Esplorando il Museo Mevlana: una guida per i visitatori

Scritto da Jess Lee
Aggiornato il 30 marzo 2023

Lo spettacolo iconico di Konya è la caratteristica cupola conica verde sopra la tomba del filosofo, poeta e leader religioso del XIII secolo Mevlana Celaleddin Rumi.

Museo Mevlana

Proprio nel centro della città, questo mausoleo e la storica tekke (loggia) annessa della setta del sufismo dei dervisci rotanti di fama mondiale, fondata dai seguaci di Mevlana Rumi, è la principale attrazione turistica della città.

Oggi è il Museo Mevlana e sia i pellegrini che i turisti si riversano qui per rendere omaggio a uno dei più grandi mistici religiosi della Turchia e del mondo.

Mevlana Rumi

Sebbene sia più famoso al di fuori della Turchia per la sua poesia (inclusa la sua famosa poesia Mathnawi di 25.000 versi), per i credenti Mevlana Rumi è venerata come una santa e il suo mausoleo è un luogo sacro.

Le sue parole, che predicano tolleranza e accettazione, sono risuonate nel corso dei secoli. Con uno dei suoi versi più famosi che afferma: " Vieni, chiunque tu sia. Anche se sei un infedele, un pagano o un adoratore del fuoco, vieni. La nostra non è una confraternita di disperazione. Anche se hai rotto il tuo voti di pentimento cento volte, vieni ».

Celaleddin Muhammad Rumi (Mevlana è un termine onorifico, che significa "il nostro maestro") è nato a Balkh (nell'attuale Afghanistan) in una famiglia di eminenti maestri islamici. Nella sua infanzia, la sua famiglia emigrò a ovest a Nishapur (Iran), dove si dice che Rumi abbia iniziato la sua educazione spirituale.

Dopo aver viaggiato molto in gioventù, la famiglia si stabilì a Karaman in Anatolia (110 chilometri a sud di Konya) prima che il padre di Rumi fosse invitato a stabilirsi e insegnare a Konya dal sovrano del Sultanato selgiuchide di Rum.

Dopo la morte del padre di Rumi, Rumi ereditò la posizione di suo padre come preside della madrassa (scuola teologica), oltre a predicare nella moschea. Fu durante questo periodo che Rumi incontrò Shams-e Tabrizi (Shams of Tabriz), il poeta persiano che sarebbe diventato il consigliere spirituale di Rumi e sarebbe stato determinante nel fatto che Rumi si allontanasse dalla vita pubblica per concentrarsi invece sugli aspetti più mistici dell'Islam.

Dopo l'assassinio di Shams-e Tabrizi, Rumi ha dedicato la sua vita all'ascesi e alla scrittura della poesia mistica che lo avrebbe reso famoso.

Dopo la morte di Rumi nel 1273, i suoi devoti furono organizzati in una setta sufi, che divenne nota come Ordine Mevlevi ma è meglio conosciuta come i Dervisci Rotanti.

disposizione

Giardini del Museo Mevlana

L'attuale disposizione del tekke risale al XVI secolo, molto tempo dopo la morte di Mevlana. L'unica parte della loggia che risale al XIII secolo, quando visse Mevlana, è il suo mausoleo.

Si entra attraverso un cancello e un imponente giardino pieno di fontane, rose, alberi e lapidi.

All'interno del mausoleo non c'è solo il sarcofago di Mevlana (inciso con le sue parole: " Non cercate le nostre tombe su questa terra – le nostre tombe sono nel cuore degli illuminati .") ma quello di sua moglie Kerra Hatun; i suoi figli Melike Hatun e Müzafferüddin Emir Ali Çelebi; più le tombe di sei dervisci, i cosiddetti "Soldati di Horasan", che giunsero a Konya da Balkh con Mevlana.

Museo e Collezione

Fontana in marmo al Museo Mevlana

Inoltre, il grande complesso ospita una vasta collezione di manufatti appartenenti all'Ordine Mevlana: tappeti pregiati; oggetti d'arte in metallo e legno; e libri, inclusa un'esposizione di inestimabili Corani.

Il piccolo museo, che occupa parte dello spazio del Semahane, espone una raffinata selezione di questi oggetti. Il museo dispone anche di una biblioteca con oltre 1.700 manoscritti e 500 libri. All'esterno si trova un tranquillo cortile con una fontana in marmo (1512).

Dall'altra parte del cortile rispetto al mausoleo ci sono una serie di celle , dove un tempo vivevano e studiavano gli studenti dell'Ordine Mevlana.

Oggi ospitano un'interessante collezione di oggetti legati alla vita dei dervisci, dall'abbigliamento e tessuti alla calligrafia e agli strumenti musicali. Per i turisti che vogliono scavare un po' più a fondo, eccellenti pannelli informativi consentono una comprensione più profonda della storia e della cultura del sufismo.

Esibizione del derviscio rotante

Esibizione di dervisci rotanti al Museo Mevlana

Una recente aggiunta al Museo Mevlana, il roseto nel parco del museo ospita ora uno spettacolo di dervisci rotanti il ​​giovedì sera durante l'estate (all'incirca da giugno a settembre).

L'esibizione è gratuita ed è l'occasione per vedere un autentico sema (il nome di questa forma di culto religioso) eseguito da veri dervisci sufi. Molte altre esibizioni di dervisci rotanti che vedrai pubblicizzate in Turchia sono eseguite da ballerini professionisti.

Indirizzo: Indirizzo: Aziziye Mah., Mevlana Caddesi No:1, Konya

Sito ufficiale: Museo Mevlana

Konya – Mappa del monastero di Meviana (storica)