Arunda. Le mostre mostrano statue, monete e altri oggetti.

Indirizzo: Plaza Mondragón, Ronda

Sito ufficiale: www.museoderonda.es

7. Museo Lara

Mostra al Museo Lara | Bobo Boom / foto modificata

Situato nella Casa Palacio de los Condes de las Conquistas nel centro storico, il Museo Lara è un museo di storia con una varietà eclettica di collezioni specializzate. Ci sono sale dedicate ad antichi strumenti scientifici, armi e orologi.

Una mostra particolarmente interessante è incentrata sulla Santa Inquisizione. La selezione di manufatti rappresenta vari strumenti di tortura, tra cui gabbie sospese, una fanciulla di ferro e una culla di Giuda. La mostra sulla stregoneria mette in mostra pratiche e pozioni di stregoneria storiche.

Indirizzo: via Armiñán 29, Ronda

Sito ufficiale: www.museolara.org

8. La città: la vecchia città moresca

Chiesa di Santa Maria Maggiore

La città medievale moresca è l'anima di Ronda con le sue piazze storiche, le strette vie pedonali e le affascinanti case imbiancate a calce. La città ha un fascino europeo del Vecchio Mondo combinato con l'atmosfera di una medina (città murata del Nord Africa). Questa è la zona dove i turisti troveranno la maggior parte delle attrazioni culturali della città.

Sulla pittoresca Plaza de la Duquesa de Parcent, la Iglesia Santa María la Mayor è una chiesa che è stata convertita da un'ex moschea. La chiesa ha conservato quattro cupole moresche, tuttavia l'interno è gotico con una Capilla Mayor (cappella) in stile plateresco aggiunta in epoca cristiana. Il santuario vanta pregevoli stalli del coro rinascimentale e un mihrab moresco (nicchia di preghiera che indica la direzione della Mecca).

A ovest della chiesa di Santa María la Mayor, ai margini dell'altopiano, si trova il Palacio de Mondragón , che ospita il Museo Civico di Archeologia. Questo palazzo in stile moresco e rinascimentale un tempo offriva sistemazioni lussuose ai monarchi cattolici.

Nelle vicinanze si trova Casa Juan Bosco , un palazzo del XX secolo immerso in splendidi giardini.

In Calle Armiñán, il Museo del Bandolero (Museo dei Banditi) illustra la storia dei banditi del XIX secolo che vivevano sulle montagne intorno a Ronda.

9. I Ponti Inferiori: Puente Viejo e Puente de San Miguel

I Ponti Inferiori: Puente Viejo e Puente de San Miguel | Elliott Brown / foto modificata

I due ponti inferiori di Ronda sulla gola si raggiungono percorrendo in discesa Calle del Comandante Linares e attraverso una porta ad arco. Qui si trovano il Puente Viejo del XVI secolo e l'imponente Puente de San Miguel . Il Ponte San Miguel è anche conosciuto come Ponte Romano, anche se non fu costruito durante l'antica epoca romana.

L'area intorno ai ponti inferiori è frequentata da escursionisti e amanti della natura. Un sentiero attraverso la gola attraversa il Puente de San Miguel. I ciclisti possono percorrere una pista ciclabile attraverso il paesaggio aspro che si snoda fino al Puente Viejo.

10. Celebrare il patrimonio: i festival annuali di Ronda

La tradizionale fiera di maggio andalusa | Karan Jain / foto modificata

Celebrando l'eredità rurale di Ronda, il festival romantico di Ronda continua la tradizione della Fiera Reale di Maggio iniziata nel 1509. Gli agricoltori locali partecipano a dimostrazioni agricole come la mungitura delle capre e le mostre di bestiame. Il festival comprende anche spettacoli equestri, spettacoli di strada e concerti di musica dal vivo.

Durante la prima settimana di settembre di ogni anno, la Feria de Pedro Romero anima la città con musica, balli e canti in onore del famoso matador di Ronda Pedro Romero. Il festival inizia con una sfilata di donne vestite in modo sgargiante con autentici costumi regionali e culmina con la Corrida Goyesca , una tradizionale corrida.

La Fiesta de la Virgen de la Paz si svolge ogni anno il 24 gennaio. Questa tradizionale festa religiosa prevede una sfilata per le stradine di Ronda.

11. Chiesa di Santa Maria la Mayor

Chiesa di Santa Maria la Mayor

Situata nella stessa piazza del municipio di Ronda (Plaza Duquesa de Parcent), questa chiesa storica è conosciuta localmente come Iglesia de Santa María de la Encarnación la Mayor. La chiesa presenta molti bei dettagli architettonici e opere d'arte, oltre a numerosi manufatti e statue che fanno parte delle celebrazioni annuali della Semana Santa.

Il sito è stato a lungo sede di luoghi di culto, prima come altare romano precristiano, poi chiesa visigota, poi moschea musulmana costruita nel 14 ° secolo, poi convertita in cattedrale e ampliata alla fine del 15 ° secolo secolo; la maggior parte di ciò che rimane oggi fu ricostruita dopo un forte terremoto nel 1580.

La Iglesia de Santa María La Mayor è aperta al pubblico per visite tutti i giorni tranne il martedì e la domenica. Tuttavia, i turisti dovrebbero tenere presente che gli orari di apertura sono limitati (dalle 10:30 alle 14:00).

Indirizzo: Plaza Duquesa de Parcent, Ronda

Dove alloggiare a Ronda per visite turistiche

Hotel di lusso :

  • L'Hotel Catalonia Ronda a quattro stelle si affaccia su Plaza de Toros ed è facilmente raggiungibile a piedi dalla maggior parte delle attrazioni turistiche. Le camere sono moderne, con suite e camere familiari disponibili; molte camere hanno vista sull'arena. I servizi dell'hotel includono una piscina panoramica e una vasca idromassaggio, una spa con servizi completi, un centro fitness e il servizio in camera.
  • Un hotel romantico con viste incredibili, il Parador de Ronda a quattro stelle si trova in cima alle scogliere accanto al Puente Nuevo. Tutte le camere sono dotate di balcone privato; le spaziose suite sono dotate di enormi finestre. L'hotel dispone di un ristorante tradizionale andaluso e di un ristorante più informale che serve cucina della regione di Malaga. Altri servizi includono giardini, una piscina all'aperto e una ricca colazione a buffet.

Hotel di fascia media :

  • L'hotel Aire de Ronda si trova vicino al Puente Viejo e al Ponte Romano, nonché a molte altre attrazioni principali. Le camere in questo edificio storico sono arredate con gusto con decorazioni moderne e bagni aggiornati. Alcune camere dispongono di aree lounge e terrazze all'aperto. I servizi includono giardino, terrazza solarium, spa, ristorante e colazione gratuita. È disponibile un servizio di trasferimento aeroportuale.
  • I viaggiatori in cerca di un'esperienza affascinante in un hotel adoreranno il Soho Boutique Palacio San Gabriel, situato in posizione centrale, un hotel a quattro stelle in un palazzo ristrutturato del 18° secolo. Le camere sono caratterizzate da elementi architettonici e decorativi tradizionali come mobili antichi, accenti in legno intagliato a mano e piastrelle decorative nei bagni. L'hotel dispone anche di un grazioso cortile, nonché di un mini-cinema arredato con poltrone teatrali vintage in velluto rosso.

Hotel economici :

  • Sistemazioni convenienti ed eleganti sono disponibili presso l'Hotel Colón, che si trova vicino a Plaza de Toros ea cinque minuti a piedi da oltre una dozzina di ristoranti. Questo boutique hotel dispone di camere con piccoli quattro balconi. I servizi includono una reception aperta 24 ore su 24 e la colazione gratuita.
  • A soli 10-15 minuti a piedi dalle principali attrazioni turistiche di Ronda, l'Hotel San Francisco – Ronda a due stelle dispone di camere moderne ed eccezionalmente pulite, luminose e allegre. L'hotel è accessibile alle persone su sedia a rotelle e offre concierge, servizio in camera e noleggio biciclette. L'hotel dispone anche di una caffetteria e di una soleggiata terrazza panoramica.

Mappa di Ronda – Attrazioni (storiche)