12 attrazioni turistiche di prim'ordine sull'isola di Gozo

La leggendaria isola di Calipso, descritta nell'Odissea di Omero , Gozo è un'idilliaca isola mediterranea con pittoreschi villaggi di pescatori e baie tranquille. Il paesaggio pastorale è caratterizzato da verdi colline ondulate con un mosaico di piccole fattorie che conducono a spiagge sabbiose e piccole calette. Questa destinazione rurale sembra più lontana da Malta di quanto suggerirebbe il canale di otto chilometri che separa le due isole.

La maggior parte dei visitatori è attratta dalla pittoresca costa dell'isola di spiagge riparate. Le acque cristalline sono ideali per nuotare, fare snorkeling e immersioni subacquee. La campagna ha anche molti sentieri panoramici, che vanno da dolci passeggiate a corroboranti escursioni.

Gozo è nota per il suo ambiente assonnato, ma prende vita durante l'estate, le vacanze e i festival. La principale località turistica, Marsalforn, è sorprendentemente vivace. In alta stagione, la zona del porto è animata da attività: i vacanzieri che passeggiano sul lungomare e cenano nei ristoranti sul lungomare, e i bagnanti si dirigono verso la piccola spiaggia in posizione centrale.

Per arrivare a Gozo, i visitatori prendono un traghetto da Cirkewwa sull'isola di Malta al porto marittimo di Mgarr sull'isola di Gozo. I turisti possono quindi salire sugli autobus (e taxi) per girare l'isola. Gli autobus passano meno frequentemente che a Malta, ma è più facile che noleggiare un'auto. Gli autisti di autobus di Gozo sanno come muoversi tra i tornanti dell'isola e le strette strade a una corsia.

Scopri i posti migliori da visitare con il nostro elenco delle principali attrazioni turistiche di Gozo.

Vedi anche: Dove alloggiare a Gozo

Nota: alcune attività potrebbero essere temporaneamente chiuse a causa di recenti problemi di salute e sicurezza a livello globale.

1. Vittoria: una città collinare medievale

Vista sulla Cittadella di Victoria

La capitale di Gozo, Victoria (conosciuta anche come Ir-Rabat) è circondata da un paesaggio mediterraneo inaridito dal sole. Il centro storico di Victoria sorge su una collina racchiusa all'interno di una Cittadella (Cittadella), costruita dai Cavalieri di San Giovanni dopo che le mura medievali furono distrutte dai Turchi nel 1551.

Gli immensi bastioni fortificati di pietra dorata brillano di una tonalità rosa-ocra nella luce del pomeriggio. Dai tre bastioni (merli semicircolari) della Cittadella, i turisti possono ammirare viste panoramiche della campagna di Gozo punteggiata da villaggi sulle colline e valli fino al mare. All'interno della Cittadella c'è un labirinto di strade tortuose e vicoli stretti.

Nel cuore della Cittadella si trova la Cattedrale dell'Assunta progettata da Lorenzo Gafà. La facciata esemplifica lo stile barocco maltese del XVII secolo con il suo portale decorato e i pilastri corinzi, mentre l'interno maestoso presenta splendide opere d'arte e modanature dorate decorate. Sopra la navata, un dipinto trompe l'oeil inganna gli spettatori facendogli credere che ci sia una cupola.

La cattedrale conserva una notevole statua della Vergine Maria ( l'Assunzione della Madonna ) realizzata a Roma nel 1897. Ogni anno il 15 agosto la cattedrale celebra la sua festa e la statua viene portata in processione per la città durante i festeggiamenti.

Victoria: una città medievale in cima a una collina | Foto Copyright: Lisa Alexander

Le attrazioni culturali della Cittadella includono il Museo del Folklore , che presenta costumi e artigianato tradizionali dell'isola di Gozo; e l' Antico Carcere utilizzato dai Cavalieri di San Giovanni nel XVI secolo (le celle sono ricoperte di graffiti di carcerato).

Ospitato dietro l'ingresso della Cittadella in una residenza del 17° secolo, il Museo Archeologico di Gozo mostra un'eccezionale collezione di arte antica, strumenti ed elementi architettonici datati dal 4100 a.C. al 2500 a.C. trovati nei siti neolitici sull'isola di Gozo. I punti salienti sono le statuette preistoriche dei templi di Ggantija e il cerchio di pietre di ix-Xaghra.

Fuori dalla cittadella, nella zona più moderna di Victoria, si trova Piazza Indipendenza , un vivace centro di venditori ambulanti e negozi.

A pochi passi da Piazza Indipendenza si trova la Basilica di San Giorgio, una chiesa barocca del XVII secolo conosciuta come la "Basilica di marmo", perché l'interno è ricoperto da intarsi e colonne in marmo. La basilica ha anche sontuosi affreschi sul soffitto e numerosi dipinti di Mattia Preti.

A pochi passi dalla basilica si trova la Chiesa barocca di San Francesco . Lo squisito interno presenta un affascinante soffitto affrescato che raffigura una moltitudine di putti putti alati.

Mappa di Victoria – Attrazioni (storiche)

2. Templi di Ggantija: patrimonio mondiale dell'UNESCO

Templi di Ggantija

Designato nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO , questo imponente sito archeologico risale a un periodo molto precoce della vita umana: dal 3600 a.C. al 3200 a.C., la fase di Ggantija durante l'età del rame. Insieme a Ta Hagrat e Skorba a Malta, si ritiene che i Templi di Ggantija siano i più antichi monumenti indipendenti del mondo, precedenti a Stonehenge in Inghilterra e alle Piramidi in Egitto.

L'etimologia di "Ggantija" deriva dalla parola maltese per "gigante" ("ggant") perché si credeva che il sito fosse stato costruito da una razza di giganti. Questa idea mitologica ha senso considerando che i templi sono costruiti da megaliti (massicci blocchi di calcare) che misurano più di cinque metri di lunghezza e pesano oltre 50 tonnellate.

Per arrivare al sito dei Templi di Ggantija, i visitatori intraprendono un percorso con splendide viste sulla campagna circostante che conduce a un Centro di Interpretazione contemporaneo, un museo che illustra vari aspetti della vita neolitica per fornire un contesto per la comprensione dei templi. Il Centro di interpretazione mostra reperti provenienti da vari siti archeologici preistorici sull'isola di Gozo.

Una passeggiata attraverso i Templi di Ggantija

I templi di Ggantija sono uno dei siti archeologici meglio conservati delle isole maltesi. Il complesso archeologico stesso è ben tenuto e ben posizionato. Scavato nel 1826, il sito contiene le rovine di due templi racchiusi da un muro perimetrale, che è l'elemento più suggestivo del sito.

I templi dispongono di una terrazza di fronte, che sarebbe stata utilizzata per riti cerimoniali , mentre cuori di pietra e ossa di animali trovati in tutto il sito suggeriscono rituali di sacrificio animale. Statuette e altri oggetti trovati nei templi di Ggantija sono ora esposti al Museo Archeologico di Victoria.

Il sito dei Templi di Ggantija si trova appena fuori dal centro di Ix-Xaghra . Questo piccolo borgo di campagna ha una splendida chiesa del XIX secolo e una piacevole piazza principale fiancheggiata da caffè all'aperto.

Indirizzo: John Otto Bayer Street, Xaghra, Gozo

Sito ufficiale: http://heritagemalta.org/museums-sites/ggantija-temples/

3. La località balneare di Marsalforn

La località balneare di Marsalforn | Foto Copyright: Lisa Alexander

Questo pittoresco villaggio di pescatori trasformato in località balneare sfida la reputazione di Gozo come isola addormentata. Durante l'estate, Marsalforn si riempie di centinaia di visitatori gozitani, famiglie maltesi e turisti europei. Nonostante il trambusto dell'attività, la città ha un rilassante ambiente balneare.

Nelle calde giornate di sole, la piccola spiaggia di ciottoli di Marsalforn è piena di bagnanti che si rilassano sotto ombrelloni colorati e bambini che giocano con i palloni da spiaggia. L'acqua è abbastanza sicura per nuotare e per far guadare i bambini.

Il piccolo porto di Marsalforn è anche un popolare punto di partenza per le spedizioni subacquee. Le destinazioni preferite per le immersioni subacquee da Marsalforn includono il Blue Hole e il Mare Interno sull'isola di Gozo, intorno a Cirwkewa sull'isola di Malta e le Grotte di Comino sull'isola di Comino.

Marsalforn è un luogo affascinante e conveniente in cui soggiornare, soprattutto per famiglie e viaggiatori che cercano una vacanza rilassante. I negozi di alimentari e i negozi locali vendono articoli essenziali come snack, crema solare e costumi da bagno, e la città ha una vasta selezione di hotel e case vacanze.

Il lungomare è anche un fulcro di ristoranti e caffetterie, la maggior parte dei quali dispone di piacevoli terrazze all'aperto con vista sul mare.La sera, molte famiglie passeggiano sul lungomare dopo cena.

Per tutta l'estate, feste locali e concerti di musica all'aperto offrono ai turisti altri motivi per soffermarsi durante le tiepide serate.

4. La migliore spiaggia di Gozo: Ir-Ramla il-Hamra

Spiaggia sabbiosa di Ramla Bay

Adagiata lungo una baia protetta circondata da ripide scogliere, Ir-Ramla il-Hamra (Ramla Bay) è la spiaggia più grande dell'isola di Gozo. A differenza della maggior parte delle spiagge di Malta, Ramla Bay ha un'ampia costa ricoperta di sabbia fine e rossastra. Non ci sono quasi ciottoli tranne alcuni dove la riva si infrange.

In questa posizione riparata, il mare dolce è poco profondo e calmo, ideale per nuotare e fare snorkeling. La bandiera verde che di solito sventola indica la sicurezza delle acque. Molti vacanzieri vengono a Ramla Bay semplicemente per prendere il sole e rilassarsi sotto gli ombrelloni.

Luogo rilassante dove trascorrere la giornata, la spiaggia di Ramla Bay dispone di strutture ben tenute: bagni pubblici, docce e spogliatoi, noleggio ombrelloni e lettini, chioschi snack e chioschi gelati. Al centro della spiaggia si trova una grande statua dedicata alla Vergine Maria conosciuta come Nostra Signora della Speranza.

Gli autobus di Gozo fermano sulla spiaggia di Ramla Bay, ma un percorso più panoramico è il percorso a piedi di otto chilometri da Marsalforn. Questa escursione di media difficoltà attraversa colline e scogliere (attenzione ai dislivelli), offrendo splendide viste sul mare lungo il percorso. Il percorso prosegue attraverso valli rurali, oltre il villaggio di Ix-Xaghra fino a raggiungere la costa a Ramla Bay.

5. Spettacolare vista sul mare e la chiesa barocca di Nadur

Nadur storico

Affacciato sul Mar Mediterraneo e circondato da valli verdeggianti, questo strategico villaggio collinare era il punto di osservazione dove i Cavalieri di San Giovanni vegliavano sul canale tra le isole di Malta e Gozo. Il nome del paese deriva dalla parola maltese che significa "fare la guardia".

Fuori dal paese, la Torre Ta' Isopu fu costruita nel 1667 dai Cavalieri come torre di avvistamento. Nel punto più alto di Nadur, la più moderna Torre Ta' Kenuna offre viste panoramiche sulla campagna di Gozo e sulle isole di Comino e Malta.

Il paese possiede una sontuosa Parrocchiale barocca dedicata ai Santi Pietro e Paolo. L'interno decorato presenta meravigliosi dipinti sul soffitto, colonne corinzie dorate e un'ariosa cupola con vetrate colorate.

La Chiesa Parrocchiale custodisce le statue dei Santi Pietro e Paolo create nel 1881 a Marsiglia, che vengono sfilate per la città in occasione della festa dei Santi Pietro e Paolo alla fine di giugno di ogni anno. Il festival include anche concerti di bande di ottoni, uno spettacolo di artigianato e fuochi d'artificio.

Lungo la vicina costa ci sono tre baie tranquille con spiagge eccellenti. L'ampia spiaggia sabbiosa più famosa di Gozo a Ramla Bay è a poco più di tre chilometri di distanza.

La Baia di San Blas (distante 2,5 chilometri) ha una spiaggia incontaminata di finissima sabbia rossa; la spiaggia è incontaminata perché accessibile solo da una stradina e da ripidi gradini.

Nella piccola insenatura di Dahlet Qorrot Bay (a tre chilometri di distanza) si trova una spiaggia di ciottoli frequentata dai bagnanti e una baia utilizzata dai pescatori locali.

6. Nuoto e immersioni nella baia di Dwerja

Mare interno alla baia di Dwerja

La famosa Finestra Azzurra, un enorme arco naturale lungo la costa, è crollata durante una tempesta nel 2017. Sebbene la Finestra Azzurra fosse in precedenza la principale attrazione turistica della Baia di Dwerja, vale comunque la pena visitare l'area per apprezzare il suggestivo scenario costiero e le profonde acque blu .

La baia inizia con il Mare Interno (Il-Qawra), una laguna naturale di acque poco profonde in una rientranza lungo la costa. Il mare interno è il luogo preferito per nuotare e fare snorkeling.

Un'insenatura collega il Mare Interno a uno dei principali punti di immersione del Mediterraneo, il Blue Hole , una piscina sul mare di 10 metri di larghezza. I subacquei passano attraverso un arco roccioso sottomarino e un tunnel di formazioni rocciose prima di tuffarsi in mare. Le acque cristalline di questo sito sono piene di polpi, aragoste, pesci pappagallo, orate e altri banchi di pesci.

All'ingresso della baia di Dwerja si trova la Fungus Rock , una roccia alta 65 metri che prende il nome dalla pianta parassita in fiore che si trova qui. I Cavalieri di San Giovanni lodarono questa pianta per le sue proprietà medicinali. Il mare limpido intorno a Fungus Rock ha un'ampia varietà di pesci ed è adatto per le immersioni subacquee (raggiungibile in barca). I pescatori offrono anche gite in barca ai turisti dal mare interno a Fungus Rock.

7. La Basilica di Ta' Pinu: Santuario Nazionale e Chiesa di Pellegrinaggio

La Basilica di Ta' Pinu: Santuario Nazionale e Chiesa di Pellegrinaggio

In una remota valle tra i villaggi di Ghammar e Gharb, la Basilica di Ta' Pinu è un'importante chiesa di pellegrinaggio dedicata alla Vergine Maria. Con il suo campanile solitario alto 47 metri, la Basilica di Ta' Pinu si erge in un austero isolamento come un faro di fede per i viaggiatori che si fanno strada attraverso l'aspro paesaggio di Gozo.

Qui si sono verificati diversi eventi miracolosi che hanno ispirato la costruzione della Basilica di Ta' Pinu nel XX secolo sul sito di una cappella del XVI secolo.

Progettata in stile romanico, la basilica ha un esterno spoglio e un interno sorprendentemente stimolante che presenta un'eccezionale maestria maltese. Il santuario è semplice ma ha un'atmosfera commovente e riverente. Parte della chiesa originaria del XVI secolo con il suo santuario alla Beata Vergine Maggio fu inglobata nella basilica.

Il Museo del Santuario della Basilica illustra la storia della Basilica di Ta' Pinu ed espone l'arte dei pittori maltesi Giuseppe Briffa ed Emvin Cremona. Suggerimento turistico: i visitatori devono indossare un abbigliamento adeguato.

8. Pesca, nuoto e immersioni a Xlendi

Località balneare di Xlendi

Su una stretta baia lungo la bellissima costa sud-occidentale di Gozo, Xlendi è un antico villaggio di pescatori che è diventato una delle località balneari più famose dell'isola. Il villaggio si annida in una stretta insenatura riparata della baia di Xlendi, circondata da ripide scogliere calcaree.

I tradizionali pescherecci nella baia sembrano inalterati dal passare del tempo, ma stormi di turisti hanno cambiato lo scenario generale. Questo tipico villaggio di Gozo ha ora molte sistemazioni contemporanee sul mare e hotel moderni costruiti sulle ripide colline intorno alla baia.

Lungo il lungomare e le stradine del paese si trovano numerosi ristoranti e caffetterie. La maggior parte dei ristoranti dispone di terrazze all'aperto, in modo che gli ospiti possano cenare all'aperto ammirando il paesaggio mozzafiato e l'affascinante mare blu intenso.

Il villaggio ha una piccola spiaggia con coste sabbiose e dolci acque poco profonde, che sono sicure per nuotare e guadare. Un'altra grande area balneare si trova nella zona sottostante la torre di avvistamento (questa torre del XVII secolo fu costruita dai Cavalieri di San Giovanni). Le calette naturali intorno alla spiaggia sono l'ideale per lo snorkeling e le immersioni subacquee, soprattutto per i principianti.

9. Rotonda Ix-Xewkija: la chiesa più grande di Gozo

Ix-Xewkija Rotunda: la chiesa più grande di Gozo

Ix-Xewkija è un villaggio storico (il più antico dell'isola) noto soprattutto per la sua chiesa parrocchiale dedicata a San Giovanni Battista. Questa notevole chiesa al centro del villaggio è il più grande monumento religioso di Gozo; la sua cupola è un punto di riferimento distintivo visibile in gran parte dell'isola.

La chiesa parrocchiale è anche conosciuta come la Rotonda ix-Xewkija per via della sua enorme cupola, che è la terza più grande al mondo dopo la Basilica di San Pietro a Roma. Costruita nel 20° secolo, la Rotonda vanta dimensioni impressionanti di 74 metri di altezza per 27 metri di diametro. Altrettanto sorprendente è il fatto che la cupola pesa 45.000 tonnellate.

L'ampio santuario in pietra calcarea bianca è scarsamente decorato con sculture e dipinti moderni. Il marmo levigato del pavimento proveniva da Carrara, in Italia, e anche l'altare maggiore è scolpito in marmo prezioso. La chiesa parrocchiale ix-Xewkija è la sede degli attuali Cavalieri dell'Ordine di San Giovanni (Cavalieri di Malta).

Ix-Xewkija si trova a circa tre chilometri da Mgarr ix-Xini , una bellissima insenatura con una piccola spiaggia di ciottoli che attrae molti bagnanti e amanti dello snorkeling.

10. Un'eredità di pizzo artigianale a Sannat

Chiesa parrocchiale di Santa Margherita a Sannat

Gozo è famosa per i suoi merletti fatti a mano e il villaggio di Sannat era il centro tradizionale dell'industria artigianale dei merletti dell'isola. In rare occasioni, i visitatori possono ancora vedere donne sedute su sedie all'ombra della settecentesca Chiesa Parrocchiale di Santa Margherita , che creano tovaglie di pizzo e altri oggetti di artigianato.

L'industria del merletto maltese nasce nei primi anni del 17° secolo. L'artigianato del merletto proveniva dall'Italia ed è stato modificato per creare il tipo facilmente distinguibile noto come "merletto maltese".

Sannat celebra la festa di Santa Margherita il 27 luglio e la Festa di paese si svolge durante tutta la terza settimana di luglio di ogni anno.

Sannat si trova nel sud dell'isola di Gozo, a soli otto chilometri dalla città portuale di Mgarr, dove i viaggiatori arrivano in traghetto dall'isola di Malta.

11. Lo scenario drammatico delle scogliere di Ta'Cenc

Il drammatico scenario delle scogliere di Ta'Cenc

Le scogliere mozzafiato di Ta'Cenc sono le scogliere più alte di Gozo a 130 metri di altezza. Il precipizio a strapiombo delle bianche scogliere calcaree sembra una fetta di torta a strati, con centinaia di strati che scendono nel mare sottostante.

Queste spettacolari scogliere erano importanti per i Cavalieri di Malta perché fornivano terreno di riproduzione per i loro falchi pellegrini da caccia (falchi maltesi), sebbene la specie sia ora estinta sulle isole maltesi.

Le scogliere di Ta'Cenc sono a soli due chilometri dal villaggio di Sannat. È possibile fare un'escursione alle scogliere da Sannat, che dura circa 30 minuti e offre panorami sensazionali lungo il percorso. Dalle scogliere, i visitatori possono ammirare ampie vedute della costa.

12. Mgarr ix-Xini: una spiaggia appartata e un sito per lo snorkeling

Mgarr ix-Xini: una spiaggia appartata e un sito per lo snorkeling

A circa 10 chilometri in auto o a piedi dal porto di Mgarr ea cinque chilometri da Xewkija, la minuscola spiaggia di Mgarr ix-Xini si trova nella stretta insenatura di una baia isolata, circondata da ripide scogliere e da una valle.

La spiaggia di Mgarr ix-Xini è minuscola e di ciottoli, ma è frequentata dai bagnanti per le sue acque calme. Gli amanti dello snorkeling apprezzano la qualità cristallina delle acque, che consentono di osservare la fiorente vita marina, nonché la fotografia subacquea.

I visitatori devono notare che la spiaggia di Mgarr ix-Xini non dispone di bagnini o servizi igienici pubblici.

Intorno all'insenatura di Mgarr ix-Xini ci sono opportunità per altre attività all'aperto. I tipi avventurosi troveranno aree adatte per l'arrampicata su roccia. Gli escursionisti possono esplorare il sentiero intorno alla valle, che offre magnifici panorami.

Dove alloggiare a Gozo per visitare la città

I visitatori possono soggiornare quasi ovunque sull'isola di Gozo, sia al mare che in campagna, e godersi un'esperienza di vacanza rilassante. Sia Marsalforn che Xlendi sono l'ideale per una rilassante vacanza al mare, mentre Victoria è il luogo più conveniente per visitare la città. Le proprietà del resort più grandi si trovano vicino a pittoreschi villaggi di campagna, dove il mare può essere visto in lontananza. Consigliamo questi hotel e pensioni molto apprezzati sull'isola di Gozo:

Hotel di lusso :

  • Nella tranquilla campagna vicino al villaggio di San Lawrenz (a breve distanza in auto dalla baia di Dwerja), il Kempinski Hotel San Lawrenz è un resort di lusso a cinque stelle con ampi giardini costellati di palme; tre piscine all'aperto; quattro ristoranti più un punto ristoro a bordo piscina; e una spa con due piscine coperte, un hammam, un bagno turco, una vasca idromassaggio e aree relax.
  • Nel cuore di Victoria, in una strada ricca di ristoranti e negozi, il Duke Boutique Hotel dispone di camere in stile contemporaneo con letti di lusso. L'alloggio include servizi di portineria e una ricca colazione a buffet. Questo hotel si trova a pochi passi dalla Cittadella ea 200 metri dal terminal degli autobus.
  • Nella località turistica di Xlendi, il San Andrea Hotel sul lungomare offre camere con vista sul mare e una colazione a buffet gratuita. Questo caratteristico hotel a tre stelle dispone di una terrazza panoramica e di un ristorante mediterraneo con posti a sedere all'aperto.

Hotel di fascia media :

  • Nel cuore di Marsalforn, vicino a numerosi negozi e ristoranti ea pochi passi dalla spiaggia, il Maria Giovanna Guest House è un delizioso bed & breakfast a conduzione familiare. Questa rinomata pensione offre deliziose camere arredate nel classico stile maltese e deliziose colazioni complete di torte e muffin fatti in casa.
  • Proprio sul porto di Marsalforn, l'Hotel Calypso a quattro stelle offre splendide viste sul mare e tre ristoranti. L'hotel dispone di una terrazza panoramica con solarium e piscina. I servizi includono massaggi, trattamenti termali e sessioni di fitness. È disponibile una colazione a buffet.
  • Appena fuori dal villaggio di Xaghra, il Cornucopia Hotel occupa un'autentica fattoria ristrutturata con arredi tradizionali. Questa struttura a quattro stelle ha un'atmosfera da resort, grazie alla sua piscina, terrazze all'aperto, viste in lontananza sul mare e un ristorante che serve un'eccellente cucina italiana e maltese.

Hotel economici :

  • Nascosto nel tranquillo villaggio di Gharb, a pochi passi dalla piazza della città, Grotto's Paradise è un hotel bed and breakfast in una tipica casa maltese. Questo hotel a tre stelle dispone di una piscina all'aperto e di una terrazza solarium. L'hotel si trova a pochi passi dalla Basilica di Ta' Pinu ea tre chilometri dalla Baia di Dwerja.
  • Nella località balneare di Marsalforn, la Lantern Guest House offre sistemazioni convenienti e adatte alle famiglie, colazione inclusa. Questo hotel a due stelle si trova a un solo isolato dal lungomare di Marsalforn ea pochi passi dalla spiaggia.

Suggerimenti e tour: come sfruttare al meglio la tua visita all'isola di Gozo

  • Visite guidate : per i turisti che si chiedono come vedere tutte le attrazioni durante un breve viaggio a Gozo, un tour organizzato offre una soluzione. Il tour in quad di un'intera giornata a Gozo offre un delizioso giro di sette ore intorno all'isola, consentendo soste in punti salienti come la baia di Dwerja, la Basilica di Ta' Pinu e Xlendi. Per vedere sia le isole di Gozo che quelle di Comino, il tour di Comino Cruise e Gozo Jeep Safari Malta è un'opzione favolosa.
  • Usa il sistema di autobus : L'isola di Gozo ha un eccellente sistema di autobus che fornisce l'accesso a tutte le principali attrazioni turistiche dell'isola. Sebbene gli autobus di Gozo corrano meno frequentemente rispetto a Malta, questa modalità di trasporto è un modo facile da usare e conveniente per i turisti di viaggiare intorno all'isola.
  • Escursioni : Gozo è una piccola isola e molti luoghi d'interesse sono raggiungibili a piedi. L'escursione di otto chilometri da Marsalforn a Ramla Bay conduce attraverso pendii e valli fino alla costa, offrendo panorami mozzafiato dai punti panoramici più alti. I viaggiatori possono anche provare l'escursione di cinque chilometri da ix-Xewkija alla piccola spiaggia di Mgarr ix-Xini. L'escursione più esaltante è il sentiero di otto chilometri da Victoria via Xlendi alle scogliere di Ta'Cenc.
  • Gite in barca : gite in barca panoramiche danno ai turisti la possibilità di ammirare l'incredibile scenario balneare di Gozo. Una popolare escursione in barca è da Gozo all'isola di Comino; numerosi servizi di traghetti trasportano i turisti dalla città portuale di Mgarr di Gozo alla Laguna Blu di Comino. Per un'avventura all'aria aperta, i viaggiatori possono fare un'escursione organizzata in kayak da Gozo a Comino. È anche possibile viaggiare in barca dalla località balneare di Xlendi alla baia di Dwerja.

Mappa di Gozo (storica)