Visitare il Castello di Edimburgo: 9 punti salienti, consigli e tour

Sebbene non sia proprio il castello più antico della Scozia – questo onore va ad Argyll's – il Castello di Edimburgo è sicuramente la fortezza più famosa del paese. Mentre un castello sorgeva in questo punto dall'XI secolo, la maggior parte della struttura attuale domina la città di Edimburgo dal XIII secolo. L'eccezione è la chiesetta del castello, la Cappella di Santa Margherita, che risale a 100 anni prima.

Questa splendida fortezza è sicuramente una delle attrazioni turistiche più famose della Scozia. Arroccato in cima a uno spettacolare affioramento di basalto nero che un tempo, milioni di anni prima, era un vulcano attivo, lo spettacolare castello di Edimburgo offre viste magnifiche di molti dei luoghi più interessanti della città da visitare. Questi includono il Royal Mile, Princes Street e la lunga striscia verde dei Princes Street Gardens. Si trova inoltre a pochi passi dal Palazzo di Holyroodhouse, la residenza ufficiale della regina in Scozia.

castello di edimburgo

La storia del Castello di Edimburgo è lunga e spesso allo stesso tempo toccante e violenta, un fatto che ha portato alla sua reputazione di uno dei luoghi più infestati di tutta la Bonnie Scotland. Uno degli eventi più noti che si sono verificati qui è stata la famigerata " cena nera ". Tenutosi al castello nel 1440, la cena era uno stratagemma usato per attirare alla morte i membri del clan Douglas, una delle famiglie più influenti del paese.

Dall'ampia Esplanade, dove ogni agosto si tiene il famoso Edinburgh Military Tattoo , attraverserai un ponte levatoio su un fossato per entrare nel castello attraverso la Portcullis Gate . Costruita alla fine del 1500 sulle rovine di una torre del 14° secolo, questa porta rappresentava un ostacolo impressionante a chiunque tentasse di espugnare il castello, con tre pesanti porte e la saracinesca chiodata che bloccava l'ingresso.

Sopra il cancello c'è la Torre Argyle. Questo imponente edificio prende il nome dal marchese di Argyle, che qui rimase impressionato. Sulla strada per il castello, passerai davanti alle statue in bronzo dei leggendari eroi William Wallace e Robert the Bruce.

Per aiutarti a sfruttare al meglio il tuo tempo in questo importante punto di riferimento scozzese, assicurati di fare spesso riferimento alla nostra pratica guida per visitare il Castello di Edimburgo.

1. Il Palazzo Reale

Il Palazzo Reale, il Castello di Edimburgo

Il Palazzo Reale all'interno del Castello di Edimburgo era la residenza ufficiale (e rifugio nei momenti di pericolo) dei successivi monarchi Stuart, tra cui Maria Regina di Scozia . Cerca all'ingresso degli appartamenti reali le lettere d'oro MAH, che rappresentano le iniziali della regina e di suo marito Henry Stewart, Lord Darnley.

Tra le sale restaurate più interessanti c'è la Sala Laich, con il suo bel camino. La piccola stanza adiacente è dove Maria Regina di Scozia diede alla luce il futuro re Giacomo VI di Scozia (e Giacomo I d'Inghilterra) nel 1566.

Sito ufficiale: www.edinburghcastle.scot/see-and-do/highlights/the-royal-palace

2. I gioielli della corona scozzese e la pietra del destino

I gioielli della corona e la pietra del destino | Sarah Stierch / foto modificata

Per secoli, il Palazzo Reale è stato il deposito di documenti statali e dei gioielli della corona scozzese. Conosciuti anche come "Honours of Scotland", furono rimossi in due occasioni: nel 1291 Edoardo I inviò tutte le carte e i gioielli a Londra; e 400 anni dopo, poco prima che Oliver Cromwell catturasse il castello, le insegne furono portate al castello di Dunnottar per essere custodite.

Le insegne furono restituite a Edimburgo nel 1707, ma furono rinchiuse per assicurarsi che il pubblico scozzese non si arrabbiasse alla loro vista. La cassa di quercia in cui erano conservati fu finalmente aperta nel 1818 e da allora il contenuto è stato esposto nella Camera della Corona, così come uno scettro datato 1494 donato a Giacomo VI da papa Alessandro VI.

Nel petto ci sono anche una spada donata a Giacomo IV da papa Giulio II nel 1501 e una corona del XVI secolo in oro di estrazione scozzese, con 94 perle e 40 gioielli. Insieme allo scettro, questi furono usati per la prima volta insieme all'incoronazione di Maria Regina di Scozia nel 1543 e sono i più antichi gioielli della corona delle isole britanniche.

Qui puoi anche vedere la famosa Pietra del Destino (aka, la Pietra di Scone), la pietra dell'incoronazione presa da Edoardo I e riposta sotto il trono inglese a Londra, tornata in Scozia solo nel 1996.

3. La Sala Grande

La Sala Grande

Situata sul lato sud di Crown Square, la Great Hall fu costruita poco prima della morte di re Giacomo IV nel 1511 e fu utilizzata per le cerimonie di stato e come luogo di incontro del parlamento scozzese fino al 1640.

Durante l'occupazione di Cromwell, l'edificio fu utilizzato come caserma e successivamente come ospedale militare. Fu restaurato alla fine del 19° secolo e, sebbene il suo aspetto sia cambiato, il soffitto ligneo originale della sala è rimasto intatto.

La Great Hall ora ospita una collezione completa di armi e armature e pannelli di vetro colorato aggiunti durante il restauro commemorano i monarchi scozzesi.

Sito ufficiale: www.edinburghcastle.scot/see-and-do/highlights/the-great-hall

4. Monumento ai caduti nazionale scozzese

Monumento ai caduti nazionale scozzese, Castello di Edimburgo

Sul lato nord di Crown Square, lo Scottish National War Memorial è stato costruito in memoria dei numerosi scozzesi morti durante la prima guerra mondiale. Ogni reggimento ha il proprio memoriale e anche gli animali che hanno lavorato al fianco dei soldati sono ricordati nella sua iconografia. Un santuario d'argento detiene l'albo d'oro con i nomi di 150.000 morti.

Molti artisti famosi furono invitati ad aiutare con le decorazioni finali del memoriale, che fu consacrato nel 1927. Il sito web del memoriale (www.snwm.org) contiene un database consultabile di tutti coloro che qui commemorati.

5. Il saluto dell'una

Un cannone della Salute dell'una al Castello di Edimburgo

Un "cannone a tempo" vicino alla Half Moon Battery – la caratteristica sezione del castello con pareti curve – viene sparato alle 13:00 ogni giorno feriale. Allo stesso tempo, una palla del tempo cade al Monumento Nelson a Calton Hill , parte di una tradizione che risale ai giorni in cui le navi sul Firth of Forth controllavano i loro cronometri puntando un telescopio sul castello.

I cannoni da 18 libbre della batteria furono tutti fabbricati nella vicina Falkirk nel 1810 per la guerra napoleonica.

6. Cappella di Santa Margherita

Cappella di Santa Margherita | Copyright della foto: Stillman Rogers Photography

Una delle prime attrazioni che vedrai salendo al castello è la Cappella di Santa Margherita. Costruito nel 1130, non è solo l'edificio più antico del castello (e di Edimburgo), ma è in effetti l'edificio più antico di tutta la Scozia.

Fu costruito dal re Davide I per onorare sua madre, Santa Margherita, che morì nel castello nel 1093 e fu canonizzata nel 1250. Nonostante le sue dimensioni – è lungo solo 17 piedi e largo 11 piedi – questo interessante esempio di architettura della prima età normanna fu utilizzata come Cappella Reale fino al regno di Maria Stuarda e fu restaurata nel 1845 su richiesta della Regina Vittoria.

Le bellissime vetrate , aggiunte nel 1922, sono state progettate da Douglas Strachan e raffigurano Sant'Andrea, San Colombano, Santa Margherita e Sir William Wallace. L'arco della cappella è originale. Oggi è un luogo popolare per piccoli matrimoni e battesimi.

Sito ufficiale: www.stmargaretschapel.com

7. Museo dei prigionieri di guerra

Museo dei prigionieri di guerra | chettarin / Shutterstock.com

Durante le guerre napoleoniche, i prigionieri francesi, inclusi pirati e bambini soldato di appena cinque anni, furono internati sotto la Sala Grande. Le vite dei prigionieri erano ragionevolmente tollerabili (almeno rispetto alle prigioni di quell'epoca) e potevano passare il loro tempo a fare giocattoli e portagioie.

Altri ebbero un tale successo nel fare soldi falsi che, nel 1812, le banche locali misero un avviso sulla Edinburgh Gazette offrendo una ricompensa a chiunque potesse fornire informazioni sui falsari.

Più tardi, qui furono imprigionati americani, spagnoli, polacchi e prigionieri provenienti da altri angoli del mondo. I loro alloggi sono affascinanti da esplorare perché sono stati restaurati nel modo più accurato possibile e interpretati molto bene con segnaletica e informazioni di base.

Sito ufficiale: www.edinburghcastle.scot/see-and-do/highlights/prisons-of-war

8. Il Vescovo Meg

L'enorme cannone Mons Meg

Il gigantesco cannone Mons Meg è in netto contrasto con la minuscola e contemplativa Cappella di Santa Margherita, che si trova accanto. Prodotto a Mons, nelle Fiandre, nel 1449 e all'epoca all'avanguardia della tecnologia militare, fu presentato a Giacomo II dal duca di Borgogna nel 1457.

Questo potente cannone era così potente che con 110 libbre di polvere da sparo, poteva spingere una palla di cannone da 550 libbre per due miglia. Mons Meg ha assistito all'azione più volte, anche durante l'assedio del castello di Roxburgh nel 1460. Nel 1558 fu licenziato per celebrare il matrimonio di Maria Regina di Scozia. Oggi è frequentato dai turisti, che non possono resistere a mettere la testa nell'enorme botte.

Sito ufficiale: www.edinburghcastle.scot/see-and-do/highlights/mons-meg

9. Il National War Museum of Scotland

Il National War Museum of Scotland

L'imponente National War Museum of Scotland è stato fondato nel 1933 per esporre uniformi, armi e altri cimeli dei reggimenti scozzesi. È anche sede di numerosi dipinti importanti, tra cui Thin Red Line di Robert Gibb .

Nel parco del castello si trovano anche due musei del reggimento: il Royal Scots Dragoon Guards Museum ritrae la storia del reggimento dalla sua fondazione nel XVII secolo da parte di re Carlo II per combattere i dissidenti religiosi e include l'Aquila e lo stendardo del 45° fanteria francese catturato durante la carica degli Scots Greys a Waterloo nel 1815.

Il Royal Scots Museum racconta la storia del reggimento sin dalla sua formazione nel castello nel 1633, compresi i suoi 149 onorificenze di battaglia. (Mentre l'ingresso al museo è gratuito, devi pagare per entrare nel parco del castello.)

Sito ufficiale: www.nms.ac.uk/national-war-museum/

Dove alloggiare vicino al Castello di Edimburgo per visite turistiche

Consigliamo questi convenienti hotel a pochi passi dal magnifico Castello di Edimburgo:

  • Il Chester Residence dispone di appartamenti di lusso a 5 stelle con accesso a un grazioso giardino privato, con riscaldamento a pavimento e cucine complete in ogni unità.
  • L'Old Town Chambers offre un ottimo rapporto qualità-prezzo nei suoi appartamenti luminosi e moderni, ciascuno a pochi passi dal Castello di Edimburgo. Le camere sono dotate di altoparlanti Bluetooth e macchinetta del caffè Nespresso.
  • Il Rutland Hotel è un'ottima scelta nella categoria di fascia media. Questo affascinante hotel boutique offre viste sul castello, arredi eleganti e letti molto comodi.
  • Il Premier Inn Edinburgh Royal Mile è un'ottima scelta in un hotel economico e dispone di personale cordiale, arredamento moderno e una buona colazione a buffet.

Suggerimenti e tour: come sfruttare al meglio la tua visita al Castello di Edimburgo

  • Tour del Castello di Edimburgo: poiché il castello è così popolare, le code per i biglietti possono essere lunghe. Puoi evitare queste formazioni frustranti ed entrare subito con un biglietto d'ingresso saltafila: il castello di Edimburgo. Una volta dentro, puoi partecipare a una qualsiasi delle visite guidate gratuite. Il tour a piedi storico di Edimburgo di mezza giornata con ingresso prioritario al Castello di Edimburgo è un altro modo per entrare nel castello senza aspettare, combinando l'ingresso prioritario con un vivace tour dei punti salienti della città guidato da una guida locale ben informata.
  • Cibo e bevande: la Queen Anne Tearoom del castello serve tradizionali tè pomeridiani, mentre il Red Coat Café serve pranzi e pasti più sostanziosi.
  • Per il tuo comfort: indossa delle buone scarpe da passeggio. Il castello di Edimburgo copre una vasta area con pietre consumate e irregolari sotto i piedi.

Indirizzo: Castlehill, Edimburgo, Scozia

Sito ufficiale: www.edinburghcastle.scot

Mappa del castello di Edimburgo (storica)