11 migliori attrazioni e cose da fare a Tangeri

Tangeri è diventata famosa a metà del 20° secolo come meta ambigua per un set letterario europeo e americano. Oggi, gli scrittori e gli artisti stranieri che hanno festeggiato qui se ne sono andati da tempo e Tangeri si è nuovamente rinnovata in una città fiorente e moderna.

La principale attrazione turistica è la medina di Tangeri (città vecchia), dove i vicoli tortuosi ospitano piccoli musei in palazzi restaurati, monumenti storici e suq. Per l'atmosfera e la fotografia, questa zona è uno dei posti migliori da visitare in città.

Tangeri è anche uno dei posti migliori da visitare e fare base mentre esplori la costa atlantica settentrionale e la costa mediterranea. Alcune delle migliori cose da fare a distanza di un giorno includono esplorare le rovine romane di Lixus, i panorami sul lungomare di Cap Spartel e visitare l'enclave spagnola di Ceuta, sulla costa mediterranea.

Il trafficato porto qui ha molti traghetti diretti e provenienti dalla Spagna, quindi Tangeri è spesso il primo assaggio del Marocco per i viaggiatori di terra. Dopo lo sbarco, trascorri un paio di giorni qui esplorando la città prima di proseguire verso sud o est.

Aiutaci a pianificare il tuo soggiorno con il nostro elenco delle principali attrazioni e cose da fare a Tangeri.

Vedi anche: Dove alloggiare a Tangeri

Nota: alcune attività potrebbero essere temporaneamente chiuse a causa di recenti problemi di salute e sicurezza a livello globale.

1. Esplora la Medina di Tangeri

Un vicolo colorato nella Medina di Tangeri

La medina di Tangeri (città vecchia) precipita giù per la scogliera verso l'oceano in un labirinto di vicoli stretti.

Durante il suo passato frenetico, la medina è stata un parco giochi per l'autore Paul Bowles e le leggendarie figure letterarie beatnik americane come Jack Kerouac, Allen Ginsberg e William Burroughs.

Il vortice centrale della vita della medina è la piazza conosciuta come il Petit Socco , dove i vecchi siedono per ore bevendo tè e giocando a backgammon.

Appena ad ovest del Petit Socco in Rue Siaghine si trova la Chiesa dell'Immacolata , costruita dagli spagnoli nel 1880. Ad est della piazza si trova la Grande Moschea.

Nell'angolo sud-est della medina si trova l'American Legation Museum, un tempo edificio del consolato degli Stati Uniti e la più antica postazione diplomatica americana al mondo. Il Marocco è stato il primo paese a riconoscere gli Stati Uniti di recente indipendenza e ha stabilito la sua legazione qui a Tangeri nel 1821. Il museo all'interno ripercorre la storia del rapporto tra gli Stati Uniti e il Marocco e le mostre all'interno includono la famosa lettera di George Washington a Moulay Abdullah.

La tomba di Ibn Battuta, nato a Tangeri (famoso viaggiatore e scrittore in Marocco del XIV secolo) si trova nell'angolo nord-ovest della medina.

Sistemazione: dove alloggiare a Tangeri

2. Visita la Kasbah di Tangeri

Ingresso alla Kasbah

La Kasbah di Tangeri (una fortezza difensiva dalle alte mura dove un tempo viveva il sultano) occupa la parte settentrionale della medina.

La porta principale della Kasbah (a cui si accede dal muro della medina nord-ovest) si apre su un ampio cortile, che conduce al Palazzo Dar el-Makhzen, un tempo residenza del sultano e oggi utilizzato come Museo della Kasbah.

Il palazzo fu costruito nel XVII secolo e ampliato da ogni sultano regnante. I soffitti in legno intagliato e il cortile in marmo mostrano la complessità dell'artigianato marocchino.

I vari caffè all'interno della Kasbah, con vista sul Mar Mediterraneo sottostante, offrono alcune delle fermate più panoramiche di Tangeri per il tè alla menta e il pranzo.

Indirizzo: Porte de la Kasbah, Rue Tabor

3. Immergiti nella storia locale al Museo della Kasbah

Museo della Kasbah

Questo eccellente museo all'interno della Kasbah ha sede nel restaurato Palazzo Dar el-Makhzen. Il museo riunisce un numero incredibile di reperti che ripercorrono la storia tumultuosa e complicata del Marocco.

Per gli amanti della storia, la Collezione di antichità è una tappa obbligata, che espone mosaici e statue dei principali siti romani antichi del paese come Lixus e Volubilis, oltre a un modello a grandezza naturale di una tomba cartaginese.

Ci sono anche mostre che spiegano la storia di Tangeri e un'ampia sezione dedicata alle arti marocchine.

Particolarmente interessante è la Sala di Fes, che contiene sete e manoscritti illustrati, oltre a ceramiche secolari decorate dal giallo dorato al famoso blu di Fes.

Indirizzo: Rue Riad Sultan, Kasbah

4. Cafe Hop nella Ville Nouvelle di Tangeri

Ville Nouvelle | Peter Collins / foto modificata

La ville nouvelle di Tangeri (città nuova) è un must per gli appassionati dell'architettura della fine del XIX e dell'inizio del XX secolo poiché presenta molti bei edifici di questo periodo.

Qui troverai la Terrasse des Paresseux (Terrazza dell'Ozio), da dove potrai ammirare la spettacolare vista sull'oceano che ha affascinato tanti artisti europei.

Con il porto davanti a te, guarda attraverso l'acqua per le sagome nebulose di Gibilterra e della Spagna meridionale in lontananza.

Il Grand Socco (la piazza principale) segna la fine della città nuova e l'ingresso alla medina. È qui che i locali di Tangeri vengono a passeggiare, giocare e sedersi per ore nei caffè circostanti.

Appena a nord della piazza si trovano i Giardini Mendobia, un luogo ombroso pieno di fichi e draghi.

5. Ammira i panorami di Cap Spartel

Capo Spartel

I fan della geografia non vorranno perdersi questa trasferta a Tangeri. Cap Spartel, a circa 11 chilometri a ovest di Tangeri, segna la punta nord-ovest dell'Africa. Il promontorio si proietta nell'acqua, segnando il confine del Mar Mediterraneo con l'Oceano Atlantico.

Per l'atmosfera, il momento migliore per venire qui è al tramonto, quando puoi vedere il tramonto sull'Atlantico.

Il faro qui, sulla punta del promontorio, è particolarmente fotogenico e c'è un ottimo caffè accanto dove puoi prendere un caffè o un succo e ammirare la vista sul mare.

Appena sotto il promontorio si trova il tratto di cinque chilometri della spiaggia di Achakkar. All'estremità meridionale della spiaggia si trovano le Grotte d'Ercole (Grottes d'Hercule) dove, secondo il mito locale, un tempo visse Ercole.

6. Gita di un giorno a Lixus e Larache

Larache

La località balneare di Larache, 88 chilometri a sud di Tangeri, è l'insediamento più vicino al sito archeologico di Lixus, dove la leggenda greca narra che Ercole raccolse le mele d'oro.

Il sito fu un centro commerciale prima dei Fenici, poi dei Cartaginesi e infine dei Romani, ma si pensa che la sua storia sia molto più antica di questi conquistatori.

Le rovine includono un tempio, un teatro, un'acropoli e terme e, sebbene il sito sia ricoperto di vegetazione, è altamente suggestivo.

Dopo aver visitato il sito, dirigiti sei chilometri a ovest nella stessa Laroche, dove la piccola medina sul lungomare con i suoi vicoli bianchi e blu ospita i resti dell'architettura ispano-moresca della città.

Se ti stai dirigendo lungo la costa, Laroche è un buon punto di sosta tra Tangeri e Rabat.

7. Gita di un giorno nel territorio spagnolo a Ceuta

Ceuta

Una delle enclavi della Spagna sulla costa marocchina, questo avamposto della cultura spagnola, 79 chilometri a est di Tangeri, è un importante snodo dei trasporti, con traghetti attraverso il Mar Mediterraneo per Algeciras.

Le antiche fortificazioni (costruite dai portoghesi) intorno al fossato di San Felipe sono l'attrazione principale della città, ma Ceuta offre anche una manciata di piccoli ma interessanti musei e gallerie d'arte da visitare, oltre all'architettura storica da vedere.

Le gallerie d'arte contemporanea del Museo de los Muralles Reales e del Museo de la Basilica Tardorromana, che si basa sulle rovine scavate di una basilica, sono due delle più interessanti.

Chi è interessato all'arte e all'architettura religiosa dovrebbe visitare anche la piazza principale di Ceuta, sede dell'interessante Museo della Cattedrale e della Chiesa di Nostra Signora d'Africa del XV secolo.

Avrai bisogno del tuo passaporto per entrare a Ceuta, poiché stai ufficialmente entrando in Spagna. Se stai viaggiando verso est lungo la costa mediterranea, Ceuta è una tappa interessante tra Tangeri e Tetouan.

8. Goditi la Sea Air a Tangeri Beach

Spiaggia della città di Tangeri

Il quartiere balneare di Tangeri è intrinsecamente legato al periodo di massimo splendore della città della metà del 20° secolo, quando i bei abitanti letterati di Tangeri fecero di questa una delle strisce di sabbia più famose al mondo.

Il suo periodo di massimo splendore è ormai passato, ma l'area della spiaggia è ancora un buon posto per una passeggiata, con un sacco di gente del posto che passeggia e gioca a calcio per tutta la sua lunghezza.

Nuotare qui purtroppo non è una buona idea, poiché l'acqua non è molto pulita, ma se vuoi solo prendere un po' di aria di mare, sgranchirti le gambe e prendere un po' di vita locale, vale la pena visitarla.

Ubicazione: fuori Avenue Mohammed VI

9. Gita di un giorno ad Asilah

assila

La cittadina di Asilah, a circa 40 chilometri da Tangeri, sulla punta nord-ovest della costa atlantica del Marocco, ha una storia che risale all'epoca romana.

Più recentemente, è stato sotto il controllo sia della Spagna che del Portogallo. Ma gli imponenti bastioni della città, con i bastioni e le torri superstiti, offrono oggi uno scenario per deliziose passeggiate sul mare.

Le fortificazioni portoghesi racchiudono un centro storico di graziose case bianche e blu con una caratteristica atmosfera mediterranea.

La città è anche famosa per i piatti a base di pesce fritto. I ristoranti costeggiano la riva, rendendolo un ottimo posto per alzare i piedi mentre assaggi del pesce.

10. Visita la Chiesa di Sant'Andrea

Chiesa di Sant'Andrea

La chiesa anglicana di Tangeri è uno dei luoghi più rilassanti della città ed è un ottimo posto da visitare se il trambusto della città ti sta logorando.

La chiesa ancora funzionante (che ha due funzioni mattutine ogni domenica) è stata costruita nel 1905 e ha un interno tranquillo e piuttosto spoglio, che incorpora elementi architettonici tradizionali marocchini.

All'esterno, il piccolo cimitero conserva interessanti lapidi dei primi del '900. Di particolare rilievo lo scrittore e residente a Tangeri Walter Harris (autore di Morocco That Was ) è sepolto qui.

Tranne la domenica, la chiesa è chiusa a chiave, ma i visitatori possono semplicemente bussare alla porta e il custode aprirà la chiesa per farti vedere.

Indirizzo: Rue d'Angleterre

11. Scopri l'altra enclave spagnola a Melilla

Melilla

Insieme a Ceuta, Melilla è un'enclave spagnola sul suolo marocchino. Oggi è una vivace città portuale, con traghetti giornalieri per i porti spagnoli di Malaga e Almeria, ma le attrazioni turistiche di Melilla meritano anche una giornata del tuo tempo se stai pianificando di viaggiare verso est lungo la costa mediterranea da Tangeri.

Il centro storico fortificato di Melilla (Melilla la Vieja) è l'obiettivo principale della maggior parte delle visite turistiche della città. All'interno troverai una manciata di piccoli musei; il complesso di grotte e tunnel di Las Cuevas del Conventico, scavato per la prima volta dai Fenici; e una cattedrale del 17° secolo.

Al vicino Three Fork's Cape , ammira le acque perfettamente turchesi. Dal faro si possono vedere tante piccole spiagge e grandi blocchi di antracite che emergono dalle acque.

Storia di Tangeri

Secondo la mitologia greca Tangeri, o Tingi, fu fondata dal gigante Anteo. Tingi è menzionato dai viaggiatori cartaginesi già nel 500 a.C. e i marinai fenici lo visitarono anche prima.

Dopo la distruzione di Cartagine, Tingi fu affiliata al regno berbero di Mauretania. Divenne quindi uno stato autonomo sotto la protezione romana, divenendo infine colonia romana nel III secolo d.C. durante il regno di Diocleziano e finendo come capitale della Mauretania Tingitana.

Nel V secolo i Vandali conquistarono e occuparono Tingi e da qui invasero il Nord Africa.

Un secolo dopo, Tingi entrò a far parte dell'impero bizantino e gradualmente cadde nell'oscurità fino alla cattura della città da parte di Moussa bin Nasser durante i primi anni dell'VIII secolo. Gli abitanti della città si convertirono all'Islam, ma molte tribù berbere si unirono alla ribellione scismatica kharigita e si impadronirono della città portuale nel 739 d.C.

Quando Moulay Idriss I stabilì il suo regno a Volubilis nel 788 d.C., Tangeri divenne un punto focale nella lotta tra la dinastia Idrisid e gli Omayyadi. Questa lotta continuò fino a quando la dinastia fatimide dalla Tunisia assunse il potere nel 958 d.C.

Tangeri passò sotto il successivo dominio degli Almoravidi e degli Almohadi, dopodiché la città cadde sotto l'influenza della dinastia tunisina Hafsid prima di passare nelle mani dei Merenidi.

Nel XIV secolo Tangeri divenne un importante porto del Mediterraneo frequentato da navi mercantili europee che portavano stoffe, spezie, metalli e cacciavano uccelli in cambio di cuoio, lana, tappeti, cereali e zucchero.

Dopo un tentativo fallito di impadronirsi di Tangeri nel 1437, i portoghesi conquistarono e occuparono finalmente la città nel 1471, convertendo la grande moschea in una cattedrale.

Per quasi tre secoli la città fu tramandata tra spagnoli, portoghesi e infine inglesi, quando fu donata a Carlo II come parte della dote di Caterina di Braganza.

Gli inglesi concessero a Tangeri uno statuto, che rendeva la città uguale alle città inglesi.

Nel 1679 Moulay Ismail fece un tentativo fallito di impadronirsi della città, ma mantenne un blocco paralizzante, che alla fine portò a una ritirata britannica.

Sotto Moulay Ismail, la città fu ricostruita in una certa misura, ma gradualmente declinò fino a quando, nel 1810, la popolazione non superò i 5.000 abitanti.

Tangeri iniziò a riprendersi dalla metà del XIX secolo, quando i governi coloniali europei combatterono per l'influenza sul Marocco.

Dove alloggiare a Tangeri per visite turistiche

Hotel di lusso:

  • Per la vita contemporanea, le strutture e il servizio dell'Hilton Tanger City Center sono imbattibili. Gli ospiti possono prendere il sole accanto alla piscina panoramica, utilizzare l'eccellente palestra e le strutture del club benessere e le ampie camere in stile minimalista sono dotate di bagni in marmo.
  • Se stai cercando un soggiorno più intimo, La Maison de Tanger è una pensione di lusso con un giardino lussureggiante e tranquillo e una vasca immersione ad acqua fredda. Le eleganti camere sono decorate individualmente, con molto carattere e alcune dispongono di terrazze private.
  • Il ben posizionato Royal Tulip City Center mescola lo stile moderno con numerosi servizi. Le camere hanno vista sul mare e ampi bagni, mentre la piscina all'aperto, il centro benessere, la colazione inclusa e il buon ristorante lo rendono uno dei preferiti dagli ospiti che cercano un soggiorno facile e confortevole.

Hotel di fascia media:

  • L'Hilton Garden Inn Tanger City Center, alto e moderno, è una solida scelta di fascia media che offre interni eleganti, una palestra e un ristorante. È noto per il suo personale eccezionalmente disponibile. Accanto c'è un grande centro commerciale.
  • Il Fredj Hotel & SPA dispone di una piscina panoramica, con ampie vedute sulla baia; al ristorante; e spa, mentre le sue camere di buone dimensioni hanno un sacco di stile minimalista e moderno.

Hotel economici:

  • Uno degli hotel storici più famosi di Tangeri, l'Hotel Continental è ricco di un ambiente vecchio stile. Le camere sono essenziali ma hanno una vista eccellente sul porto e la posizione è imbattibile.
  • L'ottimo rapporto qualità-prezzo Dar El Kasbah dispone di camere con soffitti alti in un grazioso edificio della fine del XIX secolo ed è noto per il suo personale cordiale.

Suggerimenti e tour: come sfruttare al meglio la tua visita a Tangeri

  • Il tour privato di un'intera giornata a Tangeri offre sette ore di visite turistiche a Tangeri, con ritiro e trasporto privato, un giro in cammello sulla spiaggia di Tangeri, un tour a piedi della Kasbah e della medina (comprese le visite al Museo della Kasbah e alla Legazione americana) e un gita fuori porta a Capo Spartel e alle Grotte di Ercole.
  • Se hai poco tempo e vuoi visitare Chefchaouen come gita secondaria da Tangeri, la gita di un giorno intero a Chefchaouen offre il prelievo dal tuo hotel di Tangeri e il trasporto privato a Chefchaouen, una visita guidata di tre ore della medina di Chefchaouen e gratuita tempo dopo per esplorare al tuo ritmo. Se il tempo lo consente, il tour aggiunge anche un viaggio a Cape Spartel nel viaggio di ritorno a Tangeri.