12 attrazioni turistiche di prim'ordine a Kairouan

Quarta città santa dell'Islam (dopo La Mecca, Medina e Gerusalemme), Kairouan è un importante luogo di pellegrinaggio religioso e, per gli amanti della storia, una delle principali attrazioni turistiche della Tunisia.

Questa vivace città è piena zeppa di opportunità turistiche e contiene alcuni dei migliori esempi di architettura islamica del paese, dalle grandi moschee e tombe con decorazioni elaborate ai vicoli della medina fiancheggiati da case color caramello.

Kairouan è anche una delle principali destinazioni per lo shopping ed è famosa per la qualità dei suoi tappeti. Quando tutto l'allungare il collo ai minareti della moschea e ammirare lo splendido lavoro delle piastrelle diventa troppo, è tempo di andare nei souk per un po' di contrattazione con i numerosi artigiani della città.

Organizza il tuo tempo in questo centro storico con il nostro elenco delle principali attrazioni e dei migliori posti da visitare a Kairouan.

1. Medina

La medina di Kairouan

La medina di Kairouan (città vecchia) è la più suggestiva e meglio conservata della Tunisia, i vicoli fitti danno un assaggio degli imperi arabi.

A differenza dei graziosi centri storici di Hammamet e Djerba, il centro storico qui è il vero affare, e passeggiare per i vicoli è il numero uno nella lista delle cose da fare della maggior parte dei visitatori.

La medina è circondata da un circuito di mura in mattoni lungo 3,5 chilometri rinforzato da numerose torri costruite dagli Husseiniti all'inizio del XVIII secolo.

All'interno delle mura, i vicoli si inerpicano in un labirinto di direzioni. Il modo migliore per esplorare è semplicemente buttare via la mappa e vagare.

Oltre ad essere la sede della maggior parte delle attrazioni turistiche di Kairouan, le strade strette fiancheggiate da case colorate e scrostate sono attrazioni stesse.

Potresti trascorrere ore qui semplicemente assorbendo la bellissima architettura della città vecchia. Anche se hai poco tempo, non perdere qualche ora passeggiando.

Sistemazione: dove alloggiare a Kairouan

2. Grande Moschea

La Grande Moschea di Kairouan

Uno dei principali punti di interesse di Kairouan, la Grande Moschea si trova nell'angolo nord-est della medina, il suo imponente minareto è incorporato nelle mura della città.

Questo è l'edificio islamico più antico e importante del Nord Africa ed è stato originariamente costruito da Uqba ibn Nafi, il comandante arabo che fondò Kairouan nel 672 d.C.

Molte delle altre principali moschee tunisine, inclusa la Grande Moschea di Sousse, si sono ispirate all'architettura della Grande Moschea di Kairouan.

La moschea copre un'area gigantesca, lunga 135 metri per larga 80, con un vasto cortile interno circondato su tre lati da colonnati a doppia navata di colonne antiche.

I non musulmani possono entrare nell'area del cortile ma non possono entrare nella sala di preghiera, anche se le porte sono spesso tenute aperte, quindi puoi dare un'occhiata all'interno.

Indirizzo: Avenue Oqba Ibn Nafaa

3. Moschea del Barbiere

Moschea del Barbiere

La Moschea del Barbiere (chiamata anche Zaouia di Sidi Sahab ) è da non perdere durante una visita alla medina.

Il complesso comprende un mausoleo, una moschea e una madrassa (scuola islamica di apprendimento) e fu costruito tra il 1629 e il 1692 sulla tomba di uno dei compagni di Maometto (il profeta dell'Islam), morto nel 685 d.C.

Secondo la leggenda, Sidi Sahab portava sempre qualche capello della barba di Maometto in segno di riverenza per il profeta, da cui il nome della moschea.

Il complesso è degno di nota per la sua magnifica decorazione in piastrelle, gran parte delle quali risale solo al XIX secolo.

Si entra attraverso un piazzale antistante, sulla sinistra del quale si trovano gli alloggi dell'imam, le camere degli ospiti e le fontane delle abluzioni. Di fronte all'ingresso c'è il minareto.

Dal piazzale si accede anche alla madrassa, disposta attorno ad un piccolo cortile; la sala di preghiera al di là di essa; e (attraverso un passaggio adiacente al minareto) un altro cortile colonnato, al di fuori del quale si apre la tomba di Sidi Sahab (non aperta al pubblico).

Indirizzo: Avenue de la République, Medina

Zaouia – Mappa della moschea di Sidi Sahab Barber (storica)

4. Moschea delle Tre Porte

Moschea delle Tre Porte

Uno degli edifici più antichi di Kairouan, la Moschea delle Tre Porte (Mosquée des Trois Portes o Djemaa Tleta Bibane) fu fondata nell'866 d.C. da uno studioso andaluso.

La sua caratteristica più notevole è la facciata a tre portali, da cui prende il nome. Ci sono due fregi di iscrizioni cufiche, la più bassa delle quali risale al 1440. Anche il minareto risale a quest'anno.

I non musulmani non possono entrare in questa moschea, ma sei comunque principalmente qui per vedere la famosa facciata anteriore.

Indirizzo: Rue de la Mosquee, Medina

5. Bacini aghlabidi

Bacini Aglabidi

A nord della medina, oltre l'Avenue de la République, si trovano i bacini Aghlabid che fornivano l'acqua al palazzo Aghlabid, che un tempo sedeva sul sito dell'attuale cimitero di Kairouan.

L'acqua è stata portata dall'acquedotto da Djebel Cherichera, a 36 chilometri di distanza. La vasca più piccola era una vasca di decantazione da cui l'acqua scorreva a quella più grande che aveva una capacità di 50.000 metri cubi.

Al centro della piscina più grande c'è la base di un padiglione, dove i sovrani aghlabidi erano soliti rilassarsi.

Le piscine sono state restaurate nel 1969 e un'altra piscina è stata scoperta appena a ovest.

Indirizzo: Off Avenue de la République

6. Zaouia di Sidi Abed el Ghariani

Zaouia di Sidi Abed el Ghariani | damian intrecciare / foto modificata

Questo ornato zaouia (santuario) è uno degli esempi più belli e meglio conservati di Kairouan di decorazione e arte delle tradizionali piastrelle di ceramica arabe.

Il monumento è dedicato a Sidi Abed el Ghariani, un santone locale del XIV secolo.

Il cortile interno sontuosamente decorato è un punto culminante per i fotografi, completamente ricoperto da piastrelle di ceramica colorate e vivaci che mostrano motivi intricati e belli. Il lavoro delle piastrelle è stato estremamente ben conservato, quindi puoi davvero assorbire l'effetto abbagliante della decorazione.

Mentre siete qui, notate anche i dettagli dei soffitti in stucco e il legno pregiato utilizzato per le travi interne dell'edificio.

Indirizzo: Rue Sidi Ghariani, Medina

7. Suq

suk | upyernoz / foto modificata

Il quartiere del suk della medina è stato costruito principalmente nel XVII e XVIII secolo ed è ancora occupato dagli artigiani tradizionali di Kairouan.

È un posto interessante da visitare, anche se non sei un acquirente, poiché puoi vedere molti degli artigiani impegnati al lavoro nei loro laboratori.

Per raggiungere il suk, scendi in Rue Ali Belhaouane. Dopo aver superato la Moschea El Bey alla tua destra e la Moschea El Maalek alla tua sinistra, appare Bab el Tounès (Porta di Tunisi). Le strade del suk si allontanano tutte da qui.

Indirizzo: fuori Rue Ali Belhouane

8. Bir Barouta

All'interno della medina, una porta blu segna l'ingresso a Bir Barouta, un pozzo del XVII secolo al piano superiore dell'edificio.

Secondo la leggenda, un canale sotterraneo collega questo pozzo con la sorgente Zamzam alla Mecca che, secondo la credenza islamica, sgorgava dal deserto per dissetare Ismaele (il figlio del profeta Abramo).

Un cammello, attaccato al sistema di carrucole, preleva l'acqua dal pozzo girando intorno al pozzo.

Secondo la leggenda, i pellegrini di Kairouan vengono qui per bere quest'acqua santa.

Un cammello compie un lento giro del pozzo nella stanza, aspirando l'acqua dalle profondità mediante un sistema di carrucole. Nonostante gli evidenti legami storici di questo sito, per molti visitatori il trattamento del cammello, intrappolato in uno spazio così piccolo e destinato ad arrancare intorno al pozzo per l'intrattenimento dei visitatori, è sufficiente per evitare una visita.

Indirizzo: Rue des Cuirs, Medina

9. Città Nuova

Città Nuova | upyernoz / foto modificata

La vivace zona della nuova città di Kairouan ha il suo asse principale su Boulevard Habib Bourguiba , una trafficata strada pedonale fiancheggiata da caffè e negozi di souvenir che conduce in linea retta a Bab ech Chouhada (Porte des Martyres), costruita nel 1772.

In origine questa porta era conosciuta come Bab el Jalladin (Porta dei mercanti di pelle). Fornisce l'accesso alla medina. Nel lato interno della porta sono state costruite pietre riciclate da siti romani.

Di fronte al cancello si trova Place Muhammad el Bejaoui (Place des Martyrs).

10. Porta e cimitero di Lalla Rihana

Porta e cimitero di Lalla Rihana

Un grande cimitero con alcune tombe interessanti domina il lato est della Grande Moschea di Kairouan.

La porta Lalla Rihana (dal nome di una santa donna locale) si trova sul lato orientale della moschea, sporgendo dalle gigantesche mura della moschea. Si tratta di una struttura quadrata in stile ispano-mauresco, costruita nel 1294.

All'interno del cimitero stesso ci sono più file di tombe bianche. Per i fotografi, il cimitero è un buon posto per ottenere scatti interessanti del complesso della moschea con le file di tombe in primo piano.

Indirizzo: Off Avenue Oqba Ibn Nafaa

11. Zaouia Sidi Amor Abbada (Moschea delle sciabole)

Zaouia Sidi Amor Abbada (Moschea delle sciabole)

La Moschea delle Sciabole (conosciuta anche come Zaouia Sidi Amor Abbada) fu costruita nel 1860 come tomba di un fabbro locale, venerato anche come sant'uomo.

Con le sue cinque cupole a coste, la zaouia è uno dei principali santuari della città ed è regolarmente visitata dai pellegrini che vengono qui per rendere omaggio al sant'uomo e per pregare.

Intorno alla tomba sono esposti esempi dell'abilità dell'artigiano: sono in mostra sciabole, staffe, ancore e casse, insieme a tavolette di legno con incise le profezie del sant'uomo.

Indirizzo: Rue Sidi Gaid, Medina

12. Dar Hassine Allani

Interni domestici da Dar Hassine Allani | Citizen59 / foto modificata

Immersa nella confusione della medina, questa dar (casa tradizionale della medina) è sia pensione che museo, il che significa che i suoi interni meravigliosamente conservati e restaurati possono essere visti anche se non soggiorni qui.

Bussa alla porta d'ingresso e l'accogliente famiglia che vive qui e gestisce la pensione ti farà fare un tour (in francese o inglese) delle stanze, mettendo in evidenza le caratteristiche architettoniche e interne originali, nonché la storia della casa.

Caratteristiche come letti ad alcova e aree salotto poste dietro cornici intagliate ornate, dettagli in vetro colorato nelle porte e rivestimenti colorati consentono ai visitatori di avere un'idea della vita familiare e dell'architettura domestica all'interno della medina nel corso dei secoli.

I tour di solito terminano sulla terrazza panoramica, che offre splendide viste sulla medina.

Indirizzo: 37 Rue Kadrouine, Medina

Storia

Nel 671 d.C. Uqba ibn Nafi, comandante dell'esercito arabo, che si stava spingendo in Nord Africa, stabilì il suo quartier generale qui nel mezzo del paese della steppa.

Il sito è stato scelto per motivi strategici, poiché non c'erano né romani né precedenti insediamenti in questa zona senz'acqua. Kairouan divenne quindi la base da cui le forze islamiche vittoriose avanzarono verso ovest attraverso il Nord Africa e in Spagna.

I suoi grandi giorni furono nel IX secolo, quando gli Aghlabidi ne fecero la loro capitale. Ma questo periodo di massimo splendore non durò a lungo, poiché il ruolo di primo piano in Nord Africa passò a Mahdia dopo la sua fondazione nel 916 d.C. e al Cairo dopo la sua conquista da parte dei Fatimidi nel 973 d.C.

Il declino finale iniziò con un'incursione dei nomadi Beni Hilal, che saccheggiarono e distrussero Kairouan nel 1057, pur risparmiando gli edifici religiosi.

Nel XIV secolo, gli Hafsidi ricostruirono la città e all'inizio del XVIII secolo gli Husseiniti la ampliarono.

Sebbene Tunisi fosse ormai la capitale politica incontrastata della Tunisia, Kairouan mantenne la sua importanza religiosa per i musulmani del Nord Africa. Sette pellegrinaggi a Kairouan sono considerati equivalenti al pellegrinaggio prescritto alla Mecca.

Mappa di Kairouan – Attrazioni (storiche)