9 attrazioni turistiche di prim'ordine nella Valle Sacra, in Perù

Insieme a Machu Picchu, la Valle di Urubamba – conosciuta anche come Valle Sacra o El Valle Sagrado – è una delle principali destinazioni turistiche del Perù. Le sue principali attrazioni possono essere viste durante una gita di un giorno, ma per apprezzare la grandezza e la raffinatezza della civiltà Inca, dovresti pianificare almeno due giorni.

La valle si trova a nord di Cusco ed è quasi 609 metri più bassa di altitudine, quindi molti visitatori hanno in programma di visitarla prima, mentre si stanno ancora acclimatando. La fertile valle un tempo abitata dagli Incas è oggi sede di numerosi villaggi tipici andini, dove è possibile osservare la vita quotidiana della gente del posto. Se sei lì in un giorno di mercato, le città della valle sono anche ottimi posti per fare acquisti per la brillante tessitura locale e altri prodotti artigianali.

Ci sono molti luoghi interessanti da visitare qui, ma se non hai tempo per un tour più approfondito, assicurati di vedere i suoi principali punti salienti: le rovine di Pisac e Ollantaytambo. Da Cusco, è meno di un'ora di taxi a Pisac o 90 minuti a Urubamba. Avrai bisogno di un biglietto turistico, pass turistico, per entrare nella maggior parte dei siti Inca nella Valle Sacra.

Per trovare i posti migliori da visitare qui, usa il nostro elenco delle principali attrazioni della Valle Sacra.

Vedi anche: Dove dormire in Valle Sacra

Nota: alcune attività potrebbero essere temporaneamente chiuse a causa di recenti problemi di salute e sicurezza a livello globale.

1. Ollantaytambo

Ollantaytambo

Con strade lastricate in pietra, scale, archi e piazze suggestive, Ollantaytambo sarebbe una città incantevole da visitare anche se non fosse trascurata da alcuni dei resti più impressionanti dell'Impero Inca.

L'ambientazione stessa è drammatica, poiché la valle si restringe e le montagne si avvicinano su ogni lato e la fortezza in rovina si erge su ripide terrazze direttamente dalla città. Sali attraverso questi sulle scale di pietra per vedere l'intricata lavorazione in pietra, ancora perfetta oggi.

Ollantaytambo era sia una fortezza che un tempio, e arriverai all'area del tempio immediatamente sopra i terrazzamenti. Il tempio rimane incompiuto, poiché era ancora in costruzione quando gli spagnoli conquistarono la valle.

Sosta in cima per ammirare le cave sul lato opposto della valle, fonte delle pietre per Ollantaytambo. Queste pietre furono trasportate attraverso l'impetuoso Urubamba portandole sulla riva del fiume, quindi deviando il flusso del fiume verso un nuovo canale dietro di loro e spostando le pietre attraverso il letto del fiume allora asciutto. Puoi visitare la cava con un'escursione di sei chilometri dal ponte Inca nel villaggio.

Ollantaytambo è uno degli unici due posti nella Valle Sacra dove puoi prendere il treno per Aguas Calientes , alla base del Machu Picchu. Sebbene tu possa prendere il treno da Cusco direttamente ad Aguas Calientes, è un viaggio in treno più breve e meno costoso da Ollantaytambo e ti consente di ripercorrere il tuo percorso.

Sistemazione: Dove dormire vicino alla Valle Sacra

2. Rovine Pisac

Rovine Pisac | Foto Copyright: Lana Law

Sul pendio alto sopra l'abitato di Pisac, le rovine sono tra le più importanti della Valle Sacra. Sono particolarmente famosi per le loro file di terrazze agricole scavate nel fianco della montagna e tenute in posizione da muri di pietra.

Le terrazze sono progettate per essere coltivate con aratri Inca. Puoi vedere queste terrazze dal fondovalle e da tutta la valle, ma questo non sostituisce il percorrere i sentieri sopra di loro ed esplorare i templi e le terme del centro cerimoniale .

Vedrai alcune delle opere in pietra più belle di tutto il Perù nelle pareti di questi edifici. L'ambientazione è sbalorditiva, oltre che difendibile, in cima a una ripida cresta che scende bruscamente in profonde vallate su entrambi i lati.

Anche se puoi raggiungere il sito a piedi dalla città di Pisac, è piuttosto un'escursione, quindi la maggior parte dei visitatori ha un taxi che li lascia in cima alle rovine e l'autista li incontra più tardi in un'area di parcheggio inferiore.

3. Murena

Moray | Foto Copyright: Lana Law

Non è necessario essere interessati all'agricoltura, e nemmeno alla storia, per trovare affascinanti e impressionanti le terrazze circolari simmetriche di Moray. Il sito, che si trova appena fuori dal villaggio di Moras, a prima vista sembra un gigantesco anfiteatro verde , una vasta conca formata da strati su strati di terrazze piatte.

In realtà ci sono due ciotole a Moray, ma una è molto più grande e più restaurata dell'altra. Le scale in pietra integrate nelle pareti della terrazza consentono di scendere fino al livello più basso. Guardare le mura di pietra circostanti e il cielo è impressionante quanto vedere Moray dall'alto.

Ciascuno dei diversi livelli di terrazzamento ha il suo microclima, che si pensa abbiano utilizzato gli Inca per testare le condizioni di crescita ottimali per le loro colture. Con queste informazioni, gli Inca potevano determinare quali aree erano le migliori per coltivare vari raccolti, che a loro volta determinavano dove stabilirsi.

Moray non fa parte del solito circuito della Valle Sacra, ma fa una buona gita di mezza giornata da Urubamba. Poiché è così vicino alle Salinas, questi due siti vengono solitamente visitati insieme.

4. Huchuy Cusco

Huchuy Cusco | McKay Savage / foto modificata

Tra le città di Pisac e Urubamba, vicino al villaggio di Lamay, le rovine Inca di Huchuy Cusco sono considerate il terzo sito Inca più importante della Valle Sacra, anche se uno dei meno visitati.

La sua principale attrazione è una grande sala Inca , conosciuta come kallanka, che misura quasi 40 metri di lunghezza. L'edificio a due piani ha un tetto in adobe e all'esterno della sala ci sono terrazze Inca, un cancello e alcune strutture più piccole. Si pensa che Huchuy Cusco sia il palazzo reale di Caquia Jaquijahuana, l'ultima dimora di Viracocha Inca, l'ottavo sovrano esiliato di Cusco.

C'è una ragione per cui così pochi turisti vedono Huchuy Cusco. Si raggiunge con un'escursione di tre ore dal villaggio di Lamay, gran parte in salita. Ma per coloro che fanno lo sforzo, è uno spettacolo memorabile.

5. Saline

Salinas

A breve distanza da Moray e facilmente combinabili nello stesso viaggio, le Salinas sono miniere di sale in uso sin dai tempi degli Incas. Uno dei luoghi più sorprendenti dell'intera Valle Sacra è questo fianco di una montagna fiancheggiato da 5.740 piccole piscine , chiamate pocitos.

Le piscine sono alimentate da una sorgente termale di acqua salata che gli Inca hanno deviato per far scorrere attraverso le saline. Quando l'acqua evapora, il sale cristallizza e viene raccolto. Ogni piscina può produrre 150 chili di sale al mese, quindi costituivano un'enorme risorsa per gli Incas.

Puoi raggiungere Salinas salendoci sopra o avvicinandoti in auto dall'alto su una strada sterrata un po' tortuosa che si snoda lungo il fianco della montagna. Alcune aree di sosta lungo il percorso offrono splendide viste sulle migliaia di pozze di sale, dando una prospettiva su quanto sia grande questo sito.

6. Tambomachay

Bagni Inca a Tambomachay

Il rispetto degli Inca per l'acqua è evidente in questo sito archeologico, noto anche come Baños de Inca (Bagni Inca). La sofisticata lavorazione in pietra e la sua unica idraulica sotterranea lo fanno risaltare tra i siti più grandi della valle.

La sorgente della sorgente, che ancora oggi porta un flusso costante di acqua fresca e limpida nel pozzo in alto e attraverso i canali sotterranei al livello inferiore, è ancora sconosciuta.

Una serie di piattaforme sono tenute in posizione da pareti di pietre meticolosamente montate e l'acqua cade a diversi livelli attraverso le tacche nelle pareti di pietra. La parete superiore presenta una serie di quattro nicchie e altre due sono in quella inferiore. Una porta si apre su una stanzetta, dove l'acqua sembra sgorgare dal pavimento.

Il sito non è grande, quindi riceve meno visitatori; questo combinato con l'acqua che cade dolcemente gli conferisce un'atmosfera più serena e contemplativa rispetto alla vicina Sacsayhuaman.

7. Mercato Pisac

Tappeti al Mercato Pisac

La piacevole cittadina di Pisac si trova sulla riva del fiume Urubamba, a circa 32 chilometri di auto da Cusco. Insieme alle sue imponenti rovine, Pisac è famosa per il suo enorme e colorato mercato domenicale , un buon posto per fare acquisti di artigianato locale.

Il mercato è un caleidoscopio in continuo movimento di colori brillanti, con pile di tessuti intrecciati in intricati motivi di lane tinte vividamente, e gli abitanti dei villaggi andini sono vestiti con i loro abiti tradizionali. Il grande giorno è la domenica, ma ci sono mercati più piccoli il martedì e il giovedì e di solito alcuni venditori in qualsiasi giorno.

Anche se potresti non trovare l'alta qualità che troverai nelle cooperative di artigianato a Cusco, puoi essere certo di un'ampia selezione e prezzi più bassi, soprattutto se sei disposto a contrattare. Il mercato si estende nella piazza principale, dove c'è una bella chiesa antica.

Vedrai anche donne vestite al meglio, di solito con un bambino vestito in modo colorato; sono qui per posare per le fotografie e si aspettano soldi se gli scatti la foto.

Pisac ha alloggi e ristoranti e, per chi ha tempo a disposizione, è un buon punto di sosta.

8. Chincheros

Scale di ciottoli nel comune di Chinchero

Situata molto più in alto del resto della Valle Sacra e anche più in alto di Cusco, la cittadina di Chinchero si trova a un'altitudine di 3.800 metri. Come ci si potrebbe aspettare, la vista sulle montagne circostanti da qui è spettacolare.

La principale attrazione turistica di Chinchero è il mercato domenicale , dove troverai un'esperienza un po' più autentica rispetto a Pisac, anche se attira anche grandi folle. Nella Plaza de Armas c'è una chiesa coloniale di mattoni costruita su fondamenta Inca e un muro Inca con 10 nicchie trapezoidali.

Il piccolo museo alla fine della piazza espone alcuni manufatti Inca. Vedrai alcuni terrazzamenti Inca nell'area circostante.

9. Urubamba

Vista su Urubamba | R. / foto modificata

Nonostante sia una delle città più grandi della valle sacra, Urubamba è relativamente priva di turisti e la vita qui sembra ruotare quasi esclusivamente attorno agli abitanti dei villaggi andini della zona. C'è un mercato molto locale e, sebbene qui ci sia poco da comprare per i viaggiatori, è un buon posto per vedere un mercato locale tradizionale in azione.

Un'attrazione merita una sosta per chiunque sia interessato alle ceramiche pregiate o alla rinascita del design e dell'artigianato tradizionale Inca. Al Seminario Pottery Studio , vicino alla piazza del mercato, Pablo Seminario e Marilú Behar hanno studiato le tecniche e gli stili della ceramica delle antiche culture del Perù per creare arte ceramica fresca e vibrante per utenti e collezionisti moderni. Il loro lavoro è esposto al Field Museum di Chicago e altrove, e lo studio accoglie i visitatori.

Urubamba è anche un punto d'imbarco per il servizio ferroviario di lusso Vistadome per Aguas Calientes , alla base di Machu Picchu (anche se dovresti prenotare con qualche giorno di anticipo per essere sicuro dei posti a sedere). È anche una buona base per visitare le vicine Moray e Salinas .

Dove dormire in Valle Sacra per visite turistiche

Consigliamo questi confortevoli hotel e rifugi circondati dalle montagne della Valle Sacra:

  • Esplora la Valle Sacra: questo lussuoso lodge all-inclusive a Urubamba offre viste spettacolari sulle montagne, personale meraviglioso, arredamento contemporaneo, guide eccellenti e una spa con piscina e sauna.
  • Sonesta Posadas del Inca Yucay : L'hotel di fascia media Yucay è un ex monastero con camere spaziose e un grazioso cortile e giardini.
  • Hotel La Casona De Yucay Valle Sagrado: Questo hotel a 3 stelle dispone di splendidi giardini, una posizione tranquilla e personale sorridente.
  • Hostal Iskay: Per un hotel economico a Ollantaytambo, questa è un'ottima scelta. Si trova a un chilometro dalla stazione ferroviaria e viene fornito con colazione gratuita.