12 migliori cose da fare nella regione del Mar Rosso

Il Mar Rosso è uno dei posti migliori al mondo da visitare per le immersioni subacquee e per decenni gli appassionati di immersioni si sono diretti qui appositamente per una vacanza trascorsa principalmente sott'acqua.

Oggi, questa costa è diventata una delle principali destinazioni per le vacanze di sole e mare, tanto apprezzata dalle famiglie in cerca di una rilassante vacanza in spiaggia in un hotel resort a servizio completo quanto dai subacquei qui per la vita di coralli e pesci.

Lontano dalla spiaggia, però, c'è altro da esplorare. Le immersioni potrebbero essere ancora in cima alla lista delle cose da fare, ma negli ultimi anni il Mar Rosso è diventato anche uno dei principali luoghi di windsurf e kitesurf.

Il deserto orientale si estende in questa regione, disseminata di resti dell'epoca romana e paleocristiana dell'Egitto. Queste attrazioni turistiche storiche sono una grande opportunità per scendere dalla spiaggia per un giorno e scoprire parte della storia dell'Egitto.

Scopri di più sui posti migliori da visitare con il nostro elenco delle principali attrazioni e cose da fare nella regione del Mar Rosso.

1. Immersioni o snorkeling nei famosi siti del Mar Rosso

vita dei pesci di mare rosso

Le immersioni e lo snorkeling sono le attività più popolari della regione del Mar Rosso.

Per i subacquei esperti, i migliori siti di immersione si trovano al largo della costa meridionale, con l'accesso più facile da Marsa Alam . Questi siti del "profondo sud" sono rinomati per la loro vita marina e rappresentano la migliore occasione per avvistare uno dei dugonghi del Mar Rosso.

I siti di immersione appena al largo di Hurghada sono tra i più popolari d'Egitto, ma oltre ad essere sovraffollati, le loro barriere coralline hanno purtroppo subito danni sia da subacquei che da operatori subacquei poco raccomandabili.

Se risiedi a Hurghada, evita quei siti per dirigerti più a nord durante le tue immersioni nello Stretto di Gubal, dove troverai il relitto del Thistlegorm, una delle migliori immersioni sui relitti del mondo . O a sud, verso i siti di immersione al largo di Safaga, Al-Quseir o appena a nord di Marsa Alam.

Non sono solo i subacquei che possono sperimentare la vita dei coralli e dei pesci del Mar Rosso. C'è molto da vedere anche facendo snorkeling. Questo tour di snorkeling di un'intera giornata nel Mar Rosso ti porta in barca in tre località privilegiate per lo snorkeling al largo della costa con pranzo incluso a bordo.

2. Prendere il sole e nuotare sulle spiagge del resort

Spiaggia del resort a Hurghada

Alcune delle migliori località turistiche dell'Egitto si distendono lungo la lunga costa del Mar Rosso del paese, a nord ea sud di Hurghada.

Per molti visitatori che cercano una vacanza all'insegna del sole, della sabbia e del mare, questa è la destinazione numero uno a cui dirigersi durante l'inverno dell'emisfero settentrionale, quando il Mar Rosso d'Egitto offre un sacco di cieli azzurri e temperature miti.

Le migliori spiagge del Mar Rosso sono di proprietà (o condivise) dai resort e si trovano al di fuori delle principali città del Mar Rosso.

A soli 21 chilometri a sud dell'aeroporto internazionale di Hurghada, Sahl Hasheesh Bay è una delle migliori destinazioni balneari del paese. C'è una vasta gamma di resort disposti lungo la lunga curva di sabbia qui, tra cui The Oberoi Beach Resort Sahl Hasheesh , con le sue opulente suite decorate in stile arabesco all'interno di 48 acri di giardini ben curati. È uno degli hotel di destinazione più romantici in Egitto.

Più vicino alla città di Hurghada, situato nell'area della striscia di resort appena a sud del centro, lo Steigenberger ALDAU Beach Hotel è una scelta popolare per le famiglie grazie alla sua lunga striscia di fronte alla spiaggia, all'enorme piscina che copre 5.000 metri quadrati più un fiume lento, agli sport acquatici centro e terme.

3. Impara a fare windsurf o kitesurf

Kitesurf al largo della costa di El Gouna

Da ottobre a maggio, gli affidabili venti offshore del Mar Rosso lo hanno reso una delle principali destinazioni per il kitesurf e il windsurf.

Il centro principale per il kitesurf è El Gouna , con diversi operatori di kitesurf specializzati in città che offrono pacchetti vacanza di una settimana per kitesurfisti esperti e principianti.

Tutti gli operatori offrono anche lezioni di kitesurf per i viaggiatori che vogliono provare questo sport ma non vogliono concentrare l'intera vacanza su di esso. Un corso introduttivo completo copre generalmente da due a tre ore di insegnamento al giorno per tre o quattro giorni.

L'altra città del Mar Rosso nota per i suoi sport acquatici è Safaga , 62 chilometri a sud di Hurghada.

Safaga stessa è una città portuale piuttosto industriale, ma la costa appena a nord della città ha una piccola area turistica dedicata agli sport acquatici grazie alle ottime condizioni del vento. Ci sono operatori di windsurf e kitesurf qui, e i piccoli resort sono tutti incentrati su questi sport.

4. Esplora il Monastero di Sant'Antonio

Monastero di Sant'Antonio

Fondato dai devoti di Sant'Antonio, padre del monachesimo, si dice che il Monastero di Sant'Antonio sia il monastero più antico del mondo.

Si trova tra ampie scogliere, 254 chilometri a nord di Hurghada. Il monastero è situato proprio sotto la grotta dove Sant'Antonio si ritirò per seguire una vita ascetica di preghiera e solitudine.

Probabilmente iniziato la sua vita come un piccolo agglomerato di umili abitazioni, il monastero oggi è circondato da spesse mura fortificate erette nel X secolo quando i monaci si trovarono spesso sotto gli attacchi dei predoni beduini.

All'interno, vasti giardini ombreggiati da palme si estendono tra edifici in mattoni di fango color caramello, dove vivono ancora i monaci del monastero.

I veri punti salienti di una visita qui, tuttavia, sono le pitture murali all'interno della Chiesa di Sant'Antonio del VI secolo. L'interno è ricoperto da affreschi dai colori vivaci e incredibilmente ben conservati di santi copti, rinomati per essere tra i migliori esempi di arte cristiana copta egiziana.

Per chi è in pellegrinaggio religioso, la grotta di Sant'Antonio si trova a 270 metri sulla scogliera sopra il monastero. È qui che il santo trascorse gli ultimi 20 anni della sua vita.

Oggi, si accede alla grotta tramite una ripida scalinata che si snoda su per la scogliera con panorami gloriosi del monastero e del deserto sottostante.

5. Visita il Monastero di San Paolo

Monastero di San Paolo

Il Monastero di San Paolo (241 chilometri a nord di Hurghada) è molto più piccolo di quello di Sant'Antonio e onora San Paolo l'Eremita, che si pensa sia stato il primo monaco a intraprendere la vita ermetica.

Il monastero è in funzione almeno dal VI secolo, quando i devoti di San Paolo iniziarono ad affluire qui in pellegrinaggio.

All'interno delle spesse mura della fortezza medievale, gli ordinati edifici in mattoni di fango infondono al monastero un senso di serenità.

Tre chiese sono i principali punti di interesse per i visitatori qui: si pensa che la Chiesa di San Paolo sia stata costruita esattamente sul luogo in cui San Paolo condusse la sua vita ascetica di solitudine.

Una gita di un giorno qui è solitamente combinata con una visita al Monastero di Sant'Antonio.

6. Gita di un giorno ad Al-Quseir

Al Quseir | Joonas Plan / foto modificata

A soli 146 chilometri a sud di Hurghada, Al-Quseir è un luogo separato dalle località turistiche che dominano la regione del Mar Rosso.

Un tempo importante città portuale nel periodo medievale, Al-Quseir è riuscita a preservare la sua architettura unica in blocchi di corallo con strette viuzze orlate da edifici colorati fatiscenti che vantano finestre mashrabiya (reticolo) e porte dipinte.

Un forte si trova proprio dietro l'area della città vecchia, ma la vera gioia di una visita qui è semplicemente vagare per i vicoli; controllare l'architettura scricchiolante e fatiscente; e godendo dell'affascinante sensazione che il tempo in qualche modo abbia dimenticato questo luogo gioiello.

7. Suq e porto turistico di Hurghada

Hurghada

Il più antico centro turistico dell'Egitto, Hurghada è diventato famoso per la sua vicinanza ai fantastici siti di immersione appena al largo, e quello che era stato un minuscolo insediamento beduino si è trasformato molto tempo fa in una vivace città che si estende lungo la costa del Mar Rosso.

Sebbene le immersioni siano ancora al centro dell'importanza di Hurghada, questa è la principale destinazione turistica dell'Egitto e migliaia di turisti europei si trasferiscono qui ogni inverno per sfuggire al freddo e prendere il sole con pacchetti economici di una o due settimane.

Nella stessa città centrale di Hurghada, la moderna area del porto turistico è diventata un importante centro gastronomico con un'ampia scelta di ristoranti e caffetterie.

Per lo shopping, la sera vai al Souq di Ad Dahar. È qui che troverai la più ampia gamma di artigianato locale e souvenir a Hurghada. Ci sono anche molti caffè locali che offrono shisha (pipa ad acqua), tè e caffè arabo denso in questa zona.

  • Leggi di più: le migliori attrazioni turistiche di Hurghada

8. Vita da resort di El-Gouna

El-Gouna

A soli 30 chilometri a nord di Hurghada, El-Gouna interpreta il ruolo di sbarazzina sorellina della sorella anziana in fondo alla strada.

El-Gouna è una moderna località turistica completamente pianificata incentrata su complessi di ville per vacanze e soggiorni in resort di lusso .

C'è un campo da golf, due porti turistici e una dozzina di hotel di fascia alta e media che sono completamente attrezzati per offrire sport acquatici e relax in abbondanza.

El-Gouna è anche sede dell'unico cinema all'aperto d'Egitto (che proietta film gratuitamente) e del Culturama, gemellato con la Bibliotheca Alexandrina di Alessandria, e offre un'esposizione multimediale della storia egiziana, nonché l'accesso alla vasta ricchezza della biblioteca di antichi manoscritti via internet.

9. Safari nel deserto in fuoristrada a Wadi al-Gimel

Wadi al-Gimel | Gigi Ibrahim / foto modificata

Nel profondo della parte meridionale del deserto orientale del Mar Rosso, a circa 336 chilometri a sud di Hurghada, il protettorato di Wadi al-Gimel è un paesaggio di una bellezza assoluta che nasconde i resti delle miniere di smeraldi di Roma.

Il principale sito archeologico qui è Sikait , che era l'insediamento dei minatori inviati per estrarre la preziosa pietra verde dalle montagne aride.

Un tempietto dedicato alla dea Iside si trova scavato nella parete rocciosa circondato dai resti fatiscenti di semplici case in pietra.

Nelle vicinanze si trovano le rovine di Nugrus , dove si trovava l'attuale miniera, mentre altri due piccoli resti di insediamenti (denominati Apollonia e Gelil ) si trovano a un paio di chilometri di distanza e un tempo fungevano da stazioni commerciali.

Per coloro che non sono così interessati alla storia qui, i paesaggi sono straordinariamente belli, e un viaggio in questo arido deserto di alberi di acacia sparsi e montagne incombenti e frastagliate vale la pena per i panorami come per i resti archeologici.

10. Vita da resort di Marsa Alam

Snorkeling a Marsa Alam

L'area di Marsa Alam è la destinazione turistica più meridionale dell'Egitto, che si estende nell'isolato sud del paese. Marsa Alam si trova a 284 chilometri a sud di Hurghada.

La costa qui è disseminata di resort all-inclusive di lusso, intervallati da campeggi strani per chi ha più budget.

Per cercare una vacanza qui, è tutta una questione di pace, tranquillità, viaggiatori e immersioni, perché questo è il resort più vicino ai famosi siti di immersione Fury Shoals dell'Egitto, che sono classificati da subacquei esperti come alcune delle migliori immersioni al mondo.

Al largo della spiaggia e fuori dall'acqua, la città di Marsa Alam ha poche strutture, quindi a differenza di Hurghada e El Gouna, che offrono entrambi numerosi caffè e ristoranti individuali, questa è una zona di villeggiatura in cui la maggior parte degli ospiti rimane nei propri hotel.

11. Esplora le miniere di epoca romana a Mons Porphyrites e Mons Claudianus

Rovine della miniera romana a Mons Claudianus

Mons Porphyrites , 60 chilometri a nord-est di Hurghada, è un'antica miniera di porfido romana e contiene i resti della città mineraria dove vivevano i lavoratori della cava mentre estraevano la pietra color porpora dalle aspre montagne del deserto orientale.

Molto apprezzato dai romani, il porfido qui estratto veniva utilizzato nei lavori di costruzione in tutto l'impero mediterraneo di Roma.

Sebbene non sia rimasto molto della città mineraria un tempo vivace, puoi ancora distinguere gli alloggi dei minatori , le loro officine e i templi che costruirono tra le rovine sparse.

Mons Claudianus è un altro sito archeologico minerario romano, a 65 chilometri a sud-est di Hurghada.

Queste due miniere separate indicano l'importanza del deserto orientale per l'Impero Romano.

A Mons Claudianus i minatori estraevano dal versante della montagna il granito, poi utilizzato in tutto il mondo romano. I lavoratori qui erano tutti prigionieri e le dure condizioni in cui vivevano possono ancora essere immaginate tra le rovine dei loro alloggi.

Mons Claudianus fungeva anche da fortezza a guardia del deserto circostante. Le rovine, sebbene fatiscenti, sono piuttosto consistenti.

12. Scopri le iscrizioni rupestri del deserto orientale a Barrameya e Wadi Hammamat

Il paesaggio del deserto orientale dell'Egitto

Visitare le iscrizioni rupestri del deserto orientale dell'Egitto fornisce un'idea della storia antica e profonda di questa zona.

Questo paesaggio aspro è stato attraversato da rotte commerciali nel corso della storia.

Wadi Hammamat, lungo la rotta da Qift a Quseir, e Barrameya sono entrambi disseminati di prove di questa storia umana. Un tour in fuoristrada di queste aree del deserto orientale è un'interessante escursione nel Mar Rosso per i viaggiatori che desiderano approfondire il passato.

Le pareti rocciose qui sono state utilizzate come tele dai viaggiatori di passaggio dall'era faraonica fino all'inizio del XX secolo, con di tutto, dai geroglifici alle scene di animali raffigurate in abbondanza.

Suggerimenti e tour per una vacanza in Mar Rosso

Snorkeling nel Mar Rosso

Tour di Luxor:

  • Uno dei principali vantaggi della scelta di una vacanza di sole e sabbia sulla costa del Mar Rosso è che sei a portata di mano di un giorno dalle tombe e dai templi di Luxor, così puoi facilmente inserire alcune visite turistiche dell'Antico Egitto nel tuo itinerario per prendere il sole . La maggior parte dei resort offre gite di un giorno a Luxor.

Dove alloggiare:

  • L'area di Hurghada è ampia, con resort che si estendono lungo la costa a sud dalla città attuale fino a Safaga.
  • El Gouna è molto più compatto ed è una località turistica appositamente costruita. Marsa Alam è l'area turistica più recente della costa del Mar Rosso.

Attività:

  • Gli sport acquatici come il kitesurf e il windsurf sono offerti in molti resort. I resort di El Gouna sono generalmente meglio attrezzati per queste attività.