12 migliori attrazioni e cose da fare a Bursa, in Turchia

Scritto da Jess Lee
14 aprile 2023

Bursa è una delle città storiche più importanti della Turchia ed è piena zeppa di monumenti, moschee e altre attrazioni turistiche risalenti ai primi anni dell'Impero Ottomano.

È anche uno dei posti migliori da visitare per i buongustai in tournée, poiché è la base di partenza per l'Iskender kebap turco, uno dei piatti di kebab più famosi del paese.

Distesa ai piedi della possente montagna di Uludağ, Bursa offre anche molte cose da fare per i viaggiatori più attivi. In inverno, Uludağ è una delle principali destinazioni per gli sport invernali, sede della stazione sciistica più famosa della Turchia, mentre la funivia di Bursa Teleferik opera tutto l'anno sulle piste per coloro che desiderano uno scenario di montagna.

Facilmente raggiungibile da Istanbul con traghetti regolari attraverso il Mar di Marmara e poi una breve corsa in autobus, Bursa rappresenta un buon complemento per una visita a Istanbul o è un eccellente punto di sosta per i viaggi in Turchia diretti verso la costa dell'Egeo o del Mediterraneo.

Scopri come pianificare il tuo tempo in città con il nostro elenco delle principali attrazioni e cose da fare a Bursa.

1. Guida la Bursa Teleferik

Bursa Teleferik

La funivia più lunga del mondo è la Bursa Teleferik, che risale le pendici dell'Uludağ (Grand Mountain).

La corsa copre 8,2 chilometri sul fianco della montagna e ci vogliono 22 minuti per arrivare alla stazione finale a 1.810 metri sul livello del mare.

In inverno, la funivia viene utilizzata da sciatori e snowboarder per trasportarli alle strutture della stazione sciistica di Uludağ, ma la funivia è di per sé un'attrazione turistica per le sue viste panoramiche ed è operativa tutto l'anno.

Lungo il percorso, lo scenario spazia sui pendii inferiori fitti di boschi, con un lato che offre viste privilegiate sulla vetta frastagliata della montagna e dall'altro lato, l'estensione della città di Bursa sottostante.

È un'ottima attività per le famiglie se i bambini hanno bisogno di una pausa dalle attrazioni storiche di Bursa e se viaggi nei mesi estivi, l'aria frizzante di montagna alla stazione a monte offre una tregua dal caldo.

Indirizzo: Teferrüç Istasyonu 88

2. Negozio e giro turistico nel bazar centrale

Cortile all'interno del Koza Han

Bursa era una tappa importante sui sentieri della Via della Seta tra est e ovest, e la sua area centrale della città è piena di edifici finemente restaurati della sua epoca più grandiosa.

Il Bazar Centrale è un vasto labirinto di strade di mercato coperte, caravanserragli dove un tempo dormivano i commercianti e magazzini dove venivano immagazzinate le merci. Molti degli edifici magazzino (chiamati bedestans) e caravanserragli (chiamati hans) ora ospitano negozi e i loro tranquilli cortili centrali alberati sono utilizzati come caffè all'aperto.

Uno degli edifici più famosi di questo quartiere è il Koza Han , che risale al 1490. Le celle ad arco sui livelli a due piani di questo caravanserraglio ospitano ora negozi specializzati in prodotti di seta, mentre l'ampio cortile ombreggiato al centro ospita vari caffè.

Indirizzo: Uzun Çarşı Caddesi

3. Passeggia per i vicoli di Cumalıkızık

Architettura del villaggio di Cumalikizik

Per un assaggio degli anni passati, dirigiti verso i villaggi collinari che si trovano alla periferia di Bursa.

Il più famoso di questi villaggi è Cumalıkızık, a soli 14 chilometri a est dal centro della città. Qui, i vicoli di ciottoli sono orlati di vecchie case, alcune finemente conservate, e altre che cadono in vari stati di abbandono. Sono costruiti nel tipico stile ottomano, con pareti in pietra e mattoni di adobe con dettagli in travi di legno. Alcune delle case risalgono al primo periodo dell'era ottomana.

Per la loro importanza storica, i villaggi di questa zona sono stati inseriti nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO di Bursa .

Non c'è molto da fare per i visitatori a Cumalıkızık. Invece, una visita qui consiste semplicemente nel vagare per i vicoli e immergersi nell'atmosfera rurale del vecchio mondo tra i vicoli ventosi mentre ci si meraviglia che un posto come questo sopravviva ancora, proprio alle porte di una delle città più vivaci della Turchia.

Alcune delle case sono state trasformate in caffè e ristoranti e molti abitanti di Bursa scendono nel villaggio durante i fine settimana soleggiati per pranzo. Vari abitanti del villaggio hanno anche allestito bancarelle nei vicoli per vendere artigianato tradizionale.

Indirizzo: Cumalıkızık Caddesi

4. Tombe Muradiye

Tombe Muradiye

Bursa fu la prima capitale dell'era ottomana e questo complesso custodisce le tombe di alcuni dei primi sultani e famiglie dell'impero.

Chiunque sia interessato al patrimonio artistico del periodo ottomano apprezzerà una visita qui, poiché le tombe sono decorate con eccezionali esempi di opere d'arte dell'epoca , piene di piastrelle colorate e calligrafie intricate.

Ci sono 12 tombe incastonate nel sito. Due dei più storicamente importanti includono la tomba del sultano Murat II (padre di Mehmed il Conquistatore, che conquistò Costantinopoli) e quella del famoso Cem Sultan (terzo figlio di Mehmed il Conquistatore), morto in esilio in Italia dopo aver perso la battaglia di successione con suo fratello che divenne Beyazit II.

Indirizzo: Murat Caddesi

5. Sciare a Uludağ

Stazione sciistica di Uludag

A breve distanza sia da Istanbul che da Bursa, Uludağ è la stazione sciistica invernale più trafficata della Turchia .

L'area del resort va dai 1.767 metri ai 2.322 metri sul livello del mare, con 28 chilometri di piste disponibili, dal livello principiante al livello avanzato.

È particolarmente adatto per sciatori e snowboarder di livello intermedio, con un'ampia varietà di piste tra cui scegliere. Le strutture sono moderne e il trasporto tra le varie piste è facilitato dai 24 diversi impianti di risalita in loco .

L'area principale del resort offre una vasta gamma di hotel di fascia media e di lusso, nonché ristoranti e caffè. Se non hai la tua attrezzatura da sci, ci sono vari noleggi dove puoi noleggiare tutta l'attrezzatura necessaria per una giornata sulle piste.

Il comprensorio sciistico principale, 31 chilometri a sud del centro di Bursa, può essere raggiunto sia su strada che con il giro panoramico della funivia Teleferik di Bursa. La stagione sciistica dura normalmente da dicembre a fine marzo.

6. Grande Moschea di Bursa

Grande Moschea di Bursa

L'Ulu Cami (Grande Moschea) di Bursa si trova nell'area del mercato centrale della città, quindi una visita può essere facilmente incorporata nella tua esplorazione del quartiere.

La moschea risale al 1399 agli albori dell'Impero Ottomano, quindi la sua architettura è ancora inclinata verso il precedente stile selgiuchide, che ha preso gran parte della sua influenza dalle moschee persiane.

È più riconoscibile per il suo tetto, splendente con 20 cupole. Si dice che questa caratteristica stilistica unica sia stata costruita perché il sultano Beyazit I, che commissionò la moschea, aveva promesso di costruire 20 moschee, ma in seguito decise che era un po' troppo ambizioso e installò invece 20 cupole su questa.

All'interno, la sala di preghiera è uno spazio vasto e sereno con un minatore (pulpito) particolarmente finemente scolpito e alcune intricate decorazioni calligrafiche.

Indirizzo: Ataturk Caddesi

7. Guarda una cerimonia dei dervisci rotanti

Cerimonia del Derviscio Rotante

Sebbene Konya (base di partenza dei sufi Mevlevi) sia la città più famosa per osservare i dervisci roteare, Bursa ha anche un centro culturale Mevlevi attivo e i visitatori sono invitati a venire a guardare il sema (la cerimonia religiosa dei dervisci rotanti).

Ciò che distingue la cerimonia qui dal sema che vedi a Konya è che la cerimonia qui è la pratica religiosa della comunità sufi Mevlevi, piuttosto che essere mostrata come uno spettacolo turistico.

Si tiene ogni sera nella loggia dei dervisci della comunità (chiamata tekke in turco), conosciuta anche come Karabaş-i Veli Kültür Merkezi.

I visitatori di sesso femminile guardano dal balcone al piano di sopra, mentre i visitatori di sesso maschile si siedono al piano terra. Dovresti essere vestito in modo modesto e le viaggiatrici dovrebbero indossare un velo entrando nel tekke.

La cerimonia dura circa 30 minuti e inizia alle 21:30 nelle sere d'estate e alle 20 in inverno.

Indirizzo: Karabaş-i Veli Kültür Merkezi, Çardak Sokak

8. Moschea Verde e Tomba

Tomba verde

La Moschea Verde (Yeşil Cami) fu costruita dal Sultano Mehmed I e la vicina Tomba Verde (Yeşil Türbe) è il sarcofago del Sultano.

Il sultano Mehmed I, che fu il quinto sultano ottomano, fu una figura importante nella prima storia ottomana, poiché durante il suo regno riuscì a consolidare il controllo su una vasta gamma di territori.

La Moschea Verde fu costruita nel 1422 ed è un buon esempio del distinto stile architettonico ottomano che si stava evolvendo per sostituire il design selgiuchide. Le pareti interne sono ricoperte da decorazioni in piastrelle.

La tomba verde ha anche elaborati dettagli di piastrelle sia all'interno che all'esterno.

Indirizzo: Yeşil Caddesi

9. Esplora il villaggio sul lago di Golyazı

Barca da pesca nel villaggio di Golyazi

Il lago Ulubat si trova a soli 40 chilometri a ovest dal centro di Bursa. Il piccolo villaggio di Gölyazı si trova su una penisola che si protende nel lago ed è un assaggio di vita rurale a ritmo lento.

Nei fine settimana, è una gita di un giorno popolare per i locali di Bursa, che vengono a passeggiare sul lungolago, godersi l'atmosfera tranquilla e fare gite in barca sul lago.

Il villaggio ha un sacco di architettura traballante che circonda i suoi vicoli; un famoso ed enorme platano di 750 anni; e un'infarinatura di rovine di epoca romana, compresi gli scarsi resti delle mura romane dell'insediamento.

Il lago Ulubat è anche conosciuto come un buon luogo per avvistare gli uccelli in primavera, quando gli uccelli migratori sono di passaggio.

10. Fatti strada attraverso il quartiere della cittadella di Bursa

Le parti inferiori del quartiere della Cittadella

Nella zona centrale di Bursa, le mura ben conservate della cittadella circondano la parte più antica della città , sulla collina che circonda il moderno trambusto sottostante.

Proprio in cima c'è un parco, con una splendida vista sulla Grande Moschea e sull'area circostante del bazar e sulle pendici di Uludağ che si ergono in lontananza.

Il parco ospita un'antica torre dell'orologio e le tombe dei fondatori dell'Impero Ottomano, Ozman e Orhan Gazi. L'attuale edificio della tomba, tuttavia, non è l'originale, poiché fu distrutto da un terremoto e ricostruito nel 1863.

Le strade e i vicoli che circondano il parco conservano alcuni esempi ben restaurati di case e palazzi ottomani, e ci sono varie porzioni di bastioni sopravvissuti che offrono viste più belle.

11. Immergiti in un hammam (bagno turco)

Architettura dell'hammam a Bursa

Immergersi e strofinarsi in un hammam (bagno turco) è una delle migliori attività che molti turisti in Turchia vogliono provare e Bursa offre molte opportunità per concedersi.

Il posto migliore da visitare è il sobborgo termale di Bursa, Çekirge, che si trova a cinque chilometri a nord-ovest dal centro della città.

L'Eski Kaplıca Hamam (su Eski Kaplıca Sokak) è in attività dal 14° secolo e presenta numerosi elementi di design tradizionale in marmo. Qui puoi fare una tipica esperienza di ammollo, sauna e scrub, oltre a massaggi e altri componenti aggiuntivi di tipo spa.

Nota che, a differenza degli hammam di Istanbul, gli assistenti qui non parlano molto inglese ed è un'esperienza più locale.

12. Gita di un giorno a Iznik

Mura e porte storiche a Iznik

La storica città sul lago di Iznik si trova a 77 chilometri a nord-est dal centro di Bursa e quindi facilmente raggiungibile in giornata dalla città.

Questa era una volta la città bizantina di Nicea, dove i primi vescovi cristiani si riunirono al Concilio di Nicea per gettare le basi della religione.

Oggi è una cittadina piccola e un po' trasandata, ma conserva ancora i resti del suo passato piuttosto grandioso.

La maggior parte delle persone viene qui per vedere i segmenti conservati delle mura romano-bizantine della città, che un tempo avvolgevano l'intera città. Rimangono varie porzioni delle mura, così come alcune delle porte originali, la migliore delle quali è la Porta di Istanbul nella parte settentrionale della città.

Nel centro di Iznik si trova la piccola Aya Sofya , una basilica di epoca giustinianea trasformata in moschea, che conserva al suo interno un paio di frammenti di mosaici e affreschi.

Durante l'era ottomana, Iznik divenne famoso come centro di lavorazione della ceramica, in particolare le sue piastrelle, che venivano utilizzate per decorare molte delle moschee più famose di Istanbul e di altre città importanti.

Oggi l'industria ceramica del paese ha ripreso vita, e nel centro sono presenti vari negozi dove è possibile curiosare e acquistare piastrelle artigianali e altre opere in ceramica.