15 migliori attrazioni e cose da fare a Sukhothai

Sukhothai risale al 13 ° secolo ed era una volta la prima capitale del regno indipendente della Thailandia. Il periodo di Sukhothai (il nome si traduce in " L'alba della felicità ") è considerato l'"età dell'oro" nella storia della Thailandia. Durante quest'epoca, l'alfabeto fu creato sotto il re Ramkhamhaeng, ponendo le basi per gli sviluppi artistici e intellettuali.

Oggi, i visitatori possono visitare le rovine di questa città un tempo grande nel Parco storico di Sukhothai , un sito patrimonio mondiale dell'UNESCO restaurato grazie a un'iniziativa dello stesso re thailandese. Il parco offre una varietà di attrazioni storiche ed è facilmente raggiungibile in aereo, autobus e treno da Bangkok, Chiang Mai, Phitsanoluk e Mae Sot.

Per i dettagli sui migliori templi e altre cose da fare durante la tua visita, consulta il nostro elenco delle principali attrazioni turistiche di Sukhothai.

1. Città vecchia di Sukhothai

Città Vecchia di Sukhothai

Questo sito Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO è una testimonianza del passato storico e colorato della Thailandia e dovrebbe essere il tuo primo posto da visitare durante un viaggio a Sukhothai. Quasi 200 templi sono stati scavati e in parte ricostruiti qui, offrendo ai visitatori la possibilità di dare uno sguardo unico a come avrebbe potuto essere la prima capitale della Thailandia.

Nel periodo di massimo splendore della città, tre mura di terra e due fossati circondavano il centro storico. Durante gli scavi sono stati scoperti ventuno wats e quattro stagni. Questa è stata la culla della cultura thailandese e gli archeologi hanno trovato i resti di opere artistiche e religiose che avrebbero definito una società per secoli.

I visitatori stranieri troveranno qui un centro informazioni che descrive in dettaglio le attività di Sukhothai e le visite guidate, oltre a tabelloni in inglese all'esterno di ogni edificio.

Sistemazione: dove alloggiare a Sukhothai

Vecchia Sukhothai, Mappa di Sukhothai (storica)

2. Wat Mahathat

wat mahathat

Il Wat più splendido della città in rovina (e uno dei più antichi e importanti della Thailandia) è Wat Mahathat. Originariamente sorgeva accanto all'antico Palazzo Reale (edificio in legno di cui non rimane traccia) e copriva una superficie di quattro ettari. Il tempio era circondato da 185 chedi (stupa buddisti), sei wiharn (sale di preghiera) di varie dimensioni, un bot e undici stanze, di cui molto poco si può ancora vedere. L'imponente chedi principale al centro del sito è davvero impressionante, con sia un wiharn che un bot. Costruito in uno stile puramente Sukhothai, la parte superiore è coronata dalla punta di un bocciolo di loto.

La sezione centrale ricorda i prang Khmer e l'alta base quadrata è decorata da una processione di fedeli con 40 figure alte circa un metro per lato. Le nicchie delle quattro cappelle angolari mostrano pregevoli stucchi, rosoni, scene della vita di Buddha e divinità e demoni in conflitto. Il chedi centrale un tempo conteneva la statua dorata del Phra Buddha Shakyamuni, che il re Rama I aveva rimosso e portato al Wat Suthat a Bangkok alla fine del XVIII secolo.

3. Wat Traphang Ngoen

Wat Traphang Ngoen

A ovest di Wat Mahathat, su un'isola ricoperta di fiori di loto nel Traphang Ngoen ("Lago d'argento"), si trova il chedi straordinariamente bello di Wat Traphang Ngoen. Con una grande immagine del Buddha su un piedistallo al centro della scena, questo piccolo tempio del 14° secolo è impostato in modo che sia la luce dell'alba che quella del tramonto lo illuminino perfettamente.

Mentre il tetto del tempio è ormai scomparso, le colonne che un tempo lo sostenevano sono ancora al loro posto. Su un'isola minuscola separata, che puoi vedere ma non accessibile, ci sono anche le rovine di una sala per l'ordinazione e un piedistallo che fanno parte di questo tempio.

4. Wat Sa Si

Wat Mrs Si

Questo splendido tempio potrebbe non essere il più grande del parco, ma è sicuramente uno dei più belli. Sedute nel mezzo del lago Traphang-Trakuan e accessibili attraversando un ponte di legno, le rovine di Sa Si sono composte da 10 chedi ancora in piedi, oltre a sei file di colonne e la statua mozzafiato di un Buddha seduto.

Alcuni degli edifici del wat sono ancora abitati da monaci. Ogni anno nel 12° mese del calendario lunare (che di solito cade intorno a novembre), Sa Si diventa il luogo centrale della celebrazione della Loy Kratong (festa della luce), in cui il lago si trasforma in un fantastico mare di luce con migliaia di minuscole candele galleggianti.

5. Wat Sorasak

Wat Soraak

Secondo le iscrizioni scolpite sul tempio stesso, Wat Sorasak fu costruito nel 1412, verso la fine dell'Impero di Sukhothai. I 24 elefanti squisitamente scolpiti che ancora custodiscono il chedi a forma di campana in decomposizione di Wat Sorasak sono uno dei veri punti salienti del parco. Gli elefanti sono considerati protettori nel buddismo e gli antichi re spesso tenevano rari elefanti bianchi nei loro regni come rappresentazione del loro potere e della loro ricchezza.

Questo stile di guardia dell'elefante è visto anche in altre parti di Sukhothai, Si Satchanalai e Kamphaeng Phet. Parti del wat sono state restaurate negli ultimi decenni, questo include le nicchie occupate da statue raffiguranti Buddha seduto in una rara posizione "occidentale", con le gambe penzoloni.

6. Wat Si Chum

Wat Si Chum

I visitatori di Wat Si Chum rimarranno particolarmente colpiti dal mondhop: un'enorme costruzione cuboide senza finestre che si erge su un alto piedistallo. Costruito nel XIV secolo, il tempio è facilmente riconoscibile per via del suo Buddha seduto d'argento alto 15 metri appoggiato a un muro di mattoni all'aperto.

Una stretta scala chiusa su una delle pareti meridionali conduce al tetto e a splendide viste aperte sul parco. Il passaggio delle scale chiuso era un tempo sede di lastre incise con diverse immagini del Buddha. Nella zona si trovano anche le rovine di un altro tempio e un edificio in mattoni che contiene un Buddha seduto.

7. Wat Phra Pai Luang

Wat Phra Pai Luang

Wat Phra Pai Luang è uno dei templi più antichi della zona di Sukhothai. Si pensa che risalga alla fine del XII o all'inizio del XIII secolo, un tempo era uno dei wat più importanti della regione.

Bellissimi stucchi ornano qui i gradini del chedi e il muro esterno, le fondamenta e i resti di quattro file di colonne che rimangono ancora del wiharn.

Anche se meno famoso di alcuni degli altri templi della città vecchia, questo è bello da visitare perché è meno popolare, il che significa una folla più piccola. Salva la tua visita per più tardi nel corso della giornata, così puoi goderti il ​​tranquillo tramonto che cade sulle rovine.

8. Wat Traphang Thong Lang

Wat Traphang Thong Lang

Wat Traphang Thong (noto anche come "il Tempio dello Stagno dei Coralli") si trova sulla propria isola nel complesso ed è accessibile solo tramite un ponte. Sebbene gran parte degli stucchi sulle pareti del tempio siano stati gravemente danneggiati, il tempio quadrato si trova ancora magnificamente in alto su una piattaforma e si affaccia sul parco.

Il rilievo piatto sul lato meridionale mostra Buddha, che cammina a grandi passi sui gradini. Protetto da due ombrelloni, Buddha è accompagnato dalle dee indù Indra e Brahma, oltre che dai fedeli. Si presume che questa sia la prima rappresentazione visiva di un Buddha che cammina dal periodo di Sukhothai. Sul lato nord, un rilievo raffigura Buddha che doma l'elefante Nalagiri, che suo cugino Devadatta gli aveva messo addosso.

9. Wat Chetuphone

wa chetuphon

Wat Chetuphon ospita un esempio particolarmente bello del classico stile Sukhothai con quattro statue di Buddha in stucco che puntano verso diversi punti cardinali: una seduta, una che cammina, una in piedi e un Buddha sdraiato. Un fossato e un muro di mattoni circondano questo tempio del XIV secolo, che presenta anche un imponente mondhop in mattoni e balaustre in ardesia che sono state progettate e scolpite per imitare l'aspetto del legno.

Chetuphon ha una posizione davvero unica, lontano dalle altre rovine e vicino a un villaggio moderno. E sebbene non ci siano chedi in queste rovine, il tempio presenta un mandapa (un padiglione all'aperto con pilastri).

10. Wat Saphan Hin

Wat Saphan Hin

Wat Saphan Hin si trova su una collina alta 200 metri: sali in cima e godrai di splendide viste sul parco e sugli altri templi circostanti. Conosciuto anche come "Tempio del Ponte di Pietra" per via della scalinata in ardesia e del percorso davanti alla struttura, Saphan Hin è considerato uno dei templi più magnifici della zona occidentale del parco. Parte del tempio è l'imponente statua alta 12,5 metri di un Buddha in piedi appoggiato a un muro di mattoni all'aperto: i visitatori spesso lasciano fiori sulla punta dei piedi in segno di rispetto.

Nella zona si possono trovare anche le rovine di un altro tempio e un chedi, poiché le rovine sono solo a poche centinaia di metri di distanza, gli storici ritengono che sia possibile che a un certo punto avrebbero potuto far parte di un'unica struttura massiccia.

11. Wat Phra Bat Noi

Wat Phra Bat Noi

Wat Phra Bat Noi ("Tempio della collina dell'impronta del Buddha minore") è spesso mancato a molti visitatori, poiché il tempio si trova a sud delle rovine principali, su una collina boscosa.

Originariamente un monastero di meditazione utilizzato dai monaci Arannavasi (abitanti della foresta), il che spiega la sua posizione più appartata, Phra Bat Noi è un'ottima miscela di stili thailandese e khmer. Il tempio ha un chedi a quattro lati ed è decorato con molti motivi indù. Mentre le statue di Buddha che un tempo facevano parte del wat sono scomparse da tempo, i visitatori possono ancora camminare tra le rovine e le torri crollate e ammirare le strutture lontano dalla folla di visitatori.

12. Museo Nazionale Ramkhamhaeng

Statue di Buddha in bronzo in mostra al Museo Ramkhamhaeng | Gary Todd / foto modificata

Il Museo Ramkhamhaeng è dedicato alla casa e alla conservazione dei reperti degli scavi condotti sia nel Parco storico di Sukhothai che nel Parco storico di Sri Satchanalai. Il museo offre una buona panoramica dello sviluppo dello stile Sukhothai dall'era dell'influenza Khmer all'aumento della popolarità dello stile Ayutthaya.

Particolarmente degni di nota sono le immagini del Buddha ambulante in stile Sukhothai (considerate tra le più belle rappresentazioni del Buddha), un Buddha seduto dal Wat Chang Lom a Si Satchanalai e una replica dell'iscrizione Ramkhamhaeng (ritenuta la prima scrittura thailandese registrata ). Il giardino del museo espone una serie di sculture in stucco, una fornace per la ceramica e una serie di grandi strutture antiche. La quota di iscrizione comprende una dettagliata brochure in inglese.

Cose da fare a Sukhothai

1. Passeggia tra le rovine del Parco Nazionale di Si Satchanalai

Parco nazionale di Si Satchanalai

Questo parco di 45 metri quadrati potrebbe sembrare relativamente piccolo rispetto al Parco storico di Sukhothai, ma vale la pena visitarlo per avere un quadro più completo di questa zona un tempo fiorente e dei primi regni del paese. Oltre alle rovine del tempio, Si Satchanalai ospita resti di palazzi e case in vari stati di conservazione, tutti caratterizzati dall'architettura di Sukhothai, Khmer e Ayutthaya.

Wat Phra Si Rattana Mahathat, il tempio più grande del complesso, presenta un impressionante prang a forma di pannocchia di mais (guglia simile a una torre), un padiglione con pilastri e una spessa parete rocciosa in laterite, una roccia ricca di ferro con un naturale aspetto arrugginito -colore rosso.

2. Prendi una lezione di storia al Celadon Kiln Site and Study Center

Celadon

Nel corso degli anni in quest'area sono state scoperte oltre 500 fornaci di pietra calcarea, oltre a molti vasi e articoli di celadon, rendendo questo antico sito un luogo importante per l'artigianato e la produzione della ceramica. Invece di spostare i pezzi scavati da qualche altra parte, qui è stato costruito un centro per studiarli ed esporli.

Dai un'occhiata ai pezzi scavati, quindi ammira una mostra di altri reperti antichi mentre impari a conoscere il processo di lavorazione all'interno del centro. Oltre ai pezzi ricostruiti, qui puoi vedere anche i resti delle fornaci utilizzate per cuocere le pentole.

Come arrivarci: dirigiti a nord del parco storico di Si Satchanalai a circa 6,5 ​​chilometri fino a Ban KoNoi, fino a raggiungere l'area con resti visibili di forni. In alternativa, prendi l'autostrada 1201 da Amphur Si Satchanalai, guidando per circa sette chilometri fino a Ban KoNoi, per trovare il centro sulla sinistra.

3. Aiuta gli animali salvati al Santuario degli elefanti di Boon Lott

Elefante al Santuario degli elefanti di Boon Lott

Per qualcosa di diverso da fare quando hai bisogno di una pausa dalla storia e dalle rovine, questo piccolo salvataggio a conduzione familiare è assolutamente da vedere. Essendo l'unico santuario locale incentrato sull'aiutare gli elefanti maltrattati a riapprendere le abilità sociali in modo che possano vivere in un ambiente naturale, questa è un'ottima alternativa ad altro turismo legato agli elefanti più discutibile.

L'attivista animalista di origine britannica Katherine Connor ha fondato il Boon Lott's Elephant Sanctuary (BLES) per dare agli elefanti salvati dai traffici di disboscamento e turisti un posto da chiamare casa. Situato non lontano dalla storica città di Sukhothai, BLES è una riserva animale di 540 acri dove le cose vengono fatte al "tempo degli elefanti".

Non ci sono tour qui o attività organizzate. Invece, i visitatori possono immergersi in un'esperienza partecipativa, accompagnando gli elefanti nell'area di pascolo o nuotando nel fiume, aiutando a piantare o ripulire la vegetazione e facendo escursioni con i mahout per riportare gli elefanti "vagabondi" dai siti di rilascio e nel santuario.

Gli ospiti che desiderano pernottare possono prenotare un alloggio in una pensione vicina, da dove il personale del santuario verrebbe a prendervi e portarvi al parco ogni mattina.

BLES ospita anche una serie di altri animali salvati da abusi o abbandono, inclusi cani, mucche, tartarughe e un cavallo.

Sito ufficiale: https://www.blesele.org

Dove alloggiare a Sukhothai per visitare la città

Una piccola città di poco più di 35.000 persone, Sukhothai è meglio conosciuta per essere la fuga per l'antica città di Sukhothai e per i templi e le rovine che rimangono. Poiché la maggior parte delle persone che arrivano qui sono in viaggio verso il Parco storico di Sukhothai, il più grande agglomerato di hotel si trova vicino alle rovine, piuttosto che in città.

Quando si tratta di scegliere la posizione migliore, la tua più grande considerazione sarà probabilmente la distanza dalle rovine e se vuoi camminare o non ti dispiace usare un tuk-tuk per portarti qui. Ecco alcuni degli hotel più popolari a Sukhothai e cosa hanno da offrire.

Hotel di lusso:

  • Una delle cose migliori degli hotel a Sukhothai è che anche le opzioni più lussuose sono molto convenienti, più o meno lo stesso che paghereste a Bangkok per un hotel di fascia media con meno servizi. Lo Sriwilai Sukhothai Resort & Spa a quattro stelle è un ottimo esempio: a soli 1,8 km dal Sukhothai Historical Park One, questo boutique hotel offre camere e suite con aria condizionata, un'enorme piscina e un arredamento elegante che mescola il design tailandese (incluso uno stagno di loto ) con il massimo del comfort. L'hotel offre biciclette gratuite agli ospiti che desiderano esplorare la campagna o andare in bicicletta fino alle rovine.
  • Il Legendha Sukhothai Thai Village Resort a quattro stelle ha molto fascino caratteristico, splendidi giardini tropicali e camere colorate in stile cabina arredate in stile tradizionale e arredate con mobili in legno di teak. Gli ospiti possono godersi uno spettacolo gratuito dopo cena con ballerini thailandesi o fare un tuffo nella grande piscina illuminata a tarda notte.

Hotel di fascia media:

  • Nella fascia alta degli hotel di fascia media c'è il Sukhotai Heritage Resort, che mescola uno stile minimalista con colorati tocchi di design tailandese. L'hotel dispone di un punto ristoro aperto tutto il giorno, vasche idromassaggio e camere con balcone e lettini con vista sulla piscina. Mentre il parco storico di Sukhothai è a più di mezz'ora di distanza, la posizione dell'hotel tra le risaie e gli stagni di loto lo compensa ampiamente.
  • Anche popolare è il Tharaburi Resort, decorato in stile asiatico contemporaneo ea breve distanza a piedi dal Parco Storico. L'hotel offre una piscina, balconi privati ​​in tutte le camere e un'ampia piscina immersa in un lussureggiante giardino tropicale.

Hotel economici:

  • È difficile battere Scent of Sukhothai Resort quando si tratta di posizione. A meno di 15 minuti dal Parco Storico di Sukhothai ea una breve corsa in tuk-tuk dal centro della città, l'hotel offre il meglio di entrambi i mondi. Camere semplici ma ben arredate e un tranquillo giardino offrono la sistemazione perfetta per riposare dopo molte passeggiate ed esplorazioni.
  • Se desideri un tocco di storia, il Ruean Thai Hotel offre un'architettura tradizionale in legno e molti servizi, tra cui una piscina, colazione gratuita e un ristorante con un ampio menu.

Mappa di Sukhothai – Attrazioni (storiche)